I Buoni Propositi per il Nuovo Anno: la Teoria delle ESSE

200783

I buoni propositi per il nuovo anno con la teoria delle ESSE

Un buon anno con l’augurio delle cinque “S”: Salute, Serenità, Spiritualità, Successo e… Sesso!

Un augurio a tutte le donne affinché possano prendersi cura di sé stesse e della loro salute. Allo stesso modo in cui si occupano di figli, mariti, compagni, genitori, nipoti etc.

Auspichiamo che la cultura del III° millennio possa essere la perfetta integrazione tra la cultura del corpo e la cultura della coscienza. Perché soltanto una visione olistica dell’uomo composto da corpo e psiche emozionale è la base del vero BENESSERE!!

La donna forza e vitalità o gioia e delizia

Creatura dalle mille sfaccettature e il cui benessere mi sta a cuore. Come figlia, sorella, zia, nipote, madre, moglie, compagna, amica… Possa attraversando il sentiero del nuovo anno con consapevolezza della sua capacità. Di poter essere sempre in una relazione di armonia con il suo corpo. Un corpo che dalla pubertà in poi pone domande e conflitti emotivi. Un corpo che crescendo si arricchisce di tante esperienze. Quelle esperienze di vita che nella vita di una donna sono sempre espresse e incarnate nel corpo. Il menarca, i primi rapporti sessuali, la fertilità, la gravidanza, il parto, l’allattamento, la menopausa.

Apprendere a volersi più bene e a stimarsi sempre

Nonostante le trasformazioni e le forme che il corpo assume crescendo (come accade nella pubertà /adolescenza). Che non sempre corrispondono al proprio ideale di immagine corporea o quando si trasforma durante gli anni che passano dalla fine della fertilità.

La vera sfida non è lasciarsi tentare dalla chirurgia estetica. Che sembra promettere la felicità ma puntare a restare fedeli nella propria identità di base, fatta di valori presenti da milioni di anni nell’inconscio collettivo, come lo chiamava Jung, ed entrare in relazione armonica con la “rete” dei propri affetti.

Le emozioni fondamentali sono uguali per tutti

E attraverso il riconoscimento di ciò che siamo e le carezze impariamo a dare un nome alle emozioni. Il passaggio successivo è condividere quelle emozioni e poterle comunicare all’altro. E’ solo attraverso una catarsi emozionale come avviene in terapia, il desiderio vitale emerge e con esso l’amore. E anche il sesso, da oggetto strumentale di potere come talvolta accade, si trasforma in una esperienza di totale coinvolgimento nella relazione.

E secondo le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Salute non pensiamo di aggiungere gli anni alla vita ma la VITA agli anni e BUON ANNO a tutte!!

Dott.ssa Patrizia Pezzella
Psicologa, psicoterapeuta, perfezionata in Sessuologia clinica

Puoi contattare direttamente la dott.ssa Patrizia Pezzella
www.terapiasedutaunica.it
www.vaginismoroma.it

 

Take home Message
Un augurio a tutte le donne affinché possano prendersi cura di sé stesse e della loro salute. Allo stesso modo in cui si occupano di figli, mariti, compagni, genitori, nipoti etc.

Tempo di lettura: 2′

Ultimo aggiornamento: 31 dicembre 2021

Voto medio utenti

1 commento

  1. Non la conoscevo, ma ora finalmente ho un nome da spendere per raccontare come fare ad avere sempre il sorriso sulle labbra. Me lo dicono in ufficio tutte le mattine: “”ma tu come fai ad essere sempre così allegra?”” bene ora posso dare una risposta. Grazie

  2. “”Un corpo che crescendo si arricchisce di tante esperienze. Quelle esperienze di vita che nella vita di una donna sono sempre espresse e incarnate nel corpo.”” Gentile dott.ssa, per me è sempre un piacere leggere i suoi articoli. Sento che in qualche modo mi arricchiscono come persona, e in particolare come donna. La volevo ringraziare e approfittare di questo spazio per farle i miei auguri di buon anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui