Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi

Coronavirus - Come comportarsi negli ambienti chiusiL’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha pubblicato sul suo sito una serie di consigli per tenere ‘alla larga’ il coronavirus dai luoghi chiusi. Si parte con una serie di raccomandazioni sul ricambio d’aria, i prodotti di pulizia e i sistemi di ventilazione, a cura del Gruppo di studio nazionale inquinamento indoor dell’ISS.

Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi – Aprire regolarmente le finestre

Scegliendo quelle più distanti dalle strade trafficate. Non aprire le finestre durante le ore di punta del traffico e non lasciarle aperte la notte; ottimizzare l’apertura in funzione delle attività svolte.

Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi – Igienizzare

Per quanto riguarda la pulizia occorre igienizzare i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone o alcol etilico 75% o ipoclorito di sodio 10%. In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti e/o dispositivi di protezione individuale – precisano gli esperti. Non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca con altri prodotti. Sia durante che dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggiare gli ambienti.

Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi – Per gli impianti di ventilazione

Se si è a casa: pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75% – raccomanda l’ISS. Negli uffici e nei luoghi pubblici gli impianti di ventilazione meccanica controllata devono essere tenuti accesi e in buono stato di funzionamento. Tenere sotto controllo i parametri microclimatici (ad esempio la temperatura, l’umidità relativa e la CO2) ed eliminare totalmente il ricircolo dell’aria. Pulire regolarmente i filtri e acquisire informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento ed eventualmente sostituirlo con un pacco filtrante più efficiente.

Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi – Come usare correttamente i guanti

I guanti servono a prevenire le infezioni? Si, a patto che:

  • Non sostituiscano la corretta igiene delle mani che deve avvenire attraverso un lavaggio accurato e per almeno 60 secondi
  • Siano ricambiati ogni volta che si sporcano ed eliminati correttamente nei rifiuti indifferenziati
  • Come le mani, non vengano a contatto con bocca naso e occhi
  • Siano eliminati al termine dell’uso, per esempio, al supermercato
  • Non siano riutilizzati

Dove sono necessari i guanti?

  • In alcuni contesti lavorativi come per esempio personale addetto alla pulizia, alla ristorazione o al commercio di alimenti
  • Sono indispensabili nel caso di assistenza ospedaliera o domiciliare a malati

>>> Per tutte le novità sul Coronavirus, ti invitiamo sempre a verificare le informazioni e le notizie sulla sezione specifica del Ministero della Salute <<<

Dott.ssa Beatrice Greco
Biologa

 

Take Home Message – Coronavirus – Come comportarsi negli ambienti chiusi

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha pubblicato sul suo sito una serie di consigli per tenere ‘alla larga’ il coronavirus dai luoghi chiusi. Si parte con una serie di raccomandazioni sul ricambio d’aria, i prodotti di pulizia e i sistemi di ventilazione, a cura del Gruppo di studio nazionale inquinamento indoor dell’ISS.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2020

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui