Potrebbe essere vulvodinia…

199864

Potrebbe essere vulvodinia…Un disturbo molto diffuso che colpisce fino al 15% delle donne. Parliamo di una patologia frequente, ma che può rimanere non diagnosticata e non curata. Anche per anni. Ma dalla vulvodinia si può guarire!

Un’altra forma di dolore per le donne

Vulvodinia, ovvero un dolore cronico localizzato nell’area vulvare (la bocca della vagina) e persistente da 3 a 6 mesi. La vulvodinia include un’ampia varietà di condizioni cliniche, dove il dolore, cronico, continuo o intermittente, spontaneo o provocato, può arrivare ad essere invalidante.

Si tratta di una patologia che spesso viene trascurata dai medici, che la riconducono ad una natura esclusivamente “psicogena”. Sappiamo che la vulvodinia può essere aggravata da fattori psicologici, come ansia, depressione, etc., così come da aspetti psicosessuali (molestie, abusi fisici e sessuali). Il dolore però ha pressoché sempre una causa biologica. Può manifestarsi in risposta a uno stimolo tattile (dolore provocato), ad un abbigliamento troppo stretto o in occasione del rapporto sessuale o della visita medica.

La causa può non essere immediatamente visibile a una prima sommaria analisi della vulva, ma deve diventarlo con un esame medico obiettivo, appropriato e competente.

Soffri di vulvodinia? Fai il test!

Ecco un test a cura della AIV – Associazione Italiana Vuvodinia per capire se soffri di vulvodinia

  • Sei stata curata per ripetuti episodi di vaginite e/o cistite, ma i disturbi non si sono completamente risolti dopo la terapia o sono ricomparsi dopo breve tempo?
  • I tuoi disturbi sono presenti quando la vulva è toccata (indumenti stretti, assorbenti interni o la penetrazione ai rapporti sessuali)?
  • Il dolore è generalmente vicino all’ingresso della vagina?
  • Il fastidio vulvare è quasi sempre presente senza apparenti cause che lo scatenano?
  • Quando tocchi la vulva o l’ingresso della vagina hai una strana sensazione, quasi come fosse uno spillo?
  • I tuoi problemi durano da più di tre mesi?

Se hai risposto di Sì ad almeno 3 domande è probabile Tu sia affetta da Vulvodinia!

Dalla vulvodinia si guarisce!

Intervenendo sulle cause e suoi sintomi si può ritrovare una vita, compresa quella intima, assolutamente normale (e soddisfacente!). Il primo consiglio è quello intervenire sullo stile di vita: scegliere la biancheria intima in cotone e detergenti rispettosi del pH della pelle. Dalla dieta togliere zuccheri e lieviti e integrare con fermenti lattici. Andranno poi seguiti i consigli della ginecologa, per intervenire sulle concause.

Ma a casa possiamo allenare il pavimento pelvico: l’ipertono associato alla vulvodinia può essere risolto con la respirazione diaframmatica.

Fonte:

 

Cristina Perrotti

 

 

Take Home Message
Un disturbo molto diffuso che colpisce fino al 15% delle donne. Parliamo di una patologia frequente, ma che può rimanere non diagnosticata e non curata. Anche per anni…

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 10 marzo 2020

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui