No alla stipsi saltuaria. Sì alla salute dell’intestino

No alla stipsi saltuariaIl gabinetto per alcuni può essere la stanza meno frequentata della casa. Ma qual è la frequenza normale? Quali sono le cause della stipsi? E le cure? Ecco qualche consiglio utile

Un problema dalle tante facce

La stipsi, che può essere saltuaria o cronica, può dipendere da tanti fattori:

  • Diverticoli (vere e proprie tasche che si formano nell’intestino, se queste si infiammano si verifica la diverticolite)
  • Ragadi (taglietti che interessano la parete anale)
  • Farmaci (antidolorifici, antidepressivi, farmaci per la pressione, etc. possono ridurre la motilità intestinale)
  • Sedentarietà (che porta ad avere diaframma e pareti addominali deboli)
  • Colon irritabile (eccessiva stimolazione nervosa dell’intestino)

Il nostro secondo cervello è sensibile anche ai cambi di abitudini (per alcuni basta cambiare città e inizia lo sciopero intestinale!)

Come affrontare il problema?

Le soluzioni non mancano. Tra nuove abitudini e interventi chirurgici.

L’importante è evitare il fai da te! Il problema si risolve affrontandolo, se necessario consultando il proprio medico di fiducia.

  • In caso di diverticoli: riposo, dieta ricca di liquidi e di fibre, fermenti lattici. Se la situazione è più seria non si esclude l’intervento chirurgico
  • In caso di ragadi anali: evitare cibi piccanti, mangiare frutta e verdura, meglio se cotte ed assicurarsi il giusto fabbisogno idrico giornaliero, perché l’acqua può essere davvero la cura migliore
  • In caso in cui il problema derivi dai farmaci: consultare il medico rispetto alla prescrizione, integrare con fermenti lattici, utili per ripopolare la flora batterica intestinale
  • In caso di stipsi derivante da sedentarietà: beh!, diciamo che nulla si risolve stando fermi ad aspettare. Men che mai in caso di stipsi. La cosa migliore, se pensate sia questa l causa della vostra stipsi, è quella di farsi due passi. Una bella camminata sollecita infatti la motilità intestinale e rafforza i muscoli addominali. A patto che non duri meno di 30 minuti e che sia a passo sostenuto / corsa leggera
  • In caso di colon irritabile: la dieta in questo caso gioca un ruolo importante: sarà bene controllare la presenza di eventuali intolleranze alimentari dopo essersi consultati con il proprio medico

 

Piccolo consiglio per la salute dell’intestino

Lo abbiamo visto, la dieta gioca un ruolo chiave per la salute dell’intestino. Ma non solo quello che mangiamo è importante. Lo è anche come mangiamo: mangiare seduti, masticare lentamente, senza fretta, sono aspetti che possono influenzare di non poco l’iter della digestione. Meglio quindi concentrarsi sul cibo quando si mangia, e solo sul cibo. Sarà più facile evitare sintomi e disturbi fastidiosi (come il gonfiore addominale). 

Fonte:

 

Cristina Perrotti

Take Home Message – No alla stipsi saltuaria

Il bagno per alcuni può essere la stanza meno frequentata della casa. Ma qual è la frequenza normale? Quali sono le cause della stipsi? E le cure? Ecco qualche consiglio utile

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2020

Keywords:

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui