A Dieta? Con il Probiotico Satilia è Più Facile

110866

A Dieta? Con il Probiotico Satilia

La dieta è più facile con l’aiuto di Satilia!

L’ostacolo maggiore per tutte le diete è il senso di fame. Ma a ben guardare a rimetterci è anche lo stato d’animo: la dieta ci fa arrabbiare ed irritare più facilmente, pare. Ma quando finisce la tortura? Se stai pensando di mollare tutto vale la pena di provare prima il probiotico Satilia!

Mangiare non è solo mangiare…

Mangiare è complesso. Non è solo ingerire cibo per permettere alla “macchina corpo” di funzionare al meglio. Non è solo calorie e grassi. Il cibo è legato a fattori emotivi, relazionali ed anche simbolici. In altre parole, quando mangiamo, non ci stiamo solo nutrendo.

Il rapporto con il cibo inizia sin dall’infanzia: scandito dalla percezione della fame e dal senso di sazietà. E quando non mangiamo? O quando stiamo facendo una dieta ipocalorica che ci porta a provare fame?

Affamata = Triste e Arrabbiata

Se almeno una volta nella vita abbiamo seguito un regime alimentare ipocalorico, una dieta dimagrante, per perdere peso in eccesso e rientrare nei vecchi jeans, abbiamo sperimentato sulla nostra pelle quanto poi la voglia di cibo, la fame, ci abbia portate ad essere più irascibili, nervose.
Insomma, se ci privano (e ci priviamo) del cibo, ci “arrabbiamo”. E vorrei vedere!

L’associazione tra fame, irritabilità e rabbia è talmente familiare che gli anglosassoni hanno coniato un termine per esprimere entrambe le sensazioni: “hangry“, l’unione tra “hungry” (affamato) e angry (arrabbiato)
(Fonte GalileoEssere affamati rende davvero più irritabili?).

Oltre alla nostra esperienza personale, a confermare questa sensazione anche studi e ricerche. Come quella svolta dai ricercatori della Anglia Ruskin University (ARU) di Cambridge, della Perdana University e della Karl Landsteiner University of Health Sciences che, utilizzando dei questionari, hanno provato a misurare il fenomeno nella vita di tutti i giorni.
Dallo studio, pubblicato sulla rivista Plos One, emerge una chiara associazione tra fame e sensazioni spiacevoli quali rabbia e irritabilità (Fonte: Journals Plos: Hangry in the field: An experience sampling study on the impact of hunger on anger, irritability, and affect.

Sarà per questo allora che per farci passare le arrabbiature, soprattutto noi donne, scegliamo di… “mangiarci sopra”.

“La risposta è dentro di noi…”

Questa del titoletto, non è una di quelle frasi motivanti dispensate dai Social e che proviamo ad usare per superare ostacoli e vivere più felici. La risposta è dentro di noi si riferisce al microbiota, che è tutto dentro di noi per davvero. E spesso e volentieri è la chiave per la nostra salute ed il nostro benessere.

Sappiamo che la salute e l’efficienza della nostra prima linea di difesa, il sistema immunitario, ma anche della nostra salute cardiovascolare, deve molto alla colonia di batteri (microbiota) che vive in perfetta simbiosi con noi (eubiosi). Ciascuno di noi ha il suo microbiota, e se volessimo fare l’identikit delle colonie di batteri che convivono con noi (nell’intestino, ma anche nel resto del corpo, tranne, da quello che sappiamo oggi, nel cervello e nel sistema circolatorio), scopriremmo una relazione – anche – per questioni legate al peso e all’appetito: oggi il ruolo svolto dal microbiota nella regolazione dell’attività metabolica è fuori di dubbio. Non solo: c’è un microbiota diverso nelle persone normopeso e in quelle in sovrappeso (Fonte: Fondazione Umberto Veronesi – Microbiota intestinale: in che modo può influenzare la salute?).

Seguendo questo ragionamento non si fa fatica allora a pensare che una risposta ad un regime ipocalorico, per le persone obese o in sovrappeso, può arrivare proprio dai batteri.

Satilia®. Il probiotico che ti aiuta se sei a dieta

Un aiuto – concreto – per le persone che devono intraprendere un regime alimentare ipocalorico viene da Hafnia alvei, un batterio che si è dimostrato capace di produrre ClpB, un neuropeptide che mima l’azione dell’ormone saziante. Ve ne abbiamo già parlato. Il probiotico che lo contiene è in commercio con il nome di Satilia®.

Satilia® riduce il senso di fame, migliorando in questo modo l’aderenza al regime alimentare e la dieta ipocalorica. È indicato per i pazienti in sovrappeso o obesi.

Informazioni utili

Ogni capsula di Satilia® contiene:

– 2.5×107 UFC (Unità Formanti Colonie di batteri) per capsula di Hafnia alvei HA4597®
– 5 mg di Zinco
– 20 µg di Cromo

MODO D’USO
: 2 capsule al giorno, 1 durante la colazione e 1 durante il pranzo (l’effetto saziante si verifica al pasto successivo).
ATTENZIONESatilia ® va assunto per almeno 90 giorni.
AVVERTENZE: Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Prima di iniziare qualunque terapia, è consigliato consultare il proprio medico di fiducia e attenersi alle sue prescrizioni. In caso di assunzione eccessiva o accidentale del prodotto, avvertire il proprio medico o farmacista.

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

 

Fonte e approfondimenti

 

Take Home Message
L’ostacolo maggiore per tutte le diete è il senso di fame. Ma a ben guardare a rimetterci è anche lo stato d’animo: la dieta ci fa arrabbiare ed irritare più facilmente, pare. Ma quando finisce la tortura? Se stai pensando di mollare tutto val la pena di provare prima il probiotico Satilia, che al suo interno ha il batterio Hafnia alvei HA4597®, che si è dimostrato utile per ridurre il senso di fame durante il regime ipocalorico.

Tempo di lettura: 5 minuti

Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui