Cistite ricorrente – Come prevenire le recidive?

200028

cistite ricorrenteLa cistite ricorrente colpisce a tutte le età e i casi peggiorano con la menopausa. Prima di qualsiasi cura è bene conoscerne la natura (se batterica o meno).

Se la cistite femminile è ricorrente non resta che tornare a parlare di lei. Sono molte le donne che hanno a che fare periodicamente con questo disturbo. Almeno una donna su due ne ha sofferto almeno una volta nella vita. Si tratta di un’infezione della vescica urinaria ed è facile incontrarla quando iniziano i rapporti sessuali, durante la gravidanza, dopo il parto e in menopausa.

Perchè noi donne siamo più colpite dalla cistite?

Noi donne siamo più colpite da questa patologia a causa della nostra conformazione anatomica: la nostra uretra (il piccolo condotto per espellere l’urina) è più corta (3-4 cm) rispetto a quella degli uomini (18-20 cm), e questo spazio ridotto è una vera e propria scorciatoia per i batteri che così raggiungono più facilmente la vescica.

Quali sono le cause della cistite femminile?

Le cause della cistite sono primariamente d’origine batterica, il più diffuso è l’Escherichia coli (nel 79% dei casi), un batterio presente normalmente nel nostro organismo (nelle feci). La cistite femminile può essere provocata anche da Virus e da funghi, ma può essere anche abatterica, ovvero, provocata ad esempio da fattori irritanti, come, ad esempio urine eccessivamente acide.

Ma cosa è esattamente la cistite ricorrente?

Chiamate anche ricadute, si verificano a distanza di 1-6 mesi dalla fine del trattamento legato all’episodio precedente. La causa il più delle volte è la stessa che ha dato il via al primo episodio. Se succede, allora la terapia fatta è da considerarsi non propriamente efficace. Per intervenire al meglio prima di iniziare ogni cura per le recidive andrebbero sempre fatti due esami: esame delle urine e l’ urinocoltura.

Ma se la terapia è costituita dagli antibiotici, il rischio, nel tornare a usarli (magari senza il consulto del proprio medico), non è solo quello di andare incontro ad una antibiotico-resistenza, ma anche quello di modificare la flora batterica intestinale e vaginale “sana”. Si tratta dell’approccio meno indicato in caso soprattutto di Recidiva.

Prevenzione per la cistite ricorrente o recidivante

Questi i consigli che ci sentiamo di ripetere per prevenire ed arginare le recidive:

  • Bere molta acqua e tisane durante il giorno per aiutare l’eliminazione dei batteri;
  • Bere in modo regolare durante l’arco della giornata. Un gesto quotidiano che è di grande aiuto per favorire l’eliminazione dei batteri
  • Evitare l’abitudine di trattenere le urine (per la ragione espressa al punto sopra);
  • Prestare attenzione all’igiene intima, avendo l’accortezza di usare prodotti che non alterano il pH vaginale. Per il risciacquo usare sempre acqua corrente
  • Prima di andare a letto svuotare sempre la vescica (questo eviterà di trattenere i batteri nella vescica)
  • Fare attenzione all’igiene anche dopo i rapporti sessuali
  • Optare per una biancheria intima “naturale” (meglio il cotone del sintetico)

Chiedere un aiuto concreto alla natura

Una volta scoperta la vera natura della cistite, grazie agli esami preventivi, e quindi una volta individuato il tipo di germe responsabile dell’infezione, anche nel caso in cui la cura consista in farmaci e/o antibiotici, il nostro consiglio è quello di chiedere anche un aiuto a principi attivi naturali, attraverso l’uso di nutraceutici specifici.

L’importante è che siano prodotti che contengano i nemici della cistite e gli amici della nostra salute:

>>> Per un approfondimento istituzionale visita il sito del Ministero della Salute

 

Cristina Perrotti

 

Take Home Message
La cistite ricorrente – Un incubo di molte donne. Colpisce a tutte le età e i casi peggiorano con la menopausa. Prima di qualsiasi cura è bene conoscerne la natura (se batterica o meno). In caso in cui servano gli antibiotici (attenzione al rischio di antibiotico resistenza) avvalersi anche di nutraceutici specifici, che aiutano anche a tenere lontane le recidive oltre che a dare sollievo.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2021

Voto medio utenti

1 commento

  1. Bene Flavia, siamo contente. Tienici aggiornate e ricordati di bere molta acqua. Sul sito usando la parola chiave “”cistite”” trovi altre informazioni utili su prevenzione e rimedi naturali. A presto! … Lucilla Redazione VediamociChiara

  2. sempre odiosa cistite! io da un po’ di tempo credo di aver risolto con tisane di ortica, ma non diciamolo troppo in giro che non ci voglio credere…

  3. Felici di sapere che tu abbia risolto! Sì, in alcuni casi l’ortica può rivelarsi utile, anche per problemi di prostata degli uomini. Tienici aggiornate e grazie per il tuo contributo. Buona giornata! … Redazione VediamociChiara

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui