Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero

200661
Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero
Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero

Con le nuove linee di indirizzo redatte dal Ministero della Salute e recentemente approvate dalla Conferenza Stato-Regioni, si riorganizzano su scala nazionale e in linea con le recenti evidenze scientifiche le attività del triage ospedaliero, i codici numerici di priorità e le competenze dell’infermiere di triage.

Triage ospedaliero – Cos’è?

Il triage ospedaliero è l’inizio del percorso di assistenza ai pazienti in tutti i Pronto Soccorso, è garantito nelle 24 ore ed è svolto dall’infermiere di triage opportunamente formato.

Nuove linee di indirizzo del Triage ospedalieroGli obiettivi del nuovo Triage ospedaliero sono:

  • Garantire la presa in carico di tutti i pazienti che accedono al Pronto Soccorso
  • Individuare la priorità di accesso alle aree di cura tramite i nuovi codici numerici
  • Indirizzare i pazienti all’appropriato percorso diagnostico-terapeutico

 

All’arrivo del paziente in Pronto Soccorso le fasi del triage sono 4:

  1. Valutazione immediata (“sulla porta”): per individuare chi abbia bisogno di un intervento immediato.
  2. Valutazione soggettiva e oggettiva: raccolta dei sintomi e consultazione dei referti disponibili.
  3. Decisione di triage: assegnazione del codice di priorità di accesso alle cure e attuazione dei rispettivi interventi assistenziali.
  4. Rivalutazione (ad eccezione delle emergenze per cui l’accesso alle aree di cura è immediato): monitoraggio clinico dei pazienti in attesa di cure per cogliere le variazioni dello stato di salute. Seguirà la conferma o la modifica del codice e dei conseguenti tempi di attesa.

L’attività di triage può esitare nell’invio diretto in sala di emergenza oppure all’ambulatorio specialistico dedicato con attivazione dei relativi percorsi.

Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero – L’infermiere di triage

L’attività del triage ospedaliero è una responsabilità dell’infermiere di Pronto Soccorso opportunamente formato: l’infermiere di triage.

La presa in carico del paziente non coincide automaticamente con la visita del medico. Poiché, qualora i protocolli dell’ospedale lo consentano, l’infermiere di triage può essere autorizzato a iniziare un percorso diagnostico e terapeutico. Come ad esmepio:

– prelievi di sangue
– somministrazione di alcuni trattamenti) per decongestionare le sale d’attesa
– Etc.

Si ridefiniscono quindi i ruoli dell’infermiere di triage, che possiede una nuova autonomia e responsabilità professionale in caso di errore (ad esempio non coinvolgendo il medico quando invece è necessario).

Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero – I nuovi codici numerici

I nuovi codici numerici di triage sono utilizzati per definire la priorità di accesso alle cure e non per il giudizio di gravità globale del caso clinico: questo spetta al medico in sede di visita medica.

I codici numerici vanno da 1 (massima priorità di accesso alle aree di trattamento) a 5 e possono essere associati ai colori dalle Regioni.

  • Codice 1 (rosso): EMERGENZA. Accesso immediato alle aree di trattamento senza alcuna rivalutazione.
  • Codice 2 (arancione): URGENZA. Accesso alle aree di trattamento entro 15’, preceduto da monitoraggio costante delle condizioni cliniche.
  • Codice 3 (azzurro): URGENZA DIFFERIBILE. Accesso alle aree di trattamento entro 60’, preceduto da monitoraggio delle condizioni cliniche.
  • Codice 4 (verde): URGENZA MINORE. Accesso entro 120’, preceduto da monitoraggio delle condizioni cliniche.
  • Codice 5 (bianco): NON URGENZA. Accesso entro 240’, preceduto da osservazione e monitoraggio delle condizioni cliniche.

 

Per approfondimenti sulle Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero

Linee di indirizzo del Ministero della Salute

Bibliografia

Ministero della Salute

Quotidiano Sanità

Nurse24.it

 

Dott.ssa Roberta Kayed
Ambulatorio di Medicina Generale e Casa della Salute, A.U.S.L di Bologna  – Medical Writer per Farmacoecura.it

 

Take Home Message
Nuove linee di indirizzo del Triage ospedaliero – Con la nuova riorganizzazione del triage ospedaliero approvato dalla Conferenza Stato-Regioni si garantisce l’adeguata presa in carico dei pazienti in Pronto Soccorso e si definiscono nuovi codici numerici di priorità di accesso alle cure. L’infermiere di triage è inoltre autorizzato in alcuni casi a erogare le prime risposte assistenziali. Tutto questo in accordo con i protocolli ospedalieri.

Tempo di lettura 1’40”

Ultimo aggiornamento: 10 novembre 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui