lunedì, 27 Maggio 2024

Microbiota Vaginale: Equilibrio, Salute e Fertilità

Microbiota vaginale

Microbiota vaginale: equilibrio, salute e fertilità

Ecco le domande e le risposte più interessanti dell’evento online “Microbiota vaginale:equilibrio salute e fertilità” risponde il dott. Francesco Di Pierro presidente MICS.

Ci sono dei lattobacilli che sono in grado più di altri di favorire la fertilità?

La letteratura ha fin dall’inizio documentato che più la donna contiene lattobacilli in vagina e più è fertile. Ciòvuol dire che le donne, che non contengono un numero adeguato di lattobacilli all’interno del loro canale vaginale, sono tendenzialmente meno fertili. I lattobacilli vaginali poi sono solo quattro e ce n’è uno che è considerato estremamente svantaggioso: ma così svantaggioso che è come non avere lattobacilli e questo è il lactobacillo insers. Poi esistono due lattobacilli sui quali non riusciamo a capire bene se favoriscono o non favoriscono la fertilità.  Probabilmente il problema è che ci sono troppe poche donne nel mondo con questi due lattobacilli. Per cui non riusciamo ad avere una statistica robusta che ci mostra il lato questi due lattobacilli sono lactbacillus gasseri e lactbacillus genseni.

Abbiamo poi un quarto lattobacillo che si chiama lactobacillus crispatus. Le donne che hanno una forte dominanza di lactobacillus crispatus nel canale vaginale, sono considerate meno potenzialmente problemi di infertilità, soprattutto di infertilità sine ne causa cioè tutte quelle forme di infertilità per cui il medico non riesce a capire perché. Molto spesso la variabile che potrebbe rispondere alla domanda perché è perché non ha il lactobacillus giusto e ad oggi la comunità scientifica è in uniformemente allineata nel dire che questo lattobacillo giusto si chiama lactobacillus crispatus.

Ci sono lattobacilli che sono in grado più di altri di creare un clima più adatto alla gravidanza?

Microbiota vaginale: Equilibrio, Salute e Fertilità

Sicuramente il lactbacillus Crispatus. però dobbiamo fare un distinguo all’interno dei gruppi di lattobacilli potenzialmente reperibili in vagina che sono lattobacillo crispatus gasseri  iners e genseni. Ma se chiediamo al farmacista di farci l’elenco dei lattobacilli che vengono venduti come probiotici, elencherà i lactbacillus plantarum, i fermentum, i casei, i paracasei, gli acidofili, i rhamnosus, i reuteri, in realtà tutte queste forme lattobacillari che sono ben presenti nel contesto di una farmacia non hanno nulla a che vedere con la vagina perché sono lattobacilli che tipicamente abitano il latte il formaggio, le piante e infatti li chiamiamo plantarum o fermentum perché sono tipici della fermentazione lattiero casearia.
Quindi un distinguo va fatto all’interno dei lattobacilli vaginali ed è meglio utilizzare il crispatus. Poi c’è tutta una collezione di lattobacilli che per tanti anni sono stati usati anche nel distretto vaginale che però non hanno nulla a che vedere col distretto vaginale e quindi oggi avendo a disposizione dei lactobacillus crispatus sono diventati sicuramente una seconda per non dire una terza scelta

Non riesco a rimanere incinta. Il mio ginecologo mi ha suggerito la PMA e mi diceva che ci sono dei lattobacilli che possono favorire il successo della PMA. E’ vero?

Il tema è ancora in progress, perché abbiamo una mole di dati dove la comunità scientifica dice che una vagina è più protetta se è abitata dall’ lactobacillus  Crispatus. Una donna sana è più capace di procreare quando la sua vagina è abitata da lactbacillus Crispatus.

Sono già stati fatti molti studi i cui risultati sono esattamente in linea con il dato atteso: si tratta di gruppi di ricerca che hanno provato a inserire dei lactbacillus Crispatus in vagina, in una donna che tendenzialmente era meno sana e hanno ottenuto uno stato di salubrità maggiore: questo sia per quanto riguarda la vaginosi batterica, che per quanto riguarda le cistiti  e per quanto riguarda anche la fertilità.

Il primo studio fatto al mondo sulla fertilità utilizzando un lactbacillus crispatus è stato fatto in Italia dal professor Baffoni, che opera come  primario in una PMA in Veneto. Il prof. Baffoni ha dimostrato che, intervenendo su donne che hanno difficoltà procreare e utilizzando una forma di lactbacillus Crispatus.altamente colonizzante, si incrementa di circa 60 punti percentuali le gravidanze cliniche e del 200% i nati vivi

Ho letto che alcuni bacilli sono in grado di combattere l’hpv è vero Sì sì Quali sono

La risposta viene abbastanza spontanea: di nuovo il lactobacillus crispatus perché costruisce un sistema più sano. I lattobacilli non combattono fisicamente il papilloma virus, ma costruiscono un ambiente, quello vaginale, che già normalmente di suo è capace di liberarsi del papilloma virus. Quando il sistema vaginale è dominato dal lactobacillus crispatus questa capacità è veramente evidente. Le donne che sono più dominate dal lactobacillus crispatus trattengono meno nel distretto ginecologico l’HPV.

Come abbiamo detto la donna è costruita per eliminare l’ HPV da sola. Ci sono donne che lo eliminano in 3 mesi da quando l’hanno acquisito, donne che lo eliminano in 6 mesi/un anno e poi però ci sono donne che ci mettono 2 anni donne o anche 3. Più l’HPV abita in vagina più si alza il rischio di carcinoma della cervice.

Quando il ricercatori sono è andati  a cercare in vagina quale fosse la differenza in lattobacilli tra le donne che se ne liberano spontaneamente sempre in breve tempo o in un tempo molto lungo hanno di nuovo osservato la stessa cosa: quando la donna è ha molto lactobacillus crispatus se ne libera velocemente, quando invece è carente di crispatus o ancora peggio di qualunque altro lactobbacillo potrebbe non liberarsene neanche mai.

Le risposte sono a cura del dottor Francesco Di Pierro immunologo e presidente MICS Microbiota International Clinical Society

Take Home Message – Microbiota Vaginale equilibrio, salute e fertilità
Abbiamo ricevuto tantissime domande durante l’evento in diretta social Microbiota Vaginale equilibrio, salute e fertilità con il dottor Francesco Di Pierro immunologo e presidente MICS Microbiota International Clinical Society.Queste sono le più significative

 

Tempo di lettura: 3 minuti

 

Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2024

 

Voto medio utenti

Ultimo aggiornamento: 03 aprile 2024

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors