La TOS e i fitoestrogeni in perimenopausa – L’equolo

Equolo in perimenopausa o terapie farmacologiche? Cosa è più indicato? Lo abbiamo chiesto alla dott.ssa Angela Maria Becorpi

Equolo in perimenopausa  – Una delle possibili risposte ai disturbi della perimenopausa. Ma vediamo meglio di cosa si tratta. Esistono numerose terapie farmacologiche che aiutano a contrastare la carenza estrogenica della perimenopausa e attualmente si impiegano trattamenti ormonali in condizioni ottimali nella paziente giovane e senza patologie che sono sicuramente molto efficaci.

È bene precisare che gli studi che nel corso degli ultimi anni hanno allontanato le pazienti dalla terapia ormonale sostitutiva (TOS), non sono attendibili perché le pazienti reclutate nelle ricerche erano già avanti negli anni e sofferenti di diverse patologie con numerosi fattori di rischio; inevitabilmente, quindi, i risultati emersi derivano da dati di partenza non rappresentativi.
Il trattamento con la TOS è una delle terapie indicate, per un periodo di tempo relativamente breve, nella donna giovane e sana che lamenti disturbi perimenopausali e menopausali. La terapia ormonale sostitutiva non è adatta per le pazienti con patologie cardiovascolari e con patologie tumorali.

Equolo in perimenopausa – Cosa sono i fitoestrogeni e come agiscono in perimenopausa?

fitoestrogeni sono sostanze naturali del mondo vegetale che hanno effetti fitoterapici. Esistono ormai numerose evidenze scientifiche e studi clinici che hanno valutato l’efficacia e la sicurezza dei fitoestrogeni. Come ottima terapia di contrasto ai sintomi vasomotori della perimenopausa e della menopausa.

Tra i fitoestrogeni più efficaci c’è ad esempio la soia, soprattutto se fermentata con l’Equolo, perché rende il fitoestrogeno immediatamente attivo nell’organismo. La soia, che peraltro è un alimento molto comune nella dieta dell’estremo oriente, è alla base di alcuni nutraceutici usati proprio per contrastare i disturbi della perimenopausa.

Anche l’equolo ha una funzione estrogenica e ha effetti riduttivi della sintomatologia vasomotoria tipica della perimenopausa e menopausa. Come le sudorazioni, le vampate di calore e gli sbalzi di umore, ha inoltre effetti preventivi della perdita di tessuto osseo.

Dott.ssa Angela Maria Becorpi

Take Home Message
Equolo in perimenopausa – Durante la perimenopausa l’uso dei fitoestrogeni, in particolare della soia fermentata con equolo, è una valida risposta alla sintomatologia vasomotoria tipica, con il vantaggio che non esistono controindicazioni perché si tratta di fitoterapici.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2019

Voto medio utenti

>>> Clicca sui video qui sotto, se vuoi saperne qualcosa di più.

1 COMMENTO

  1. Avevo già sentito parlare dell’equolo, mi sembra molto interessante.Non voglio prendere farmaci e ormoni: è tutta la vita che ci combatto e vorrei farne a meno, ma questo fitoestrogeno funziona davvero?

  2. Quello che noi conosciamo, perché usato personalmente da due persone della nostra redazione che lo trovano efficace è lo Zemiar. Ma prima di prenderlo chiedi sempre un consiglio al tuo medico.

  3. Davvero interessante voglio provare anche io l’equolo. Ma non ho capito una cosa, se è un nutraceutico non ha la ricetta, perché devo sentire il medico? Mi fa sempre perdere tempo…e poi mi manda sempre via dicendo che “”sto come un fiore”” anche se io mi sento una “”schifezza””.

  4. Ciao Yellowsubmarine noi suggeriamo sempre di sentire il medico, perché non conosciamo tutte le vostre storie mediche e preferiamo che sia lo specialista che vi conosce a consigliarvi la migliore soluzione, anche se si tratta di nutraceutici, che come, giustamente dici tu, non hanno bisogno di ricetta.

  5. E’ un mese che sto provando il trifoglio rosso, ma questo equolo mi sembra più interessante. Che dite ne parlo con il ginecologo?

  6. Direi che è sempre bene parlarne con il medico…facci sapere cosa ti dice. A presto

  7. Anche a me, la scorsa settimana, la dottoressa ha prescritto un integratore con l’equolo, il nome dell’integratore non lo ricordo, ma sono certa che c’è l’equolo, perché il nome mi fa ridere….mi sento già un po’ nitrire!!! A parte gli scherzi, la ginecologa dice che funziona!

  8. Troppo interessante questo equolo. Anche io non vorrei prendere altri ormoni, li ho presi per tanti anni con la pillola ed ora vorrei proprio farne a meno. Chiederò al medico

  9. Ne voglio parlare con mia sorella che ha una decina d’anni più di me e si lamenta che ha sempre caaaaldo.

  10. La mia ginecologa mi ha prescritto lo Zemiar e devo dire che finalmente mi sto sgonfiando e anche il caldo nonostante sia estate lo sento di meno. Non so se funziona davvero o se sto solo trovando il mio equilibrio, però…ora come ora mi sento proprio di consigliarlo. Comunque vi farò sapere come procede.

  11. Non saprei…in realtà se ne sente parlare da molto, per cui credo che funzioni però anche questo zemiar di cui leggo qui mi sembra molto interessante

  12. Io sono molto stufa di avere sempre caldo e poi con quasi 40 gradi all’ombra la situazione è persino peggiorata

  13. Io invece ormai prendo lo Zemiar da più di un anno e veramente posso dire che la mia vita è cambiata.