Menopausa precoce, prematura, tardiva

192768

Menopausa precoce, prematura, tardivaQuando si può classificare come precoce, oppure prematura o tardiva?

Si parla di menopausa precoce, prematura o tardiva in base all’età del suo esordio, ovvero:

  • Precoce quando inizia prima dei 40 anni;
  • Prematura quando inizia prima dei 45 anni;
  • Tardiva quando si verifica dopo i 55 anni.

 

La condizione di menopausa precoce è la più frequente rispetto a quella prematura e tardiva

In un terzo delle sue forme si osserva una familiarità. Si stanno identificando geni candidati; ad esempio si sono messe in evidenza anomalie numeriche o strutturali a carico del cromosoma X (mutazione FMR1) o mutazioni di cromosomi coinvolti nella regolazione della funzione ovarica.

Si osservano inoltre casi di menopausa precoce dovuta a meccanismi autoimmuni.

Se la menopausa è molto precoce (20-35 anni), un adeguato supporto psicologico è sicuramente un ausilio efficace.
 Esiste anche una forma di menopausa precoce per la quale mancano elementi noti in grado di spiegare la rapida scomparsa del Follicolo Ovarico.

La menopausa prematura riguarda il 10% delle donne

Spesso queste presentano casi di menopausa precoce nel nucleo familiare, per cui si reputa che le due forme cliniche possano avere cause comuni.
 È associata all’insorgenza di malattia coronarica e può comportare negli anni successivi un modesto incremento di fratture ossee.

Anche altri fenomeni correlati all’invecchiamento prematuro degli organi estrogeno-dipendenti possono essere più frequenti e si ritiene che un’opportuna terapia ormonale a base di estrogeni e progestinici possa esercitare una protezione efficace. Al contrario, è chiaro che patologie che dipendono dal tempo della vita fertile (durata di esposizione agli estrogeni prodotti dall’ovaio), come il tumore della mammella, possono ridursi (ad esempio, se una donna entra in menopausa a 35 anni, il rischio di tumore si riduce drasticamente dell’80%).

 

Luisa Buoni 

 

> Per un approfondimento istituzionale visita il sito del Ministero della Salute

> Vuoi saperne di più? Chiedi un consulto alla nostra ginecologa

 



Take Home Message
Si parla di menopausa precoce (prima dei 40 anni), prematura (prima dei 45) o tardiva (dopo i 55), la classificazione quindi è in base all’età del suo esordio. Quella precoce è la più frequente. Se molto precoce (20-35 anni), si consiglia un aiuto psicologico.
 La menopausa prematura invece riguarda il 10% delle donne.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2020

Voto medio utenti

4 Commenti

  1. Ciao ho 46 anni e non ho il ciclo da 2 mesi, secondo voi sono incinta o è arrivata la menopausa? In realtà da qualche tempo ho tutta una serie di disturbi strani: sudori, vampate, insonnia e insomma mi è venuto il dubbio

  2. Ti scrivo una risposta di buon senso, ma contatta sempre il tuo medico per gli accertamenti del caso. Quello che mi sento di dirti è che se il tuo ciclo mestruale è stato finora relativamente regolare, fai subito un test di gravidanza e sei il test è negativo, è possibile che si tratti di peri-menopausa.

  3. La menopausa precoce può essere causata anche da alterazioni cromosomiche ereditarie. Parlane con il tuo medico o con il nostro esperto per capire se sono necessarie terapie di supporto, sia a livello fisico che psicologico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui