Cosa c’entra l’intestino con il dolore vulvare?

Intestino e dolore vulvareIl dolore vulvare è un dolore inascoltato, che colpisce 1 donna su 3, il problema è che soltanto una su dieci riesce ad avere una diagnosi corretta, anche perché è ancora considerato “fisiologico” che una donna provi dolore a causa di un problema ginecologico. Abbiamo rivolto le domande agli esperti. Qui di seguito le loro risposte legate alla terapia e al monitoraggio di questa malattia.

Una malattia sottovalutata e ancora troppo poco conosciuta, a tal punto che le donne che ne soffrono (1 su 3) dopo aver consultato il proprio ginecologo, riferisce di non essere creduta in merito proprio alla veridicità e all’intensità del dolore, eppure si tratta di una malattia che ha un considerevole impatto sulla qualità della vita.

Per questo la necessità di una campagna di sensibilizzazione, in modo tale che si inizi a fare informazione circa un argomento ancora troppo poco conosciuto, soprattutto dalle donne, le dirette interessate.

Con l’aiuto di ONDA, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, inauguriamo una sezione del sito interamente dedicata al dolore pelvico cronico, patologia per la quale solo 1 donna su 10 ha ricevuto una diagnosi.

Professoressa Graziottin, da un po’ di tempo si parla sempre di cervello viscerale, ma cosa si intende esattamente?

Noi abbiamo un cervello in pancia. Un cervello molto importante che dal punto di vista evolutivo è addirittura il nostro primo cervello, perché in realtà il sistema nervoso si è sviluppato prima intorno all’intestino e poi progressivamente, con l’evoluzione della specie, ha raggiunto l’eccellenza nel sistema nervoso centrale.

Già nell’Ottocento era stato descritto il sistema nervoso enterico, cioè l’insieme di nervi che coordina le molte funzioni dell’intestino, sia in relazione al movimento, quindi alla progressione del cibo e poi delle feci, sia alla produzione di sostanze che consentono la digestione dei cibi.

Solo recentemente, però, negli ultimi 10 anni in particolare, ci si è resi conto che non si tratta semplicemente di cellule nervose che governano la funzione dell’intestino, ma che il sistema nervoso viscerale è un interlocutore formidabile della salute.

I grandi protagonisti del cervello viscerale, sono tre:

  • l’insieme delle cellule nervose che governano le funzioni intestinali
  • il microbiota, cioè l’insieme di triliardi di microrganismi che abitano il nostro intestino. Questo microbiota è costituito da una grande ricchezza e biodiversità di microrganismi i quali sono essenziali per la nostra salute, ma quando sono alterati, in particolare da un uso inappropriato di antibiotici, ecco che il microbiota può diventare un nemico formidabile
  • la parete dell’intestino. che è una delle frontiere selettive più importanti del nostro corpo. Nel momento in cui è infiammata, perde questa capacità selettiva di far passare solamente antibiotici, vitamine, sale minerali e lascia passare di tutto. Aumentano, di conseguenza, le intolleranze alimentari, le allergie alimentari, le infezioni.
    Questa sindrome dell’intestino diventa un cofattore importantissimo di patologie pelviche ma anche di dolore ai rapporti, di vestibolite e di cistiti ricorrenti.

Prof. Stanghellini, cosa c’entra l’intestino con il dolore vulvare?

L’intestino è un organo molto complesso, una grande industria che produce miliardi di metaboliti che poi verranno filtrati dal fegato e andranno in giro appunto in tutto il corpo.

È il più grande sistema immunitario del nostro corpo: basti pensare che ci sono 200-300 m² di superficie intestinale a contatto con 1 chilo e mezzo di feci, tutto ciò che mangiamo. Ricordo che non mangiamo solo alimenti, ma mangiamo un sacco di sostanze chimiche: coloranti, conservanti, aromatizzanti, metalli e tante altre cose. Per cui questi batteri mangiano, si nutrono di questi alimenti e li trasformano in qualcosa altro. Ecco, tutto questo mondo metabolico è stato molto negletto per anni, , millenni direi, e oggi acquista un’importanza.

Ricordiamo anche problemi anatomici: il colon circonda utero, ovaie, vescica, vagina. Le reazioni tra il nostro sistema immunitario e questo ambiente esterno, avvengono a stretto contatto con gli organi pelvici:

È sufficiente che le mucose che ci difendono, che ci separano dal mondo esterno, siano un po’ più fragili (oggi un termine molto di moda è leaky gut, “permeabilità intestinale”), che l’intestino non più perfettamente impermeabile, lascia passare batteri, funghi, virus, metaboliti che vanno a invadere il pavimento pelvico, diventando la principale causa di infezione urinaria.

E un importante causa di irritazione anche ginecologica, aggravata dal fatto che vengono usati degli antibiotici che fanno crescere i funghi, tra cui la famosa candida intestinale e anche vaginale, che è una delle cause di irritazione ginecologica.

Quindi, molte di queste pazienti che vanno dal ginecologo perché hanno dolore vulvare, se guardano bene la loro storia, hanno iniziato tutto con dei disturbi intestinali, magari fin da bimbe, magari nell’adolescenza. Hanno incominciato ad avere un po’ di stitichezza, stitichezza alternata a scariche di diarrea, gonfiore addominale, prima di avere dolore vulvare hanno avuto dolore addominale. Aspetti che son stati o no presi in considerazione dalle stesse pazienti, perché tutto sommato non modificavano le loro abitudini di vita. Oppure, peggio, presi sottogamba anche dai medici, ai quali queste pazienti si sono rivolte a volte per anni perché erano già disturbi importanti.

 >>> Scarica l’opuscolo informativo “Conoscere, comunicare, curare il dolore pelvico cronico” a cura di ONDA

>>> Scarica e compila il Diario del dolore pelvico per almeno 3 mesi
Ti sarà di aiuto per monitorare il dolore, primo passo per poter dialogare appropriatamente con il tuo ginecologo. Immaginala come una sorta di cartella clinica personale, che al termine del monitoraggio porterai al tuo ginecologo.

>>> Scarica l’app gratuita >>> “Ginnastica intima femminile – Per il benessere della donna in tutte le fasi della vita”

>>> Apple >>> Google Play

(a cura di Alfasigma – Categorie: Salute e benessere)

L’app propone 9 esercizi del perineo suddivisi in 3 fasi: dai celebri esercizi di Kegel ad altri più innovativi. La ginnastica intima previene e contrasta la perdita di tono del pavimento pelvico, per il benessere della donna in tutte le fasi della vita.

>>> https://apps.apple.com/it/app/ginnastica-intima/id1465588665

>>> https://play.google.com/store/apps/details?id=com.ginnastica

 

Redazione VediamociChiara

Take Home Message
Il dolore vulvare è un dolore inascoltato, che colpisce 1 donna su 3, il problema è che soltanto una su dieci riesce ad avere una diagnosi corretta. Questo quanto emerge da un’indagine condotta da Elma Research per ONDA, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere. Abbiamo rivolto le domande agli esperti (prof.ssa Grazziottin e prof. Stanghellini). Qui le loro risposte.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here