Ok ai guanti, ma è sempre bene lavarsi le mani!

Un paio di guanti sono stati trovati persino nella tomba di Tutankhamon. Dal VI secolo, sempre di più, sono diventati un capo d’abbigliamento prezioso, tempestato di pietre e abbellito da merletti. Oggi i nostri guanti di plastica, non avranno rubini e smeraldi, ma sono preziosi lo stesso. Per la nostra salute.

Non si può correre il rischio però di pensare che il guanto ci tenga al sicuro dal virus. È sempre una buona prassi quella di lavarsi le mani e per ricordarlo è intervenuto anche l’OMS.

Guanti e lavaggio mani – Manteniamo la distanza di sicurezza

Tutte le misure di sicurezza per arginare il rischio di contagio da Coronavirus, ormai le abbiamo imparate tutte. Con o senza guanti dobbiamo:

  • Mantenere il distanziamento sociale
  • Evitare le strette di mano, gli abbracci, i baci
  • Indossare la mascherina (correttamente) se siamo in contatto con il pubblico (al supermercato, in fila alla posta, in treno, in generale nei luoghi dove ci sono altre persone, etc.)
  • Indossare i guanti, laddove richiesto

 

Ed è proprio su questo ultimo punto che si discute. C’è il rischio infatti che ci si senta al sicuro dentro un bel paio di guanti di gomma/plastica. Così non è.

Come mostra un banner preso dal sito dell’OMS (vedi immagine):

Guanti e lavaggio mani -
Guanti e lavaggio mani –

 Indossare un guanto di gomma mentre è in pubblico è efficace nel prevenire la nuova infezione da coronavirus? No. Il lavaggio regolare delle mani nude offre una protezione maggiore contro la cattura di COVID-19 rispetto ai guanti di gomma.
Puoi ancora raccogliere la contaminazione COVID-19 sui guanti di gomma. Se poi ti tocchi il viso, la contaminazione passa dal tuo guanto al viso e ti infetta.

Guanti e lavaggio mani – Quali sono allora le abitudini da mettere in pratica tutti i giorni?

Ma insomma i guanti servono o no a prevenire le infezioni? Si, ma a patto che:

  • Non sostituiscano la corretta igiene delle mani che deve avvenire attraverso un lavaggio accurato e per almeno 60 secondi
  • Siano ricambiati ogni volta che si sporcano ed eliminati correttamente nei rifiuti per l’indifferenziata
  • Come le mani, non vengano a contatto con bocca naso e occhi
  • Non siano riutilizzati (ad esempio quelli usati al supermercato)

Guanti e lavaggio mani – Dove sono necessari i guanti?

  • In alcuni contesti lavorativi come per esempio personale addetto alla pulizia, alla ristorazione o al commercio di alimenti
  • Sono indispensabili nel caso di assistenza ospedaliera o domiciliare a malati

Quindi laddove non sono necessari cosa si deve fare? Ce lo facciamo dire da Paolo D’Ancona, epidemiologo dell’Istituto Superiore di Sanità:

Per chi non lavora in ambiente sanitario è sufficiente lavarsi bene le mani o usare un gel.

Insomma, il nostro mantra è:

I guanti servono solo quando, per qualsiasi motivo, non mi posso lavare le mani!

NB Le mani vanno lavate con acqua e sapone, per almeno 60 secondi. I guanti vanno sfilati rovesciandoli su se stessi e buttandoli nella spazzatura (indifferenziata). All’ingresso del supermercato (posta, etc.) usare quelli forniti, non andare e non usare i propri. Non riciclare guanti nonouso già usati.

Per un approfondimento

OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità

ISS – Istituto Superiore di Sanità

EPICENTRO – L’Epidemiologia per la Sanità Pubblica

 

Per un approfondimento sulla storia dei guanti DejaVu e Focus

(Credits immagine)

 

Cristina Perrotti

 

Take Home Message – Guanti e lavaggio mani
Un paio di guanti sono stati trovati dentro la tomba di Tutankhamon. Portati dai Barbari dal VI secolo sono diventati sempre di più un capo d’abbigliamento prezioso, tempestato di pietre preziose e merletti. Oggi i nostri guanti sono di plastica. Non avranno rubini e smeraldi, ma sono preziosi lo stesso. Per la nostra salute.  Ma non si può correre il rischio di pensare che il guanto ci tenga al sicuro dal virus. È sempre una buona prassi quella di lavarsi le mani e per ricordarlo è intervenuto anche l’OMS

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 8 luglio 2020

Voto medio utenti

1 commento

  1. i guanti sono un capo di abbigliamento che ho sempre amato, anche quelli leggeri, estivi, li portava sempre la mia vecchia zia. ma on questa storia del coronavirus mi è passata la fantasia,
    ho l’impressione che tutta questa plastica mi rovini la pelle…….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui