Cosa sono i nutraceutici

nutraceuticiLa parola “nutraceutica”, da cui il termine nutraceutici, è un neologismo frutto della fusione di due vocaboli “nutrizione” e “farmaceutica”

Nutraceutici – Riguarda lo studio degli alimenti che svolgono una riconosciuta e dimostrata azione benefica per la salute.

I prodotti nutraceutici sono integratori alimentari prodotti con moderne tecnologie farmaceutiche, sviluppati su base scientifica per correggere e prevenire alcuni disturbi e/o rischi cronici correlati con una inadeguata alimentazione o con una particolare condizione fisiologica o patologica.

Il nutraceutico è un quindi un alimento che consente di integrare la normale dieta

Mettendo rapidamente a disposizione dell’organismo quei principi nutritivi, che sono temporaneamente o stabilmente carenti. Situazioni che possono richiedere l’impiego di un nutraceutico sono quelle legate alle modificazioni metaboliche che insorgono, ad esempio, durante una gravidanza o la perimenopausa.
Anche se hanno caratteristiche diverse dai farmaci, i nutraceutici dovrebbero essere usati sotto controllo medico o devono essere prescritti dal medico che, conoscendo l’attività delle diverse sostanze naturali, ne valuta assieme al paziente sia l’adeguatezza, che l’effettiva necessità.

Per stabilire la validità di un nutraceutico, si possono individuare 5 criteri fondamentali:

  • Qualità;
  • Efficacia nutrizionale;
  • Sicurezza;
  • Utilità;
  • Economicità o convenienza.

 

La qualità si riferisce soprattutto alla scelta, alla fonte e alla purezza dei nutrienti selezionati, alle tecniche di produzione, alla certificazione, alla conservazione e al corretto confezionamento.

L’efficacia nutrizionale, come per i farmaci, si determina in base a prove controllate degli effetti nutrizionali e funzionali del prodotto, completate da verifiche biofarmacologiche e cliniche.

La sicurezza viene valutata, come per i farmaci, dall’assenza di effetti negativi, dalla raccolta di eventuali controindicazioni per i soggetti intolleranti ai diversi nutrienti, dall’esame di eventuali interazioni con farmaci e, ovviamente, da un sistema di vigilanza degli eventi avversi.

L’utilità viene misurata attraverso la percezione soggettiva del beneficio nutrizionale e funzionale e, soprattutto, attraverso il reale miglioramento della qualità della vita del paziente.

Infine l’economicità o convenienza viene analizzata attraverso i parametri costo-efficacia, costo-utilità e costo-beneficio.

Purezza e naturalità dei principi nutritivi

Efficacia documentata, oltre alle competenze, tecnologie di produzione e protocolli di sicurezza dell’azienda produttrice sono i presupposti di base che devono guidare nella supplementazione oculata dei prodotti nutraceutici.

Prof. Mario Eandi
Professore Ordinario di Farmacologia Clinica presso Universita’ degli Studi di Torino

Fonte
– Prof. Mario Eandi Nutraceutici per la perimenopausa: impatto economico-sanitario per le donne, la società e il sistema sanitario nazionale 14-11-14. Presso il congresso SIM (Società Italiana Menopausa).

Per un ulteriore approfondimento rimandiamo al sito del Ministero della Salute

 



Take Home Message
La parola “nutraceutica”, da cui il termine nutraceutici, è un neologismo frutto della fusione di due vocaboli “nutrizione” e “farmaceutica”. Riguarda lo studio degli alimenti che svolgono una riconosciuta e dimostrata azione benefica per la salute.

Tempo di lettura: 50”

Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here