venerdì, 19 Luglio 2024
VediamociChiara-Logo estivo

Se la Cellulite è Una Malattia, si Può Curare!

Scarica il podcast dell'articolo

la cellulite è una malattia

Cellulite come una malattia. Ecco le cure!

Appartenete a quella piccola e fortunata minoranza che non conosce la cellulite sul proprio corpo (5% delle donne)? Che invidia che ci fate… A tutte le altre che ne vogliono sapere un po’ di più, questo articolo potrebbe essere un viatico per capire come fare per  mandarla via, o almeno provarci, con costanza però!

Cos’è la cellulite esattamente?

La cellulite, chiariamolo subito, può essere considerata una malattia, soprattutto in relazione al suo carattere persistente. Ma la cellulite è anche e soprattutto una sistema di segnalazione che ci mette in allarme su uno stato di salute alterato.

La cellulite infatti è il risultato di una degenerazione infiammatoria del tessuto adiposo al livello sottocutaneo. Tutte le donne (ma anche molti uomini) sanno che si manifesta, donando – ingenerosamente – alla pelle di glutei e cosce un aspetto spugnoso, o altrimenti detto a “buccia di arancia”.

La cellulite è stata classificata in due categorie:

  • Adiposità Distrettuale o Localizzata, che si manifesta quando le cellule adipose mutano di volume
  • Pannicolopatia Edemato-Fibro-Sclerotica (P.E.F.S.), un nome complicato per dire che l’alterazione del tessuto adiposo si associa ad alterazione dei vasi sanguigni.

In entrambe le forme si assiste ad un fenomeno di stasi venosa, ovvero ad un rallentamento del flusso sanguigno che si associa spesso alla presenza di capillari visibili in superficie.

Perché viene la cellulite?

La cellulite ha diverse cause, spesso concomitanti; in ogni caso l’origine della cellulite è dovuta principalmente a:

  • Fattori ormonali (in particolare per via dell’azione dell’estradiolo)
  • Fattori costituzionali
  • Predisposizione Familiare
  • Fattori vascolari e linfatici

Questi fattori sono spesso aggravati da uno stile di vita sedentario, fumo, cattiva alimentazione, stress, malattie epatiche e alcuni disturbi intestinali. Come si può notare molti di questi fattori aggravanti dipendono più dalla nostra volontà che dalla fatalità.

Quali sono le cause della cellulite?

La cellulite, prima di tutto, è una patologia che deriva da un alterato metabolismo localizzato a livello del tessuto sottocutaneo di glutei fianchi, cosce e ginocchia, e più raramente anche sugli arti superiori. Perché ha questo aspetto sulla nostra pelle? Perché determina un aumento delle dimensioni delle cellule adipose e una ritenzione idrica negli spazi intercellulari. Ed è così che la “buccia d’arancia” smette di essere l’involucro di un agrume…

Più di una causa a ben guardare porta a soffrire di cellulite:

  • Predisposizione genetica e familiare
  • Stile di vita (a partire dall’alimentazione e dall’attività fisica svolta)
  • Eventuali alterazioni a livello endocrino

Ma visto che il 95% delle donne ne soffre forse potremmo parlare, più che di predisposizione genetica, di genere di appartenenza. La cellulite è donna. Anche se c’è qualche uomo (pochissimi!)  che è entrato nel gruppo, suo malgrado.

Le fasi della cellulite

La cellulite, così come altre patologie, ha le sue fasi. Partendo dall’alterazione funzionale sino ad arrivare al dolore, possiamo distinguere 3 fasi progressive:

  • Fase Edamatosa: ritenzione dei liquidi negli spazi sottocutanei intestiziali; la pelle non ha ancora perso la sua naturale elasticità, ma gli adipociti stanno cominciando ad aumentare di volume.
  • Fase Fibrosa: gli adipociti si ingrossano ulteriormente e con essi si cominciano ad ingrossare anche i primi vasi sanguigni; questo provoca una compromissione della circolazione, rendendo la cute più sottile, bianca e meno elastica.
  • Fase sclerotica: i micronoduli diventano sempre più evidenti e cominciano ad ostacolare seriamente gli scambi metabolici; la pelle comincia ad assumere una forma irregolare e, in alcuni casi, si può riscontrare dolore alla palpazione.

Bando alle ciance, come si cura la cellulite?

La cellulite è plurale, quindi prima di procedere con un qualsiasi rimedio, sarà bene classificarla correttamente. È importante individuare il tipo di cellulite di cui soffre oltre che la sua estensione e la presenza nelle varie parti del corpo interessate (gambe, glutei, addome, braccia, etc.).

Tra tutto quello che si trova in giro, tra l’immensa varietà di prodotti cosmetici dedicati a sconfiggere la cellulite, ci sono due tipologie di prodotti che possono essere interessanti:

  • I prodotti che contengono principi attivi lipolitici in grado di agire sul microcircolo: come caffeina, lattoferrina e berberina
  • Oppure formulazioni pensate per arrivare nelle profondità del tessuto adiposo, come ad esempio gel, sfere di fospolipidi o nucleotidi

Cosa fare per contrastare la cellulite

La cellulite, proprio per il suo carattere progressivo, può essere contrastata con alcune azioni quotidiane:

  • Bere 2 litri di acqua al giorno (nel rispetto del proprio Fabbisogno idrico giornaliero), aiutandosi anche con estratti di frutta;
  • Seguire un’alimentazione sana;
  • Fare almeno 20 minuti di attività fisica al giorno;
  • Applicare una crema ad attività drenante, ovvero che stimola il drenaggio dei liquidi;
  • Fare dei frequenti massaggi per ricompattare i tessuti e riattivare la microcircolazione.

In ogni caso, un buon consiglio è quello di rivolgersi al proprio farmacista e farsi suggerire un prodotto adatto a “curare” o alleviare i sintomi di quest’infiammazione. Se il problema del dolore alla cute comincia ad essere intenso potrebbe essere saggio rivolgersi al proprio medico.

E poi c’è l’ingrediente segreto…

Un prodotto importante, e raro. Se iniziamo a fare le “brave” a maggio per poi smettere a giugno, non prendiamocela con l’estetista se non vediamo risultati apprezzabili!

L’ingrediente segreto infatti è lei, la costanza!

A questa va aggiunto lo stile di vita salutare: inutile spendere soldi e tempo in massaggi, creme, comprese quelle miracolose, se poi non si tiene conto dell’alimentazione, che deve essere ricca di liquidi, frutta e verdura e povera di grassi e sodio e non si pratica una regolare attività fisica.

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

>>> Tra le fonti di questo articolo segnaliamo:

>>> Articoli correlati:

Credits immagine

Take Home Message – Se la cellulite è un malattia, possiamo curarla…
Appartenete a quella piccola e fortunata minoranza che non conosce la cellulite sul proprio corpo (5% delle donne)? Che invidia che ci fate… A tutte le altre che ne vogliono sapere un po’ di più, questo articolo potrebbe essere un viatico per capire come fare per  mandarla via, o almeno provarci, con costanza però!

Tempo di lettura: 4 minuti

Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors