Per un inizio che sa di nuovo

Per un inizio che sa di nuovoOra che le vacanze estive sono alle spalle, il consiglio che più di tutti ci sentiamo di darvi è Guai a farsi scippare il tempo! Per ricominciare bene va preservato l’aspetto più prezioso delle nostre giornate, il tempo appunto. Soprattutto quello libero! E impariamo a riempirlo di quello che ci piace fare.

Per un ritrovato tempo libero

Se è vero come ci dicono i dati della FIPE sulle abitudini degli italiani (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), così come pubblicati nel rapporto annuale della COOP, passiamo sempre meno tempo davanti ai fornelli (37 minuti, al posto dei 60, del 1998); e se è vero che anche quando mangiamo a casa, preferiamo non cucinare, allora è vero che c’è in corso una piccola rivoluzione. Una rivoluzione che si traduce in più tempo libero per noi donne, visto che abbiamo indossato spesso il ruolo di regine della cucina

E allora non sembra anche a voi un invito a spendere il tempo libero che avanza per fare quello che ci piace di più?

Per un inizio che sa di nuovo – Portiamo un po’ di Estate in questo Autunno!

Chi lo ha detto che una volta finite le vacanze i mesi debbano trascorrere tutti uguali a prima, in attesa delle prossime? Agognando il fine settimana e sperando arrivi presto il primo ponte di festa?

Un bel film al cinema con gli amici, un concerto jazz, la lettura sul divano di un bel libro. Ma anche il dolce far niente, proprio come facevamo durante l’estate, quando sul bagnasciuga ci godevamo il meritato riposo. Senza stress e tensioni.

Impariamo allora a (ri)scoprire il relax che ci regala una passeggiata nei boschi, il degustare senza fretta un buon bicchiere di vino rosso, oppure a prenderci il tempo per fare due chiacchiere con l’amica che siamo abituate a sentire solo via WhatsApp.

Per un inizio che sa di nuovo – Ma se l’apatia ci attanaglia?

Che fare però se a ripensare al mare e alla montagna dell’appena trascorsa Estate, con amici, compagni e/o figli, sale solo la nostalgia? Se la voglia di uscire la sera o quella di leggere anche solo la sinossi del libro sul comodino ci fa già sbadigliare?

Forse in questo caso la natura potrebbe venirci in aiuto. In particolare la natura che grazie alla ricerca scientifica si è mutata in nutraceutici specifici per l’età di mezzo. Come il nutraceutico Zemiar, pensato per migliorare umore e tono nelle donne in menopausa.

Zemiar appartiene alla famiglia degli integratori che aiutano a ridurre i disagi dovuti al Grande cambiamento, la menopausa. Perché se è vero che parliamo pur sempre di un cambiamento fisiologico, è anche vero che per molte donne la menopausa somiglia ad un lavoro forzato…

Ma come funziona Zemiar ? E cosa contiene?

Zemiar è il nutraceutico pensato proprio per la sintomatologia menopausale. È a base di Soia fermentata con Equolo, Passiflora (per aiutare il rilassamento ed il riposo), Quercetina, Resveratrolo, Magnesio, Quercetina, Calcio, Vitamina D e Vitamina K. Grazie a queste sostanze naturali, in particolare Quercetina ed estratto di Passiflora, riesce a conciliare un buon sonno, e quindi a risolvere a monte una delle cause di stress, ansia e irritabilità tipiche della perimenopausa e della menopausa.

Senza dimenticare gli aspetti più legati alla salute. I benefici di Zemiar derivano da uno dei suoi preziosi componenti, l’Equolo, un composto di origine vegetale, che si comporta come un estrogeno e che aiuta a ridurre i sintomi vasomotori (vampate), a contrastare l’aumento dei valori di Colesterolo e dei trigliceridi nel sangue, i due principali “attori” delle problematiche cardiovascolari.

Ricordiamo infatti che uno degli effetti a lungo termine della carenza ormonale è l’aumento del rischio cardiovascolare, e che le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte nelle donne dopo i 65 anni.

Come e quando prendere il nutraceutico Zemiar ? Una compressa di Zemiar va presa tutte le sere, prima di coricarsi, per almeno 3 mesi consecutivi. 

Cristina Perrotti

Take Home Message
Per un inizio che sa di nuovo – Ora che le vacanze estive sono alle spalle, il consiglio che più di tutti ci sentiamo di darvi è “Guai a farsi scippare il tempo!”. Per ricominciare bene va preservato l’aspetto più prezioso delle nostre giornate, il tempo appunto. Soprattutto quello libero! E impariamo a riempirlo di quello che ci piace fare.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2019

Voto medio utenti

2 COMMENTI

  1. le vacanze davvero sembrano lontanissime!!!!!!!! giornate buie e sempre di corsa. proverò a seguire i vostri consigli.
    per il resto chiederò un consulto alla mia ginecologa.

    • Ciao Daria,

      non mollare! Il tempo libero va difeso con i denti. Anche se piove e tutto sembra remare contro.

      Seguici anche sui nostri Social, nel 2020 abbiamo in programma alcuni eventi dedicati alla salute e al benessere della donna. Per una rinnovata carica di energia.

      A presto e buon tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here