Il segreto della fertilità

201275

Il segreto della fertilità

Oggi si diventa genitori in età sempre più avanzata, però maternità e paternità in tarda età spesso mettono a dura prova le coppie che hanno difficoltà ad avere figli

In Italia, 1 coppia su 5, ha problemi a procreare. Secondo i dati riportati dal Ministero della Salute, sempre più coppie oggi in Italia, così come in tutto l’Occidente, hanno problemi di infertilità. Ben 1 coppia su 5, non riesce ad avere un figlio in modo naturale e deve pertanto ricorrere alla scienza.

Il motivo principale riguarda proprio l’età avanzata in cui si va alla ricerca di un figlio, quando ovaie e spermatozoi sono arrivati quasi al “declino”.

Avere un figlio a 40 porta sicuramente ad una maggiore consapevolezza, ma la natura fa il suo preciso corso, e se a 20 anni è più facile diventare mamma e papà, in età più avanzata è sicuramente più difficoltoso.

Cresce così il bisogno di preservare la propria capacità procreativa e per farlo è bene prendersi cura del proprio stile di vita, partendo da un’alimentazione sana ed equilibrata. Sono a rischio di procreazione le persone obese o troppo magre e le persone che hanno trascurato delle malattie durante il corso degli anni.

E’ possibile salvare la propria fertilità?

Certamente sì, anche e soprattutto con gli stili di vita corretti.

Il segreto della fertilità – Stili di vita naturali per preservare la nostra fertilità

  • A dispetto di come la si pensi, è doveroso ritenere che la fertilità sia un dono che diminuisce dopo i 35 anni, salvo eccezioni. Per questo motivo è bene programmare la propria gravidanza, tenendo conto dell’età anagrafica che coincide con quella riproduttiva.
  • L’alimentazione è fondamentale per restare fertili, è pertanto consigliata la “dieta mediterranea”, fatta di legumi e verdure, olio e pesce, acidi grassi omega, aminoacidi e vitamine, che aiuta a migliorare la possibilità delle donne di restare incinta, anche con la PMA, la fecondazione eterologa. E’ importante mantenere il proprio peso forma, in quanto sia gli eccessi in un senso o nell’altro, causano gravi problemi ovulatori oltre alle alterazioni del ciclo e mettono a rischio un’ipotetica gravidanza.
  • Avere cura della propria vita e attività sessuale è un’accortezza importantissima, quindi utilizzare il preservativo durante i rapporti occasionali e recarsi regolarmente dal ginecologo per i controlli di prassi anche in assenza di disturbi. Esistono malattie pericolosissime per la fertilità come la Clamidia, un’infezione batterica banale spesso asintomatica che se non curata può portare alla sterilità. La visita dal ginecologo è necessaria al fine di valutare la salute dell’apparato riproduttivo e per diagnosticare in tempo eventuali problemi che possono essere causa di sterilità come i fibromi uterini e l’endometriosi.
  • Nei primi periodi di gravidanza, è bene iniziare ad assumere l’acido folico, dormire otto ore di fila possibilmente al buio, fare attenzione all’inquinamento e allo stress. Sono molto utili le passeggiate in aperta campagna e la pratica dello yoga.

Parliamo delle donne, ma anche l’uomo, dovrebbe fare controlli di routine dall’andrologo.

  • Il fumo è un cattivo alleato per la fertilità, e gli effetti su di essa sono proporzionali al numero di sigarette. Ne bastano infatti 10 al giorno per causare seri danni alle ovaie. 
Anche chi assume alcol e droghe crea un danno tale da impedire all’ovaio di funzionare correttamente, portandolo ad invecchiare in maniera molto più veloce a causa dei danni ossidativi.
  • L’esercizio fisico deve essere svolto con cautela, troppi sforzi potrebbero essere dannosi. L’overtraining induce disfunzioni mestruali e ovulatorie. Soprattutto se associato ad attività come la danza, la ginnastica agonistica o la corsa, dove è necessario mantenere un peso ridotto.

 

Redazione VediamociChiara

 

Take Home Message
Il segreto della fertilità – In Italia, 1 coppia su 5, ha problemi a procreare. Ma quale può essere ai nostri giorni il segreto della fertilità, visto che si diventa genitori in una età sempre più avanzata e visto che la tarda età mette a dura prova le coppie che hanno difficoltà ad avere figli?

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 29 febbraio 2020

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui