La rivincita della ciabatta

200300

E… si riparte! Dopo la pausa estiva che mi ha vista rilassata sulle spiagge della Costa Azzurra appena arrivata trovo il battesimo della grandinata che mi ha allagato la sala e di una serie di impegni ed eventi dell’ultimo minuto!

Ma qualcuna di voi ha davvero voglia di mettere i vestiti autunnali e soprattutto le SCARPE?!

Io no davvero! Dopo un’estate passata a piedi scalzi modello #FigliadeiFioriRadicalChic50annidopo la voglia di rimettere le scarpe ve lo assicuro è davvero inferiore allo zero.

Si può essere chic anche in città, anche quando gli eventi sono di natura non proprio festaiola, anche a Settembre con calzature che comunemente definiamo “ciabatte”?

Io sono convintissima di si, certo che si può, ma come sempre sottolineo buonsenso e buongusto non devono mai mancare.

Ines de la Fressange (che ho avuto il piacere di incontrare casualmente quest’estate sulle spiagge di Saint Tropez e che vi garantisco essere una gran signora in tutto e per tutto anche con shorts e infradito) e Charlotte Casiraghi entrambe riconosciute come icone di stile livello mondiale ci mostrano come indossare le ciabatte o i sandali a ciabatta anche in occasioni più formali restando classe ed eleganza pura.

Io sottolineo sempre però prima di abbracciare qualunque idea di stile di osservare bene la propria fisicità e soprattutto valutare molto bene le proporzioni di quanto indossiamo.

Camicia bianca, pantalone stampato, chiodo, pochette e ciabatte in cuoio o nere possono essere un piacevole look come ci spiega Ines ad esempio per un vernissage, considerando che gran parte dell’evento si svolgerà in piedi.

Oppure abbinate ad una tuta sport-chic e una pochette dorata che siano dorate, in cuoio o nere saranno perfette per una cena tra amiche, un aperitivo al volo, un giro di shopping.

O ancora con un pantalone da Jogging, un pull con scollo a V la ciabatta nera comoda per partire in aereo sarà perfetta, specialmente se vi trovate a fare viaggi lunghi.

Bellissima anche la proposta di Charlotte Casiraghi che in dolce attesa le ha indossate con un morbido chemisier blu durante la presentazione del proprio libro di filosofia a Les Rencontres Philosophiques 2018 nella sala ottocentesca dell Istituto Oceanografico monegasco.

Naturalmente NO ASSOLUTO a presentarsi a un matrimonio (non ridete giuro che le ho viste) con le infradito fossero anche i più bei sandali gioiello esistenti.

NO ASSOLUTO anche all’ufficio, a qualunque tipo di cerimonia, a un colloquio di lavoro (a meno che non vi contattino per servizi da fashion blogger dove l’eccentricità è giustificata).

Sono perfette e adatte a tutte specialmente dopo una certa età in cui i tacchi tutti il giorno iniziano a dare fastidio.

Chiaramente come anticipato a ognuna con la propria fisicità e soprattutto al modo in cui si portano.

NO a indossarle con gonne longuette o al ginocchio, il risultato sarebbe disastroso anche su una modella di 180 cm, SI a indossarle con la minigonna ma solo al mare.

 

 

Il modo migliore per indossare la ciabatta è con pantaloni morbidi o palazzo facendo attenzione se si è piccoline a prediligere un modello con la zeppa e soprattutto a rendere il look carino con i giusti accessori.

Da domani per 3 giorni sarò reporter a IL TEMPO DELLE DONNE, ore ed ore in piedi con in previsione anche un po’ di spostamenti all’interno della Triennale.

Secondo voi indosserò le “ciabatte”? E soprattutto se si … come le indosserò?

Vi aspetto on line con proposte e suggerimenti.

Ben tornate e Buona ripresa a tutte voi!

 

yours “A Pinch of Ginger Spice”

Silvia Ramili

A pinch of ginger spice
Instagram
Facebook
Linkedin

 

Tempo di lettura: 2′

Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui