I farmaci: gli antiallergici

antiallergici

Parliamo dei farmaci contro le allergie, quelli che si usano in caso di prurito, lacrimazione, naso che cola…

Alzi la mano chi non ha mai provato quella sensazione di prurito incoercibile. Oppure di imbarazzante lacrimazione, con il naso che cola di continuo.

Sintomi inequivocabili dell’allergia, ossia, di quella reazione immunitaria abnorme e complessa messa in atto dal nostro organismo e che viene scatenata da un allergene. La produzione di un particolare tipo di anticorpi, le IgE, e la liberazione di istamina da parte di alcune cellule del sistema immunitario sono due eventi centrali nella reazione allergica.

L’istamina è l’obiettivo contro cui si esplica l’azione degli antistaminici

Si tratta di una categoria di farmaci molto utilizzati in caso di sintomatologia allergica, grazie alla loro capacità di inibire l’attività dei recettori dell’istamina.

Sono disponibili in formati diversi, per uso sistemico o per uso locale (creme, spray nasali, colliri) e in quest’ultimo caso, gli effetti collaterali sono ridotti rispetto all’uso sistemico, ma va ricordato che:

  • Un uso incongruo o prolungato oltre le indicazioni o diversamente dalla posologia raccomandata dal medico può condurre a ipersensibilizzazioni cutanee;
  • I preparati in gel e crema possono dare fotosensibilizzazione. Dopo averli applicati bisogna evitare di esporsi al sole.


Nella composizione di medicinali antistaminici per uso cutaneo possono essere aggiunti anestetici
come la lidocaina o la benzocaina, utili per esempio, quando il prurito è particolarmente intenso e circoscritto.

I decongestionanti nasali

Contengono una sostanza capace di restringere il lume dei vasi sanguigni del naso, esercitando così un’azione di vasocostrizione che riduce la congestione nasale tipica del raffreddore o di alcune allergie e alleviando la sensazione di “naso tappato” o che cola.

Gli antistaminici

Si tratta di farmaci utilizzati di frequente nei bambini, per alleviare i fastidi di orticaria e riniti allergiche. Sono tra quelli più prescritti dopo gli antibiotici ed i farmaci per l’apparato respiratorio. Poiché gli antistaminici in età pediatrica hanno fatto registrare non pochi effetti indesiderati, il loro utilizzo deve sempre essere accompagnato da un’attenta ponderazione medica, che valuti il rapporto rischio/benefici.

Tra gli effetti indesiderati degli antistaminici ricordiamo il più comune, la sonnolenza, unita a stanchezza e, ahinoi, a possibile aumento dell’appetito.

In virtù dell’azione modulante sul sistema immunitario, i corticosteroidi possono essere utilizzati in funzione antiallergica. Sono molto efficaci, ma non di facile gestione. Va sempre richiesto il consulto medico. Non sono disponibili come farmaci da banco, tranne nelle formulazioni dermatologiche a base di idrocortisone e idrocortisone butirrato.

Le persone che sono soggette ad attacchi allergici devono avere i farmaci d’emergenza sempre a portata di mano, in modo da poter intervenire tempestivamente in caso di crisi allergica.

Serenella Corvo


Fonti
 – Sito internet Farmacovigilanza.eu
 – G. D’Amato, G. Liccardi. Malattie allergiche e terapia antistaminica. Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica;
 – Sito internet Informazioni sui farmaci – Schede profilo farmaci

Take Home Message
Antiallergici – I farmaci che intervengono in caso di prurito, lacrimazione, naso che cola… I farmaci antiallergici curano gli inequivocabili sintomi di una allergia. Disponibili in formati diversi, per uso sistemico o per uso locale (creme, spray nasali, colliri). Le persone che sono soggette ad ttacchi allergici dovrebbero avere sempre a portata di mano i farmaci antiallergici.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 1 aprile 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here