Adolescenti in balia del web? A dieta per un’ora al giorno!

È vero come sembra che senza una connessione rischiano una vita sociale povera, capace di distorcere anche la vita reale? Se sì, una cura c’è! Un po’ di dieta. Anche quella per i loro genitori!

C’è una giornata per tutto, e ora anche per preservare il contatto con la vita reale. E infatti è nata la giornata dedicata al non essere sconnessi, #SconnessiDay, che cade ogni 22 febbraio. Perché c’è differenza tra la passione per le nuove tecnologie e un rapporto squilibrato, con un investimento eccessivo in termini di tempo. Salvo poi ammettere che chi ha creato il web e le aziende che oggi la fanno da padrone anche sul mercato (Spotify, per dirne una) passavo la maggior parte del proprio tempo proprio li, connesso ad uno di questi macchinari diabolici…

Le abbiamo studiate le loro abitudini di connessione, e secondo una ricerca della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli – Università Cattolica del Sacro Cuore, un adolescente su cinque ha un rapporto problematico con il web (web-addiction).

Ma in che senso “problematico”? Nel senso che diventa una necessità, proprio come bere, mangiare e dormire. E non se ne può fare a meno.

La vita di tuo figlio/a adolescente ti preoccupa?

Se si notano questi segnali è il caso allora di farsi qualche domanda:

1) Alterazione del ritmo sonno-veglia

2) Esclusivo investimento emotivo e di energie

3) Amicizie solo offline

4) Scarsi interessi fuori dall’online

5) Scarsa partecipazione alla vita familiare

etc.

 

Come distinguere l’adolescente appassionato di nuove tecnologie da chi ha sviluppato una vera e propria web-addiction?

Attraverso il corso FAD (Formazione a Distanza) del provider ECM 2506 Sanità in-Formazione “Internet e adolescenti: I.A.D. e cyberbullismo”, fruibile gratuitamente anche da parte di pazienti, insegnanti e genitori su http://www.sconnessiday.it è possibile scoprire i campanelli d’allarme dell’internet-dipendenza.

La cura? Sollecitare giovani (ma anche adulti eh!) a “sconnettersi” da tutti i device almeno un’ora al giorno, dalle 20.30 alle 21.30. E vediamo che succede!

Vai alla pagina Facebook della Giornata

Credits foto

 

Redazione VediamociChiara

Take Home Message
È vero come sembra che senza una connessione rischiano una vita sociale povera capace di distorcere anche la vita reale? C’è chi ha studiato il caso e ne ha dedotto che forse un po’ di dieta può far bene tanto ai giovanissimi, quanto ai loro genitori.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 22 aprile 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here