Allergie in crescita, perché?

Il numero degli allergici cresce di anno in anno. Ecco quali sono le cause e come puoi difenderti.

allergie in crescitaPer te un tranquillo week end in campagna può trasformarsi in un incubo, tra starnuti, occhi che lacrimano e prurito?  Fai anche tu parte dell’esercito degli allergici! E sei in buona compagnia: il numero degli allergici cresce del 5% ogni anno. Secondo la European Academy of Allergy, nel 2025 la metà degli europei sarà allergica.

Qual è la causa delle allergie in crescita?

A lungo gli scienziati si sono interrogati sulle cause della crescita delle allergie, concludendo che non vi è un solo colpevole. Sono, infatti, cinque i principali fattori  a cui è dovuta.

1- Eccessiva pulizia.

Gli standard igienici più elevati hanno ridotto il contatto con virus e batteri. Ma i linfociti Th1,  che sono necessari al corretto sviluppo del sistema immunitario, possono formarsi solo se i bambini vengono a contatto con una molteplicità di germi nei primi cinque anni di vita. Se questo non accade, la risposta immunitaria prevalente sarà di tipo allergico. A farci diventare più allergici, dunque, sono stati i divieti di sporcarci con la terra, di accarezzare gli animali e di metterci le mani in bocca.

2 – Antibiotici

L’abuso di antibiotici nei bambini e negli allevamenti (e quindi nella carne che portiamo a tavola) ha alterato la flora batterica intestinale, che ha un importante effetto protettivo contro le allergie.

3 – L’obesità è tra le cause delle allergie in crescita.

Anche l’eccesso di peso altera la microflora intestinale. Inoltre, determina un’infiammazione cronica che favorisce le allergie.

4 – Inquinamento.

Polveri sottili, ozono e ossidi di azoto (i principali componenti dello smog), causano l’infiammazione delle vie aeree e le rende più vulnerabili, specie nei confronti dell’asma.

5 – Cambiamento climatico.

Il cambiamento climatico ha allungato la stagione dei pollini e ha fatto sì che le piante allergeniche (per esempio, le graminacee) abbiano colonizzato nuovi territori.

Come difendersi dalle allergie in crescita?

Nella prima infanzia si può prevenire lo sviluppo delle allergie, facendo sì che i bambini frequentino abitualmente i coetanei, giochino spesso all’area aperta e abbiano a casa un animale domestico. La World Allergy Organization raccomanda, inoltre, di assumere alimenti contenenti probiotici (come gli yogurt), che arricchiscono la flora intestinale.

Per chi ha sviluppato l’allergia, può essere utile l’immunoterapia che permette di desensibilizzare il sistema immunitario, rendendolo meno attivo verso gli allergeni e riducendo così i sintomi fino ad annullarli. Per funzionare, tuttavia, deve essere attuata nei mesi  che precedono la stagione più critica. Chi non si è protetto, infine, può gestire starnuti e prurito con i farmaci antistaminici, da assumere solo dopo aver consultato il medico.

Fonti:

Focus maggio 2019

Istituto Superiore di Sanità

Cristina Caramma

…                     

Take Home Message: Allergie in crescita-Il numero degli allergici aumenta ogni anno. Cinque sono le principali cause: eccessiva pulizia, abuso di antibiotici, obesità, inquinamento, cambiamento climatico. Per prevenire lo sviluppo delle allergie, bisogna far sì che i bambini frequentino abitualmente i coetanei, giochino spesso all’area aperta e abbiano a casa un animale domestico. Per chi ha sviluppato l’allergia, può essere utile l’immunoterapia. Chi non si è protetto, infine, può gestire starnuti e prurito con i farmaci antistaminici, da assumere solo dopo aver consultato il medico.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento:

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here