Estrogeni, estrogeni naturali, progesterone e progestinici

201262

estrogeni naturaliEstrogeni, estrogeni naturali, progesterone e progestinici: ecco cosa c’è da sapere sugli ormoni sessuali femminili

Estrogeni naturali: sentiamo spesso parlare di ormoni, ma cosa sono in realtà e quale ruolo hanno nel nostro organismo?

Il termine “ormone” deriva dal greco “Hormao” che significa “metto in moto, stimolo, eccito”.

In effetti, gli ormoni sono dei veri e propri “messaggeri chimici” che trasmettono informazioni complesse con grande precisione e a una velocità incredibile. Il nostro organismo ha una continua necessità di scambiare e trasmettere informazioni, sia per adeguarsi ai continui cambiamenti dell’ambiente esterno che ci circonda, sia per regolare e coordinare tutti quei meccanismi che, in ogni momento, si verificano all’interno del corpo stesso. Questo “flusso informativo interno” si verifica principalmente grazie all’azione di cellule nervose e degli ormoni, sostanze prodotte da particolari ghiandole endocrine. Il nostro organismo è in grado di produrre tanti tipi diversi di ormoni. Tra questi vi sono gli ormoni sessuali, prodotti dalle ovaie nella donna e dai testicoli nell’uomo, che svolgono funzioni essenziali durante tutta la nostra vita, dal passaggio tra l’infanzia e la pubertà, e durante la vita adulta.

Gli ormoni sessuali femminili

Le ovaie producono, fondamentalmente, gli estrogeni (l’estradiolo e l’estrone) e il progesterone, detti anche “ormoni della fecondità”. Gli ormoni sessuali femminili sono emessi secondo un ciclo preciso, che si ripete ogni 28 giorni. Gli estrogeni sono prodotti durante la prima metà del ciclo: premettono all’ovulo di maturare fino al momento della sua espulsione, stimolano la produzione del muco cervicale e anche una leggera dilatazione del collo dell’utero, per facilitare l’accesso degli spermatozoi. Dopo l’ovulazione, è il progesterone che prende il sopravvento. Questo ormone prepara l’utero all’impianto dell’ovulo fecondato, mantiene il collo dell’utero chiuso e assicura lo sviluppo delle ghiandole mammarie. Se la fecondazione non avviene, il tasso di progesterone cala brutalmente causando la distruzione dell’endometrio e l’arrivo delle mestruazioni.

Cosa sono gli estrogeni?

Gli estrogeni stimolano lo sviluppo delle caratteristiche femminili secondarie, permettono la fecondazione e la gravidanza; regolano il ciclo mestruale, come anche la distribuzione del grasso corporeo. Hanno azione protettiva per l’osteoporosi; proteggono dal rischio cardiovascolare e aterosclerotico. Regolano molte funzioni cerebrali come la memoria. Influenzano anche gli ormoni tiroidei, con azione antagonistica, e l’insulina, aumentando la sua azione anabolica. Tra gli estrogeni, l’estradiolo, è l’ormone più importante durante gli anni riproduttivi di una donna ed è fondamentale non solo per la funzione riproduttiva e sessuale, ma anche per la salute di altri organi e tessuti.

Cosa sono il progesterone e i progestinici?

La funzione principale del progesterone consiste nella preparazione dell’utero all’impianto dell’embrione e del suo mantenimento in corso di gravidanza. Ma sono anche altre le funzioni del progesterone, che riguardano sempre l’apparato genitale femminile; ad esempio modifica la struttura e le attività funzionali delle tube e della mammella.
Durante la gravidanza viene prodotto in quantità elevate dalla placenta.
Durante i nove mesi di gestazione impedisce altre ovulazione, blocca la risposta immunitaria materna che potrebbe riconoscere il feto come corpo estraneo e quindi rigettarlo.

I progestinici sono derivati sintetici del progesterone, dotati di attività simile, ma più attivi, se somministrati per via orale. Per la loro proprietà di inibire l’ovulazione, i progestinici vengono usati, in associazione con estrogeni, come Contraccettivi.

I progestinici di nuova generazione

Negli ultimi anni, la ricerca dei contraccettivi si è indirizzata verso i progestinici di nuova generazione, che associati a estrogeni naturali (come l’estradiolo) minimizzano sempre di più gli effetti sul metabolismo e sulla ritenzione idrica. Un esempio di questi progestinici, detti di quarta generazione, è il Nomegestrolo acetato, che ha un’azione progestinica sugli organi bersaglio del progesterone ma, allo stesso tempo, minimizza gli effetti indesiderati a carico del metabolismo.

Grazie alle pillole che contengono estrogeni naturali oggi possiamo superare tranquillamente la paura dell’effetto ingrassante degli ormoni contenuti nelle pillole. Oggi le nuove pillole con i sono assolutamente tollerabili.

 

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

Take Home Message
Gli ormoni sessuali svolgono funzioni essenziali durante tutte le fasi della nostra vita: infanzia, pubertà e vita adulta. Tra gli ormoni sessuali femminili vi sono gli estrogeni e il progesterone. I derivati del progesterone, i progestinici, vengono utilizzati nelle pillole anticoncezionali, in associazione con estrogeni. Al contrario di come accadeva con le pillole anticoncezionali utilizzate un tempo dalle nostre mamme, le pillole contenenti estrogeni naturali e progestinici di quarta generazione hanno effetti molto ridotti sul metabolismo e non fanno ingrassare!

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 22 aprile 2021

Voto medio utenti 

 

Articolo realizzato con il contributo incondizionato di Teva Italia

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui