ABC della menopausa – V di Vampate

ABC della menopausa

ABC della menopausa – V di Vampate

Ho letto un libro di una scrittrice, blogger inglese, dal titolo Grumpy Old Menopause, ovvero “Vecchia, scontrosa menopausa”. A conferma che, anche se di nazioni diverse, siamo tutte sulla stessa barca…

La struttura del libro è quella del dizionario: per ogni lettera dell’alfabeto però non troverete spiegazioni per parole astruse, ma un sintomo e – almeno – una cura, un rimedio per la tipica sintomatologia perimenopausale.

Taglio e stile divertenti, perché lo sappiamo, con il sorriso è tutto più facile!

L’ABC della menopausa

Ecco un esempio. Alla A un sintomo che conosciamo bene anche noi italiane: Anger (rabbia, collera). E dopo le pagine dedicate ai consigli, Carol, l’autrice, chiude con una divertente barzelletta, che ritrae una scenetta familiare:

 – Marito (rivolto alla moglie): Quando mi arrabbio con te, tu non mi rispondi mai.  Come riesci a controllarti?

 – Moglie: Pulisco la tazza del bagno!

 – Marito: E questo ti aiuta?

 – Moglie: Sì, uso il tuo spazzolino!

Ecco, questo per farvi capire lo stile…

E questo per tutto il resto del libro. Per la B, Brittle bones, ovvero Fragilità ossea, così come per i Dolori al seno (Breast pain), per il Gonfiore (Bloating). Poi continua con la lettera C di Concentrazione (della serie “Cosa stavo dicendo…?”), etc. etc.

E poi alla F (Flushes o Hot flushes), ci sono loro, le temute e odiate Vampate!

E a questo punto la curiosità sale alle stelle: come risolvono le nostre amiche anglosassoni il problema delle vampate? Al primo posto dell’elenco l’autrice, Carol Wyer, cita tra i rimedi i fitoestrogeni. E la cosa ci convince subito.

I fitoestrogeni, la natura ci dà una mano

Si sente spesso dire che noi donne siamo esigenti. Molto di più rispetto agli uomini. Se è vero (Eccome se lo è, direbbero loro) quando arrivano i primi disturbi sarà bene farsi trovare pronte. Come? Chiedendo aiuto alla natura.

I fitoestrogeni sono sostanze naturali del mondo vegetale che hanno effetti fitoterapici

Numerose evidenze scientifiche e studi clinici hanno valutato l’efficacia e la sicurezza dei fitoestrogeni come terapia di contrasto ai sintomi vasomotori della perimenopausa.

Tra i fitoestrogeni più efficaci c’è la soia fermentata con l’Equolo, la sostanza immediatamente attiva nell’organismo.

La soia, che peraltro è un alimento molto comune nella dieta dell’estremo Oriente (questa è una delle ragioni per cui da quelle parti accusano meno sintomi di questo tipo), è la base di alcuni nutraceutici usati per contrastare i tipici disturbi della perimenopausa.

Ma non solo:

Le molecole responsabili degli effetti benefici della soia appartengono alla categoria degli isoflavoni: si tratta di composti simili agli estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Proprio questa caratteristica consente loro di svolgere una funzione simile agli estrogeni umani. (Fonte: Fondazione Veronesi)

I nutraceutici giusti: Zemiar ®

Va bene quindi una scelta naturale, ancora meglio se a questa si associa la garanzia offerta dalla ricerca farmacologica. Nella tipologia che più si avvina alla natura: la nutraceutica.

Zemiar ® è un nutraceutico specifico per la sintomatologia perimenopausale. Studiato e sperimentato dal gruppo farmaceutico Alfasigma.

Zemiar ® contribuisce a ridurre alcuni dei sintomi più critici della perimenopausa e a contrastare alcune conseguenze tipiche del calo degli estrogeni: dalla sintomatologia vasomotoria alla tendenza all’aumento di peso.

Le sue già documentate caratteristiche hanno trovato conferma nelle ultime evidenze scientifiche riportate in un articolo pubblicato nel 2015 dalla North American Menopause Society.

Zemiar ® è un integratore alimentare a base di Soia fermentata con Equolo, PassifloraQuercetina, Resveratrolo, Magnesio,CalcioVitamina D e Vitamina K.

 

Fonti:

 

Cristina Perrotti

 

Take Home Message
Leggendo libri dedicati alla menopausa, anche in altre lingue, si scopre che noi donne, seppur di diverse nazionalità, soffriamo degli stessi sintomi. Il più odiato, le vampate, è odiato anche oltre manica. Ma anche le soluzioni sembrano essere le stesse. Soprattutto per quelle donne non possono o non vogliono intraprendere una terapia ormonale. E allora viene in soccorso la natura, con i suoi fitoestrogeni e la farmaceutica che mette a punto integratori specifici per i tipici disturbi del climaterio, come l’equolo fermentato con la soia.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2018

Voto medio utenti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here