Cervicale – Come prendersene cura?

cervicaleMamma mia che male alla cervicale

La cervicale è quella parte di colonna vertebrale che sostiene, con le sue 7 vertebre, il nostro collo. E quando soffriamo di cervicale, o meglio di “cervicalgia”, vuol dire che è a loro che dobbiamo prestare la nostra attenzione per tenerla in salute. Perché la cervicale è soprattutto un sintomo più che un malattia, che interessa le vertebre e i dischi vertebrali, così come i relativi muscoli.

Ne soffrono indistintamente donne e uomini di qualsiasi età. E’ intorno ai 40 anni che si fa sentire maggiormente il problema, quel periodo della nostra vita in cui i nodi vengono al pettine…

Chi soffre di cervicale lamenta il più delle volte dolori al collo (anche torcicollo). Ma il dolore non si ferma in questo tratto di colonna. Si sposta verso le spalle, le braccia e può arrivare a creare problemi anche alle mani, con i tipici formicolii.

I sintomi della cervicale vanno ben oltre collo, spalle e testa:

  • Mal di testa
  • Giramenti di testa, fino alla perdita dell’equilibrio
  • Formicolio alle braccia
  • Nausea
  • Problemi uditivi (ronzio)


Le ragioni che creano problemi alla cervicale sono diverse

Dalla cattiva postura, così come un uso prolungato di tacchi alti (l’altezza ideale è quella di 5 cm), ad una posizione notturna errata o la sedentarietà. In generale una vita sedentaria, soprattutto se si è propensi alla cervicale, è il peggior nemico della colonna vertebrale.

Pensiamo al fatto che i muscoli del tratto cervicale sono sempre attivi, sostengono per tutto il giorno il nostro capo, salvo quando ci riposiamo. Se questi muscoli non vengono allenati la fatica non tarderà a farsi sentire e questo succede semplicemente perché i muscoli non allenati e poco tonici non possono sostenere adeguatamente la colonna vertebrale e quindi anche il tratto delle vertebre cervicali.

Anche traumi fisici possono dar vita a dolori al tratto cervicale

Infortuni sul lavoro, movimenti bruschi, colpi di frusta, colpi di freddo, incidenti o il trasporto errato di oggetti pesanti. Tutti possono causare problemi alla cervicale. Ma è nelle abitudini di tutti i giorni che si nasconde il maggior numero di insidie, come ad esempio la posizione che assumiamo quando stiamo seduti alla scrivania (i muscoli delle spalle sono tenuti “in alto” e rimangono contratti per molto tempo), oppure a tavola, ma anche camminando. Se a tutto questo aggiungiamo una scarsa attenzione nella scelta delle giuste sedute (sedie, divani, tavoli, ma anche materassi e cuscini), capiamo quanto sia diffuso il problema.

Come si possono affrontare i problemi legati alla cervicale?

Si inizia con il cambiare le cattive abitudini e per prima cosa lavorando per raggiungere una corretta postura. In tutti i casi, da sveglie o mentre dormiamo, dobbiamo reimparare la posizione più adatta al nostro corpo.

Considerato poi che il tutto si aggrava se non pratichiamo nessuna attività fisica, utile non solo a rinforzare il tratto muscolare interessato, ma anche per alleggerire tensioni e scaricare lo stress (che di certo non facilita il tratto interessato). Dobbiamo prendere la sana abitudine di praticare degli esercizi che sappiamo utili per rinforzare i muscoli interessati. Ottimi sono gli esercizi per la mobilizzazione del collo, da praticare con molta delicatezza e sempre iniziando con pochi e delicati esercizi. L’importante è la costanza e il praticarli lontano dalle fasi acute. Sono mirati a distendere le vertebre del collo e a rafforzare i muscoli a questo collegati, in modo tale da migliorare il tono muscolare del tratto interessato.

Rimedi per la cervicale (attività preventive e curative)

Prima di qualsiasi attività chi soffre di cervicale è importante che verifichi la natura del problema con una radiografia, ed eventualmente con una TAC o una risonanza magnetica. La cervicale potrebbe avere anche cause più serie, come la degenerazione dei dischi intervertebrali.

Qui di seguito alcuni rimedi per la prevenzione e la cura della cervicale

  • Ginnastica postulare per rieducare la postura di tutti i giorni, mirata a migliorare anche il nostro modo di camminare o di stare sedute;
  • Stretching dolci pensati per migliorare la mobilità del collo e ammorbidirne la struttura muscolare (far lavorare anche spalle e braccia). Da praticamente per pochi minuti, ogni giorno, preferibilmente al mattino;
  • Massaggi (a cura di un massoterapista). Ma anche dei piccoli automassaggi che possiamo regalarci alla fine di una sessione davanti al computer, delicatamente, nelle zone del collo che sentiamo contratte e tese;
  • Attività fisica regolare (anche yoga) mirata soprattuto a rafforzare, giorno dopo giorno, la nostra “impalcatura” ossea;
  • Imparare alcune tecniche di rilassamento e quelle per una corretta respirazione;
  • Cuscino cervicale, che durante la notte ci aiuta a tenere una corretta posizione, della testa e del collo.


Per la cura sono ideali
la fisioterapia, l’osteopatia, la cinesiterapia, l’agopuntura, la riflessologia plantare, le terapie termali e la fangoterapia.

Cervicale? Non dimenticare il controllo dal dentista!

Denti e colonna vertebrale sono strettamente collegati. La mancanza di equilibrio nella nostra bocca si fa sentire nel resto del corpo. Per questa ragione alcune volte i disturbi alla cervicale possono avere origine da problemi dentali. Succede nel caso in cui ci sia malocclusione o altri difetti occlusali, ovvero la giusta chiusura dei nostri denti.

 

Cristina Perrotti

Take Home Message
La cervicale è un problema molto diffuso a tutte le età e senza distinzione di sesso. Si pensa spesso si tratti di una malattia. In realtà è un sintomo. Il più delle volte dovuto ad una scorretta postura (seduti o mentre dormiamo). Una volta esclusi con controlli specifici (ad es. la TAC) problemi più seri come la degenerazione dei dischi intervertebrali, possiamo prenderci cura delle vertebre interessate (le ultime 7 della colonna vertebrale). Come? Rafforzando i muscoli interessati, facendo stretching o specifici esercizi mirati a migliorare la mobilità del collo. Ma anche spalle e braccia.

Tempo di lettura: 50’’

Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here