L’anello vaginale il più originale

201940

coppia_las_vegasAmato dalle donne al pari dell’anello di fidanzamento l’anello vaginale è un contraccettivo ormonale analogo alla pillola che va inserito nella vagina

Se usate gli assorbenti interni…

inserire l’anello vaginale sarà un gioco da ragazze. Ecco come fare: dopo aver trovato la posizione più comoda potete inserirlo aiutandovi con l’indice ed il pollice, l’anello una volta dentro si posizionerà da solo nella parte più alta della vagina, quella meno sensibile.

Se usato correttamente l’anello vaginale ha una sicurezza contraccettiva molto alta (99%).

Un anello flessibile

L’anello vaginale, realizzato con un materiale atossico e anallergico, è flessibile e le sue dimensioni sono veramente ridotte (54 mm di larghezza x 4 mm di spessore). Rilascia una quantità bassa di ormoni (estrogeno e progestinico) che inibisce l’ovulazione.

A differenza della pillola, l’efficacia dell’anello rimane inalterata anche in caso di disturbi gastrointestinali, come vomito e diarrea.

Come si usa?

Per l’anello di fidanzamento o nuziale di certo non dobbiamo chiedere informazioni a nessuno, invece qualche indicazione per quello vaginale potrebbe tornarci utile. L’anello vaginale va inserito tra il 1° e il 5° giorno del ciclo. Nei primi 7 giorni del primo ciclo di utilizzo si raccomanda l’uso di un altro metodo contraccettivo, come ad esempio il preservativo.

L’anello vaginale va rimosso dopo 3 settimane nello stesso giorno della settimana in cui è stato inserito (ad es. mercoledì > mercoledì). Tranquille, l’effetto anticoncezionale dura anche nella settimana d’intervallo. Durante la settimana d’interruzione, in cui si manifesterà la mestruazione “fittizia”, va inserito un nuovo anello.

Nel caso sia accidentalmente espulso, va lavato con acqua tiepida e reinserito immediatamente

Durante i rapporti sessuali viene ben tollerato sia da lei che da lui, ma in caso contrario può essere rimosso; in questo caso per preservare l’effetto anticoncezionale al massimo bisogna ricordarsi di reintrodurlo entro le 3 ore!
Se avete letto che va tenuto in frigorifero…sappiate che questo è vero solo se ne avete una scorta fino al prossimo anno e vivete con 40° all’ombra; come tutti i farmaci infatti, anche l’anello contraccettivo, va solo tenuto in un luogo fresco e asciutto.

Vantaggi dell’anello vaginale

Ne basta 1 al mese e quindi è veramente facile ricordarselo. E’ facile da usare soprattutto per chi è abituato a usare i tamponi interni. Può essere controllato facilmente e molte utenti sostengono di avere anche dei benefici durante il rapporto sessuale. Provare per credere!

Effetti collaterali dell’anello vaginale

Non pensavate di avere un’ottima copertura senza qualche effetto collaterale vero? Ecco qui di seguito i disturbi più comuni, anche se comunque al di sotto del 10%:

 

Esistono alcuni farmaci che possono interagire con l’anello vaginale:

  • Quei farmaci usati per trattare l’epilessia (fenobarbital, fenitoina, primidone, carbamazepina);
  • Alcuni medicinali usati per il trattamento delle infezioni da HIV (ritonavir);
  • Alcuni medicinali per il trattamento di alcune infezioni batteriche (rifabutina, rifampicina, griseofulvina);
  • Preparazioni a base di piante medicinali contenenti erba di San Giovanni (Hypericum perforatum).

 

Va sempre segnalato al medico l’eventuale uso concomitante di altri farmaci. Così come la presenza di patologie, come ad esempio disturbi cardiovascolari o disfunzioni epatiche gravi.

> Per un approfondimento istituzionale visita il sito del Ministero della Salute

> Per ulteriori informazioni visita il sito mettiche della Società Medica Italiana per la Contraccezione (SMIC) o il progetto educazionale di MSD Italia lapillolasenzapillola

> Vuoi saperne di più? Chiedi un consulto alla nostra ginecologa

 

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

 

Take Home Message
L’anello vaginale è un contraccettivo ormonale analogo alla pillola. Una volta inserito nella vagina, rilascerà una quantità bassa di ormoni (estrogeno e progestinico) che inibirà l’ovulazione. L’anello va poi rimosso dopo 3 settimane; nello stesso giorno della settimana in cui è stato inserito. E’ facile da usare soprattutto per chi è abituato a usare i tamponi interni.

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 5 luglio 2020

Voto medio utenti

Seguici anche sui nostri nuovi profili social

1 commento

  1. Stai tranquilla, l’anello è sicuro come la pillola contraccettiva! E che ci dice che abbia incredibili benefici sulla sessualità. Provare per credere 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui