Acne e sole – Il sole fa davvero bene?

Acne e sole

Acne e sole – Il sole fa davvero bene?

Acne e sole – Avete provato tutti i rimedi “fai da te” per l’acne: impacchi di aglio, impacchi di limone, lievito di birra e altre diavolerie. Ma senza ottenere nessun risultato apprezzabile. Ora che è arrivata l’estate contate sugli effetti benefici del sole sulla pelle. Ma quanto c’è di vero nella storia del sole che cura l’acne? Poco a ben guardare.

Acne e sole – Un bagno di sole contro i brufoli?

Molti pensano che sole e mare siano una risposta efficace contro l’acne. In realtà il miglioramento è solo temporaneo perché il sole tende a seccare la pelle e altrettanto fa l’acqua salata del mare. A ciò si aggiunge l’effetto abbronzante che, innegabilmente, aiuta. La tintarella copre le macchie, uniforma l’incarnato e grazie a questo meraviglioso effetto camouflage, tutto naturale, ci vediamo e ci sentiamo meglio. 

Ma attenzione, il sole va preso nel modo giusto. Altrimenti rischiamo solo di peggiorare la situazione.

Acne e sole – Come prendere il sole? Ecco qualche consiglio utile

  • Prima di partire fai un pit-stop dal dermatologo. L’informazione sull’acne è migliorata negli ultimi anni, ed oggi sono poche le persone che la considerano ancora solo un antipatico inestetismo che “prima o poi passa”. Oggi sappiamo che si tratta di una malattia, con un nome specifico, dermatite cronica recidivante, che ha il suo medico di riferimento, il dermatologo. Prima di partire per le vacanze (anche se la vostra meta è la montagna o una città d’arte) consultate prima il dermatologo. Saprà di certo indicarvi il prodotto giusto per voi, con proprietà astringenti e antisettiche, capaci di ridurre la secrezione sebacea (sebomodulanti), favorire il rinnovamento cellulare, la cicatrizzazione e la corretta idratazione.
  • Parola d’ordine: protezione solare. Usare sempre una protezione solare adatta alla nostra pelle. In farmacia ci sono prodotti foto-dermoprotettivi che combattono anche il fotoinvecchiamento. L’evoluzione della protezione solare. Per le prime esposizioni è consigliabile usare una protezione anche più alta di quella abituale.
  • Solo i raggi buoni. Evitate le ore centrali della giornata. I due momenti da preferire per prendere il sole sono quelli fino alle 11.00 e poi quelli dalle 15.00. Bagni di sole nelle ore centrali aumentano il rischio di eritema solare, oltre che quello di scottature.

A questo punto non ci resta che augurarvi buone vacanze!

Cristina Perrotti

Take Home Message
Acne e sole – Tra le persone diminuisce la convinzione che l’acne si possa curare con impacchi di dubbia efficacia. Una cosa però è vera: il sole fa bene alla pelle acneica. Anche se in modo temporaneo, grazie al suo effetto camouflage. A patto che si rispettino alcuni accorgimenti. Evitare le ore più calde (dalle 11:00 alle 15:00). Esponetevi solo con la giusta protezione solare. E prima consultate il dermatologo di fiducia che saprà indicarvi il prodotto adatto alla vostra pelle e al vostro problema.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here