“Fare la sauna fa dimagrire” e le altre fake su come ritrovare la forma fisica

"Fare la sauna fa dimagrire" e le altre fake su come ritrovare la forma fisica

L’articolo di oggi è in linea con la tempistica e con le nostre cattive abitudini, visto che queste sono le settimane dell’arrembaggio alle palestre e delle diete ferree. Ma troppo spesso ci muoviamo convinte di cose che non sono vere (ad es. “Fare la sauna fa dimagrire!”)

Il calo di peso che si verifica dopo aver fatto una sauna, è dovuto esclusivamente alla perdita di liquidi (anche i liquidi hanno un peso!). Quindi il consiglio di fare una bella sauna per dimagrire va preso con un po’ di scetticismo.

Fare una sauna fa bene al nostro benessere generale

E questo è indubbio e di certo sapete di cosa stiamo parlando se nella vita ne avete fatta almeno una volta. La sauna migliora la traspirazione, rilassa la muscolatura, depura la pelle, etc.. Ma tutto questo poco c’entra con il dimagrimento vero e proprio.

Quello che è vero è che in sauna si suda. Questo porta ad una notevole perdita di liquidi e sali minerali, che vi suggeriamo di reintegrare in modo armonico, una volta uscite dalla sauna e nelle ore successive.

Come si fa a dimagrire allora?

Se si vuole dimagrire è necessario, prima della sauna, praticare un po’ di esercizio fisico e seguire un sano stile alimentare, che non vuol dire che dopo posso mangiare quello che voglio quando voglio… “tanto dopo vado in palestra!”.

Coniugare una sana alimentazione con un’attività fisica regolare è il primo passo per mantenere o migliorare il proprio stato di salute.

Praticare un’attività fisica regolare (anche solo 30 minuti di camminata veloce al giorno, tutti i giorni!), aiuta a controllare il peso ed a mantenere la propria forma fisica, favorisce il dispendio energetico e previene l’obesità ed il sovrappeso.

“Più fa male più stai facendo bene”

Praticare un’attività fisica però non vuol dire che bisogna ammazzarsi di fatica in palestra! Un’altra credenza è quella che vuole l’esercizio fisico doloroso, altrimenti non sarà efficace. Niente di più sbagliato!

Il dolore in realtà va interpretato per quello che è: ovvero un segnale d’allarme e non di efficacia. È per mezzo del dolore che il corpo ci dice che qualche cosa non va. Non è vero che, se durante l’attività fisica non si sente dolore, non si sta lavorando bene. Chi pratica un’attività fisica regolare può svolgere esercizi anche molto intensi senza avvertire alcun dolore. Se durante l’allenamento compare un crampo o altro dolore, bisogna fermarsi e aspettare che passi. Se non scompare, oppure se ricomincia o aumenta dopo la ripresa dell’attività, bisogna interrompere l’esercizio e consultare un esperto.

Prendere l’abitudine di fare il riscaldamento

Anche per questa ragione è sempre bene eseguire un riscaldamento prima dell’allenamento con esercizi di allungamento muscolare (stretching), sia prima che dopo l’attività fisica, sono utili per prevenire questi eventi dolorosi.

Per un approfondimento si rimanda al sito dell’Istituto Superiore di Sanità

Credits foto

Redazione VediamociChiara

Take Home Message
Quante credenze intorno all’attività fisica (deve far male per essere efficace, la sauna fa dimagrire, si può mangiare quello che che si vuole, tanto dopo si va in palestra, etc… Sfatiamole per la nostra salute con l’aiuto dei consigli presi sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here