Perdite di sangue dopo il ciclo

Perdite di sangue dopo il ciclo

Anche se il sintomo delle perdite di sangue dopo il ciclo non è necessariamente associato a gravi malattie, deve essere comunque considerato un campanello d’allarme per eseguire tempestivi controlli

Le perdite ematiche che si manifestano di solito fra un ciclo mestruale e l’altro, richiedono una visita ginecologica. 
Le perdite di sangue dopo il ciclo, non sono infatti da sottovalutare e da considerarsi “normali”.
 Lo spotting   può essere determinato da varie cause: disfunzionali e organiche. Fra le cause disfunzionali ci sono alterazioni ormonali dovute a stress, premenopausa, disturbi del comportamento alimentare (specie bulimia e anoressia), obesità e inserimento scorretto della spirale. Fra quelle organiche possiamo trovare cisti ovariche, vaginiti, polipi e fibromi uterini, endometriosi, lesioni precancerose o tumorali. Si tratta dunque di un fenomeno, che se curato in tempo, può essere eliminato.
Le perdite di sangue dopo 10 giorni dal ciclo mestruale possono essere normali e non devono causare preoccupazione, se non sono frequenti.

Quali sono tutte le possibili cause delle perdite di sangue vaginali?

Le cause delle perdite di sangue vaginali potrebbero anche essere causate da infezioni, come, per esempio, quelle da clamidia o di vaginosi batterica o da funghi del genere candida. Come prima cosa occorre valutare il periodo in cui si verificano per capire l’entità del problema.

Perdite di sangue dopo un rapporto

Le perdite di sangue possono capitare dopo un rapporto sessuale. Nella maggior parte dei casi ciò si verifica a causa di una “piaghetta” o a un polipo del collo dell’utero, o ancora a causa di un’infezione. Occorre quindi effettuare una visita ginecologica di controllo.

Spotting fuori dal ciclo

Le perdite di sangue di colore scuro, che si verificano fra due mestruazioni, potrebbero indicare che  i meccanismi dell’apparato genitale potrebbero essere soggetti ad uno squilibrio. Potrebbe pertanto trattarsi di spotting un disturbo che riguarda molte donne, che prima del ciclo mestruale hanno delle perdite ematiche ridotte che non hanno a che fare con alcuna patologia specifica: stress, gravidanza, puerperio, adolescenza o disordine ormonale, tutti disturbi che non sono un vero e proprio allarme che in genere si risolvono da soli.

Altre possibili cause:

  • Uso della pillola: le perdite di sangue possono verificarsi in quanto il dosaggio di estrogeni e progestinici della pillola risulta troppo basso tanto l’organismo interpreta questo livello ormonale come quello adatto per il momento in cui determinare le mestruazioni.
  • Vaginite: sospetto di mughetto o la gardnerella vaginalis. In questo caso si dovrà effettuare un tampone per diagnosticare il problema.
  • Infiammazioni genitali: clamidia, gonorrea, cervicite, endometrite, malattia infiammatoria pelvica, condilomi, salpingite, linfogranuloma venereo. Tutte infiammazioni che possono essere curate recandosi subito dal ginecologo.
  • La prevenzione è importantissima in tutti questi casi! Le perdite di sangue dopo il ciclo, anche se non sono gravi, non devono essere comunque trascurate.

 

Redazione VediamociChiara

(Credits immagine)

Take Home Message
Perdite di sangue dopo il ciclo – Anche se il sintomo delle perdite di sangue dopo il ciclo non è necessariamente associato a gravi malattie, deve essere comunque considerato un campanello d’allarme per eseguire tempestivi controlli.

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2019

Voto medio utenti

 

8 Commenti

  1. Buona sera, volevo sapere se vi era capitato per 2 mesi di fila, che dopo 10-12giorno dal ciclo si ripresenti nuovamente, con sangue rosso,a non abbondante, da premettere ho 45 anni.. Grazie a chi mi risponderà

  2. Buonasera sono molto preoccupata , ho avuto le mie mestruazioni normali che mi duranno 3 giorni, dopo questi 3 giorni ho delle perdite di sangue rosso acceso e a volte sono maroni ,specifico che sono passati 4 giorni dalla fine mestruazioni! Cosa succede? Grazie mille !

    • Cao Adina,
      la cosa migliore che ci sentiamo di consigliarti è quella di rivolgerti, anche intanto con una telefonata, alla tua ginecologa. Da qui ci è difficile aiutarti, non sappiamo neanche la tua età, un aspetto che può influire non poco sul ciclo mestruale.

      Altrimenti puoi chiedere un consulto gratuito alla nostra ginecologa, che trovi seguendo questo link
      https://www.vediamocichiara.it/lesperto-risponde/

      Se vuoi tienici aggiornate.
      Ok?

      Buon tutto!

  3. Buonasera…ho una bimba di 1 anno e 5 messi….che la sto ancora allattando….quindi da circa 4 messi prendo la pillola CERAZZETE…e stato quasi sempre che ho avuto delle piccole perdite di sangue…pero per circa 4-5 giorni….questo mese invece…e da circa 14 giorni che ho queste perdite….dopo 1 settimana che mi e finito il ciclo…sono incominciate queste piccole perdite…e gli ho da circa 14 giorni.puo essere la colpa della pillola?grazie anticipate

  4. Ho 25 anni, finito il ciclo ho cominciato a notare delle perdite marroni durate circa 4 giorni ed ora ho perdite di sangue rosso da questa mattina. È la prima volta che mi succede, devo preoccuparmi? Specifico che in questo periodo sono molto nervosa e stressata. Ho già intenzione di fare una visita ma volevo sapere se intanto potevate dirmi qualcosa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui