Quando il cibo diventa il più importante tra i pensieri

Disturbi del comportamento alimentare

Si può uscire da una spirale così pericolosa come un disturbo del comportamento alimentare? Sì, con l’aiuto di una squadra di specialisti, che comprenda anche i familiari e gli amici, e purché lo si voglia!

I dati riferiscono una crescente quota, tra gli adolescenti, affetta da disturbi del comportamento alimentare (DCA). Le persone che ne soffrono non sono quelle che semplicemente hanno delle abitudini alimentari errate, mangiano troppa carne o troppa pasta ad esempio. Sono piuttosto coloro che con il cibo hanno un comportamento distorto, compulsivo.

Anoressia e bulimia sono i disturbi più conosciuti, ma a questi si aggiungono la drunkoressia, il disturbo da alimentazione incontrollata (Binge-Eating Disorder (BED), la Vigoressia, l’Ortoressia, ed altri non altrimenti specificati (NAS). Sono più spesso le giovani donne a soffrirne, ma il fenomeno si sta estendendo anche agli adolescenti e preadolescenti dell’altro sesso.

Perché i DCA sono in aumento tra gli adolescenti?

L’adolescenza è un’epoca di mutamenti. Muta l’aspetto fisico, la sensibilità, la percezione della vita. Si prende coscienza delle proprie potenzialità e di ciò che si vorrebbe fare. Ma non sempre si è in grado di affrontare questi cambiamenti, senza venire influenzati da sollecitazioni esterne. Come ad esempio pubblicità e moda che promuovono esili silhouettes o nuove tendenze di importazione, come il bere in compagnia in maniera “troppo disinvolta”.

Se in aggiunta esiste già una scarsa fiducia in se stessi, o rapporti familiari difficili, tendenza alla depressione, o fattori ereditari, la persona inizia a comportarsi in maniera errata con il cibo. Ha così inizio una malattia seria che va prontamente individuata e adeguatamente curata.

Cibo e alcol possono essere i peggiori nemici

Il problema è che chi soffre di DCA per quanto si guardi allo specchio non vedrà mai l’immagine che di se stesso vorrebbe vedere. E allora si è disposti a tutto, con modalità diverse e sempre sbagliate. L’ultima moda, di importazione, si chiama Drunkoressia. A digiuno l’intera giornata e poi happy hour la sera! Fino a quattro, cinque drink… e a digiuno è meglio perché non ci si carica di troppe calorie e perché gli effetti dell’alcol, l’euforia e la disinibizione, si manifestano immediatamente, “favorendo le relazioni sociali”.

Questo è quello che pensano sempre più frequentemente i giovani, in particolare le ragazze.

I risultati per il fisico, come per la mente sono devastanti oltre al fatto che alla fine di una serata si può essere pericolosi per se stessi e per gli altri.

Fonti: www.salute.gov.it

Silvia Taurelli

Take Home Message
Disturbi del comportamento alimentare – Si può uscire da una spirale così pericolosa come un disturbo del comportamento alimentare. Si ha bisogno di aiuto da parte di familiari, amici, specialisti e bisogna volerlo. Alla lunga i danni che un DCA può provocare possono essere irrimediabili.

Tempo di lettura: 55″

Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here