Sinusite ? Anche no!

200195

Sinusite

Che cos’è la sinusite? Parliamo un po’ di quello che alle volte succede nel nostro naso…

La sinusite è un’infiammazione, o infezione, delle mucose del naso, o più precisamente dei seni paranasali che sono di 4 tipi: sfenoidali, che si trovano al centro del cranio, etmoidali, sopra le sopracciglia, frontali, sulla fronte e maschellari, sotto ciascuno occhio. Si tratta di cavità che si trovano dentro l’osso del cranio, che sono rivestite da una mucosa che ha un compito preciso: riscaldare ed umidificare l’aria, ma anche filtrare l’aria che entra nel nostro corpo attraverso la trachea per finire nei polmoni. Ma cosa fare nel caso in cui se ne soffra?

Che succede quando sono ostruiti a causa della sinusite?

Quando i seni paranasali sono ostruiti, infiammati, congestionati, irritati, si possono verificare diversi disturbi:

  • Febbre
  • Senso di pressione sugli zigomi/intorno agli occhi
  • Dolore dentale
  • Cefalea
  • Mal d’orecchio
  • Perdita dell’olfatto

 

Se non viene curata la sinusite può diventare cronica e peggiorare.

Ma cosa causa la sinusite?

Le cause della sinusite possono essere diverse. Si va dalle banali infezioni, che possono essere virali, batteriche, determinate dai ristagni di muco e micotiche (da funghi), alle allergie primaverili, fino alla poliposi nasali (formazioni di polipi).

Come si cura la sinusite?

Migliorare il drenaggio nasale del muco è l’obiettivo principale di qualsiasi approccio mirato alla cura della sinusite. Aerosol, quindi, a base di mucolitici o cortisonici o spray anti congestionanti. Alle volte sono necessari farmaci analgesici e antinfiammatori. Generalmente non servono antibiotici, soprattutto se si interviene tempestivamente.

Un aiuto viene anche dalla tavola. Mantenendo una buona idratazione e assumendo cibi ricchi di vitamina C e sali minerali: carote, peperoni, zucchine, rucola, agrumi, finocchi. Per una scorta di zinco, invece, sono consigliati: semi di sesami, girasole e zucca. Per quanto riguarda le farine, meglio se integrali, visto che la farina bianca aumenta la produzione di muco a livello nasale.

E poi c’è il tocco dello zenzero, che come spezia piccante favorisce il drenaggio mucoso delle vie aeree (lo si usa infatti in caso di raffreddore, sotto forma di tisane).

Un piccolo grande aiuto per la salute dei nostri seni paranasali

Come prevenzione, ma anche per fluidificare il muco e liberare i seni paranasali, sono consigliati i lavaggi con soluzioni fisiologica (acqua e sale), da fare al mattino, con la stessa costanza e urgenza che riserviamo al lavaggio dei denti. Gli orientali hanno questa abitudine e godono di tutti i vantaggi che ne derivano.

Credits foto

Redazione VediamociChiara

Take Home Message – Sinusite
Che cos’è la sinusite? La sinusite è un’infiammazione, o infezione, delle mucose del naso, o più precisamente dei seni paranasali che sono di 4 tipi: sfenoidali, che si trovano al centro del cranio, etmoidali, sopra le sopracciglia, frontali, sulla fronte e maschellari, sotto ciascuno occhio. Si tratta di cavità che si trovano dentro l’osso del cranio, che sono rivestite da mucosa che ha un compito preciso: riscaldare ed umidificare l’aria, ma anche filtrare, l’aria che entra nel nostro corpo, attraverso la trachea per finire nei polmoni. Ma cosa fare nel caso in cui se ne soffra?

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2021

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui