La sessualità attorno agli Anta – Dalla nostra rubrica su Radio Antenna 1

200609

la sessualità dopo gli Anta

Dalla nostra rubrica radiofonica su Radio Antenna 1 la 1° puntata con la sessuologa di VediamociChiara

È venerdì e come ogni venerdì è arrivato il momento del nostro appuntamento radiofonico con il nostro media partner Radio Antenna 1 Roma.

Nella puntata di oggi a parlare sarà la sessuologa e psicologa, la dott.ssa Patrizia Pezzella, che le amiche di VediamociChiara e di 50 sfumature di donna conoscono bene.

La dott.ssa Pezzella ci parlerà della sessualità attorno agli Anta. Un tema per molti aspetti delicato…

Il desiderio cambia. Soluzioni? Una, prima di tutte: la voglia di desiderare va alimentata. Prima di vedere come però una definizione.

La sessualità attorno agli Anta – Ma cosa sono gli “Anta”?

Si tratta di quella fase di vita che oscilla tra i 40/45 anni e i 50/55 e che quindi abbraccia e comprende anche gli anni di avvicinamento alla menopausa vera e propria (perimenopausa).

Un tema “caro ad un gran numero di donne”, come dice la stessa Pezzella. Ma che succede esattamente? Ci sono dei cambiamenti? Sì, sia nella domanda che nella risposta sessuale. Ma cosa potrebbe verificarsi di preciso e cosa è da considerare assolutamente normale?

Potrebbe verificarsi una diminuzione del desiderio sessuale: i rapporti sessuali potrebbero diventare meno frequenti, e potrebbero essere anche dolorosi o provocare fastidi, dovuti soprattutto ad una difficoltà di lubrificazione.

Schermata 2017-06-16 alle 09.54.44

La sessualità attorno agli Anta – Cosa fare per alimentare il desiderio di desiderare?

Parlarne con il proprio ginecologo di fiducia. Al fine di trovare il giusto rimedio (farmacologico, nutraceutico, ad uso locale, etc.), anche mirato a risolvere la secchezza vaginale.

Ma non deve mancare neanche un po’ di fantasia in camera da letto, per non perdere la voglia, il desiderio…

A cominciare dai preliminari, utili a mantenere costante (evitando di ridurla) la frequenza dei rapporti sessuali. Anche per questo vale il detto “l’appetito vien mangiando”. In altre parole il desiderio è stimolato dalla pratica. Importante è non lasciare che trascorra troppo tempo tra gli incontri sessuali.

La sessualità attorno agli Anta – Più fortunate delle nostre mamme

Fortunate noi donne di oggi intorno agli Anta, rispetto alle nostre nonne, ma anche alle nostre mamme. Tanti i miti in negativo (donna che ingrassa, donna non attraente, con una serie lunghissima di disturbi invalidanti, etc.) che caratterizzavano questa fase di vita della donna.
Di certo abbiamo meno problemi rispetto alle nostre mamme. E anche laddove ci fossero tutti questi disturbi, oggi possiamo affrontarli e risolverli grazie ad una vasta scelta di rimedi (farmacologici, nutraceutici, ad azione locale, etc.).

Gli “Anta” (e i cambiamenti) si vivono meglio parlandone con il partner

La dott.ssa Pezzella consiglia di parlare con lui di quello che sentiamo, dei cambiamenti che ci stanno avvenendo. Con lui ci confideremo per fargli capire cosa ci succede, anche per evitare che percepisca l’eventuale calo di desiderio come una sua colpa. Il premio sarà il suo appoggio e la sua preziosa complicità.

Rivedi e riascolta la puntata

La rubrica di VediamociChiara è OnAir su Radio Antenna 1 Roma.
Ogni venerdì alle ore 11:00, ed in replica alle ore 19:00.

Vuoi rivedere tutte le puntate? Clicca qui.

 

 

Redazione VediamociChiara

Se lo desideri puoi contattare direttamente la dott.ssa Patrizia Pezzella
https://www.medicitalia.it/patrizia.pezzella/

 

Take Home Message
La sessualità attorno agli Anta – Dalla nostra rubrica du Radio Antenna 1 – Una piccola sintesi della rubrica radiofonica di VediamociChiara OnAir su Radio Antenna 1. La 6° puntanta è dedicata alla sessualità intorno agli Anta, con al dott.ssa Patrizia Pezzella, la sessuologa e psicologa che le nostre amiche di  VediamociChiara conoscono molto bene.

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2020

Voto medio utenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui