sabato, 13 Luglio 2024
VediamociChiara-Logo estivo

I vaccini in gravidanza

Vaccini in gravidanza

Vaccini in gravidanza, il Ministero della Salute suggerisce quali vaccinazioni fare in previsione e durante. E quelle, invece, sconsigliate.

Quante donne sanno che prima e dopo la gravidanza è importante difendersi da alcune malattie? Lo scorso agosto il Ministero della Salute ha emanato una circolare nella quale indica quali sono le vaccinazioni necessarie in previsione e durante la gravidanza. E quelle, invece, controindicate. L’obiettivo è la protezione della donna e del suo bambino da alcune patologie, particolarmente pericolose.

Prima di parlare dei vaccini in gravidanza, ecco quali sono quelli raccomandati in età fertile.

Alcune malattie possono incidere negativamente sulla fertilità o avere conseguenze negative sull’esito di una possibile gravidanza. Le vaccinazioni indicate per le donne in età fertile, se non sono già immuni, sono quelle contro:

Importante è anche il richiamo decennale della vaccinazione contro difterite, tetano e pertosse.

Vaccini in gravidanza, quali fare prima?

In previsione di una gravidanza, è di fondamentale importanza essere protette nei confronti di morbillo-parotite-rosolia (MPR) e della varicella.

Se durante la gravidanza, specie nelle prime settimane, si dovesse contrarre una di queste malattie, il rischio per il nascituro è elevato. Se la varicella viene contratta del periodo immediatamente precedente al parto, il rischio è molto elevato anche per la madre.

Poiché sia il vaccino MPR sia quello della varicella sono controindicati in gravidanza, è necessario che, al momento dell’inizio della gravidanza, la donna sia già vaccinata regolarmente da almeno un mese.

Vaccini in gravidanza, quali fare durante?

I vaccini raccomandati durante la gravidanza sono quelli contro:

  • Difterite
  • Tetano
  • Pertosse (dTpa)
  • Influenza (nel caso la gestazione si verifichi durante una stagione influenzale)

Di particolare importanza è la vaccinazione contro la pertosse. La pertosse contratta dal neonato nei primi mesi di vita può essere molto grave o persino mortale. La fonte di infezione è frequentemente la madre. Per questo motivo questo vaccino è da fare durante ogni gravidanza, anche se la donna sia già stata vaccinata, sia in regola con i richiami decennali o abbia avuto la pertosse. Il periodo raccomandato per effettuare la vaccinazione è il terzo trimestre di gravidanza, idealmente intorno alla 28a settimana. Il vaccino dTpa si è dimostrato sicuro sia per la donna in gravidanza sia per il feto.

La vaccinazione anti-influenzale è raccomandata e offerta gratuitamente alle donne che all’inizio della stagione epidemica dell’influenza si trovino nel secondo o terzo trimestre di gravidanza.

Vaccini in gravidanza, quali sono quelli controindicati?

I vaccini controindicati in gravidanza sono quello contro MPR (morbillo-parotite-rosolia), quello contro la  varicella e quello anti-HPV.

I primi due vaccini sono sconsigliati poiché contengono virus vivi attenuati. Se le donne intendono programmare una gravidanza, quindi, devono essere informate della necessità di posticiparla di un mese dopo queste vaccinazioni. In ogni caso, la somministrazione accidentale di questi vaccini a donne che non sapevano di essere in gravidanza non ha mai fatto registrare un aumento di aborti o malformazioni. Nel caso una donna non risulti immune, è importante che sia vaccinata immediatamente dopo il parto.

Il vaccino anti-HPV è sconsigliato perché non sono stati effettuati studi specifici sul suo impiego in donne in stato di gravidanza. L’eventuale somministrazione accidentale in gravidanza non comporta comunque l’indicazione all’interruzione volontaria della stessa, mentre la vaccinazione dovrà essere sospesa e rimandata sino al completamento della gravidanza.

Per saperne di più: Ministero della Salute

Scarica il pdf dell’AOGOI sulle indicazioni ministeriali

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

 …

Take Home Message
Vaccini in gravidanza, il Ministero della Salute suggerisce quali vaccinazioni fare in previsione e durante. In previsione di una gravidanza, è di fondamentale importanza essere protette nei confronti di morbillo-parotite-rosolia (MPR) e della varicella. I vaccini raccomandati durante la gravidanza sono quelli contro: difterite; tetano; pertosse (dTpa); influenza (nel caso la gestazione si verifichi durante una stagione influenzale). I vaccini sconsigliati, invece, sono quello contro MPR (morbillo-parotite-rosolia), quello contro la  varicella e quello anti-HPV.

Tempo di lettura: 1 minuto e 10 secondi

Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors