Quando la tiroide diventa un problema…

124478

Quando la tiroide diventa un problemaEtà, ormoni e… tiroide! Ogni volta che c’è un cambiamento, soprattutto se di natura ormonale, spesso entra in gioco proprio lei, la ghiandola a forma di farfalla. E il momento della menopausa non fa eccezione. Sono molte le donne infatti che lamentano disturbi legati a disfunzioni tiroidee proprio con l’arrivo del “grande cambiamento”. Se vi trovate in questa situazione, è arrivato il momento per un esame di controllo!

Il corpo umano è strano, quando va tutto bene sembriamo degli androidi. Nulla ci dà pensiero, fastidio, dolore. Siamo delle macchine perfette. Ma quando qualcosa non va come dovrebbe, ecco che facciamo i conti con parti del nostro corpo che fino ad allora non avevamo mai considerato. Con l’ingresso in menopausa uno degli organi con il quale potremmo iniziare a fare i conti è proprio la tiroide. L’organo a forma di farfalla, molto sensibile ai grandi cambiamenti, specie quelli femminili (ciclo mestruale, gravidanza, menopausa…). Il problema è che i segnali di questo ipotetico “malfunzionamento”, sono simili alla sintomatologia menopausale!

Quando la tiroide diventa un problema… – La tiroide e la menopausa

I problemi alla tiroide non mancano nel nostro Paese. Sono davvero diffusi in tutta la popolazione, tanto che, solo in Italia, sono:

(…) circa 6 milioni soffrono di una patologia tiroidea (Fonte: Ministero della Salute)..

Il punto è che su questi 6 milioni la maggior parte sono donne!

In generale non ci sono sono prove che la menopausa favorisca lo sviluppo di malattie della tiroide. Resta il fatto però che nelle donne in menopausa queste malattie sono frequenti. A questo quadro si aggiunge che la menopausa:

può modificare l’andamento di alcune malattie della tiroide, soprattutto delle tiroiditi autoimmuni, e che i danni alle arterie coronarie e l’osteoporosi, indotti dalla menopausa, possono peggiorare in presenza di ipertiroidismo o di ipotiroidismo. (Fonte: Fondazione Serono)

 La tipica sintomatologia della menopausa, se non fosse per la tiroide…

Insonnia, sudorazione eccessiva, battito cardiaco accelerato, irritabilità, problemi di memoria, aumento di peso. Ma anche pelle secca, capelli improvvisamente fragili. E che dire della stipsi di cui prima non avevamo mai sofferto? E quella voglia di non fare niente? Quell’apatia?

Si tratta di sintomi che la menopausa e disturbi tiroidei si litigano. Per questo molto spesso si pensa che si tratti della classica sintomatologia perimenopausale, anche quando così non è.

Quando la tiroide diventa un problema… – Il nostro consiglio? Controlla la tiroide!

Sarà bene quindi sentire il proprio medico per la prescrizione di esami di routine:

  • Esame visivo e palpatorio della tiroide
  • Esami del sangue (T3 e T4 e TSH)

E, sempre se consigliato da medico, anche:

  • Ecografia della tiroide e/o scintigrafia tiroidea
  • Test degli autoanticorpi tiroidei

 

E settembre, si sa, è il mese migliore per un check-up! 

>>> Per un approfondimento: Fondazione Serono

 

Cristina Perrotti

 

Articolo realizzato con un grant educazionale incondizionato di

Merck Serono

 

Take Home Message – Quando la tiroide diventa un problema…
Età, ormoni e… tiroide! Ogni volta che c’è un cambiamento, soprattutto se di natura ormonale, spesso c’è di mezzo proprio lei, la ghiandola a forma di farfalla. E il momento della menopausa non fa eccezione. Sono molte le donne infatti che lamentano disturbi legati a disfunzioni tiroidee proprio con l’arrivo del “grande cambiamento”. Se vi trovate in questa situazione, è arrivato il momento per un esame di controllo!

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2020

Voto medio utenti

2 Commenti

  1. è vero che la tiroide è femmina, ed è vero che con la menopausa potrebbero iniziare i problemi, proprio con lei. io ho fissato un controllo a metà mese, ho 58 anni e voglio stare tranquilla!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui