Vuoi dormire meglio? Ecco cosa dovresti mangiare (e bere)

200374
Scarica il podcast dell'articolo

Vuoi dormire meglioHo finito di leggere da poco un libro interamente dedicato al sonno, scritto dai uno dei maggiori esperti al mondo, Matthew Walker. Molto interessante e utile, ma ho notato che era completamente assente il rapporto tra sonno e cibo. Eppure si tratta di un legame importante, visto che il cibo influisce (come non potrebbe del resto!) sul sonno e sulla sua qualità. Quali sono allora gli alimenti che ci aiutano a dormire bene?

Il sonno è un fenomeno biologico folle. Così lo definisce l’autore del libro “Perché dormiamo”. Ma folle o no, ne conosciamo bene sulla nostra pelle i vantaggi. Così come gli svantaggi che derivano dalla sua mancanza. La domanda allora sorge spontanea: ci sono degli alimenti che favoriscono un sonno di qualità, importante momento della vita di ognuno di noi? E ancora: cosa dobbiamo mangiare per dormire… come una marmotta?

Vuoi dormire meglio ? – I cibi da scegliere per una migliore qualità del sonno  

  • Triptofano, l’ormone precursore del rilassamento

È presente nei carboidrati complessi (riso, pasta, pane e orzo), nelle carni bianche (pollo e tacchino), nel pesce, nel latte, nelle uova, nella frutta secca (noci e mandorle, queste ricche anche di magnesio e Omega 3)

  • Le vitamine del gruppo B, B come “Buon sonno”

B1, B6 e B7, si tratta di vitamine importanti (anche) per il buon sonno. Si trovano nel lievito, nei cereali integrali, nelle verdure a foglia verde (cime di rapa, cicoria, spinaci), nelle carni magre e nel tuorlo d’uovo

  • La frutta ricca di magnesio e potassio

Questi due importanti sali minerali si trovano nelle albicocche, nelle banane (un super alimento per dormire, contiene infatti anche vitamina B6 e triptofano), nelle ciliegie, nei kiwi e nelle pesche

  • Latte e tisane rilassanti. Due cavalli di battaglia!

Anche una tazza di latte o una tisana potrebbero favorire il buon sonno: il latte, in particolare, favorisce l’attivazione della serotonina, mentre le tisane, alla melissa, al tiglio, al biancospino, hanno proprietà rilassanti e distensive

PS Meglio non bere le tisane (che siano di biancospino, melissa, tiglio, etc) dopo le 19.00. Rischiate di alzarvi per un’altra ragione: andare in bagno a fare pipi…

  • Un po’ meno caffeina

La caffeina viene usata nel mondo per tenere a bada la sostanza che ci spinge (naturalmente) a dormire, ovvero l’adenosina. Dopo il petrolio pare che la caffeina sia la merce più scambiata nel pianeta. La prendiamo la mattina sotto forma di tazzina di caffè, per aiutarci ad aprire gli occhi e dopo pranzo, per aiutarci a tenerli aperti e far fronte al calo dell’attenzione postprandiale (in altre parole “l’abbiocco”!). Visto che i suoi effetti durano anche per ore, il nostro consiglio è quello di bere l’ultimo caffè della giornata dopo il pranzo ; -)
 

Testo citato: Perché dormiamo di Matthew Walker 

Fonte: Humanitas Salute 

Cristina Perrotti

 

 

Take Home Message – Vuoi dormire meglio ?
Ho finito di leggere da poco un libro interamente dedicato al sonno scritto dai uno dei maggiori esperti al mondo, Matthew Walker. Molto interessante e utile. Ma ho notato che era completamente assente il rapporto tra il cibo ed il sonno. Un legame importante, visto che il cibo influisce (come non potrebbe del resto!) sul sonno e sulla sua qualità. Ma cosa sappiamo degli alimenti che aiutano a dormire bene? E soprattutto quali sono?

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 1 maggio 2021

Voto medio utenti

2 Commenti

  1. ottimo il consiglio di non bere dopo una certa ora ….. ahahah!
    io sto prendendo del bancospino , mi aiuta molto ….

    • Ciao Fabiana,

      fai bene, viste le proprietà del biancospino!

      Grazie per il tuo commento, se ti va puoi seguirci anche suoi nostri Social, ci trovi su Twitter, Youtube, Instagram e Facebook.

      A presto e buon tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui