Pubblicità Farmaci: il Ruolo Strategico dell’Health Influencer

141417

VediamociChiara health influencerL’importanza del divulgatore scientifico in una strategia di marketing farmaceutico efficace e corretta

VediamociChiara è stata riconosciuta come Health Influencer dal Ministero della Salute e quindi ci è sembrato opportuno chiarire quale sia il ruolo del divulgatore scientifico e più ancora quali siano i suoi compiti e gli ambiti entro i quali può svolgere il suo lavoro.

Pubblicità dei Farmaci: il Ruolo dell’Health Influencer in generale

Innanzitutto è bene chiarire, per chi non è del mestiere, che non tutti i farmaci possono essere promossi e pubblicizzati al grande pubblico; è infatti possibile fare pubblicità di medicinali rivolta ai pazienti, effettivi o potenziali, solo se i farmaci sono da banco oppure senza obbligo di prescrizione, oppure se si tratta di pubblicità di integratori e nutraceutici. E anche in questo caso, la comunicazione pubblicitaria necessita di approvazione da parte del Ministero della Salute, che segue norme molto specifiche al riguardo.
La comunicazione del mondo del farmaco è complessa e articolata ed è regolata da una legislazione rigida, sia che ci si rivolga ai medici, sia che ci si rivolga ai potenziali pazienti.

Anche se talvolta proprio per rispettare tali regole si rischia di perdere chiarezza ed efficacia informativa.

Un health influencer, quando viene incaricato di comunicare un farmaco ai pazienti, deve conoscere e rispettare i principi ispiratori di queste regole perché il suo è un ruolo cruciale, visto che la sua opinione viene riconosciuta dal pubblico come autorevole.

Ruolo dell’Health Influencer nelle campagne di sensibilizzazione

Il ruolo fondamentale dell’health influencer deve essere quello di sensibilizzare il pubblico a prendersi cura di sé, sviluppando attività specifiche online e sul campo, per aumentare la consapevolezza delle persone a fare attività di prevenzione per le patologie a cui sono più esposte, a partecipare a programmi di screening e a svolgere tutte quelle azioni e attività necessarie a mantenersi in buona salute.

Uno degli scopi fondamentali del buon divulgatore scientifico nel mondo della salute è quello di invitare il pubblico a confrontarsi sempre con il proprio medico – o con il farmacista nel caso dei farmaci OTC e degli integratori – evitando il fai da te, in generale, e più ancora di ricorrere al dottor Google che, non solo, non è laureato in medicina, ma segue logiche di risposta alle domande degli utenti in base al search intent, vale a dire quello che, secondo lo stesso Google, è ciò che l’utente “in realtà” forse vuole sapere.

Ruolo dell’Health Influencer nell’elaborazione di contenuti

Un altro aspetto fondamentale riguarda l’elaborazione dei contenuti che l’health influencer deve produrre. In quanto è indispensabile che questi siano sempre validati da una redazione che ne curi:
– sia la qualità stilistica e grammaticale e la corrispondenza alle regole della SEO o Search Engine Optimization di Google (ahinoi – d’altra parte, se non ci si “rankizza” correttamente e rapidamente, i contenuti restano di fatto inaccessibili al pubblico);
– sia la qualità e l’attendibilità delle fonti e la data del loro ultimo aggiornamento.

Anche se non esiste ancora un Albo degli Health Influencer, i contenuti devono rispettare una sorta di codice deontologico che eviti promesse propagandistiche e irreali anche se suggestive.

I contenuti testuali dovrebbero essere accompagnati quando possibile anche da interviste video con esperti di comprovata autorevolezza e declinati in vari formati per essere più facilmente condivisi tra gli utenti, tra i pazienti e tra i medici e i pazienti.

Le caratteristiche di un buon divulgatore scientifico

Scegliere un health influencer non è semplice, perché si devono considerare diversi aspetti; sicuramente ci sono 3 requisiti di base che questa figura deve possedere:

  • il primo è l’autorevolezza, che si conquista nel tempo anche attraverso la presenza al suo fianco di Key Opinion Leader e specialisti riconosciuti;
  • il secondo è la capacità di comunicare in modo efficace coinvolgendo il pubblico;
  • il terzo è riuscire a farlo rispettando le regole e soprattutto rispettando i destinatari della comunicazione, ossia gli utenti.

La competenza e la serietà del buon divulgatore scientifico trovano il pieno riconoscimento quando l’influencer diviene garante della veridicità di quanto afferma e della validità dei contenuti che promuove.

Pharma Influencer Marketing e social network

Su questo tema è in corso un dibattito aperto perché, sebbene il Ministero della Salute abbia previsto importanti limitazioni all’uso dei social network nella pubblicità dei farmaci, è indubbio che il pubblico, sia esso composto da pazienti, caregiver o semplici utenti, si informa soprattutto su Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e compagnia bella!

Diviene, quindi, indispensabile presidiare questi spazi e sviluppare una strategia di pharma influencer marketing capace di comunicare rispettando le regole: sia quelle relative alla validità e scientificità dei contenuti, sia quelle di comunicazione dei diversi social – ognuno con la sua specifica sintassi e i suoi specifici strumenti – anche perché quanto “postato” dall’health influencer, sarà poi in un modo o nell’altro condiviso e commentato dagli utenti.

Health Influencer al servizio della scienza e delle Istituzioni

L’health influencer ha come obbligo morale di mettersi al servizio della scienza e della medicina, prima di ogni committente. A nostro avviso, è fondamentale coinvolgere tutte quelle personalità influenti che rispettano questi principi, proprio per il loro ruolo di divulgatori scientifici nell’ambito della salute, nei progetti di comunicazione delle Società Mediche, delle Fondazioni Scientifiche, delle Associazioni e dei pazienti e delle Istituzioni.

Perché VediamociChiara è riconosciuta come health influencer

Il riconoscimento del nostro ruolo di health influencer da parte del Ministero della Salute è per noi motivo di orgoglio perché da sempre lavoriamo per produrre e mantenere i nostri contenuti sempre aggiornati, attuali e autorevoli, in linea con le domande, le richieste e i dubbi dei nostri utenti.

Il nostro obiettivo, in qualità di divulgatori scientifici, al servizio della comunicazione scientifica certificata e attendibile attraverso key opinion leader riconosciuti, è quello di essere sempre più precisi, puntuali e corretti.

Dott.ssa Maria Luisa Barbarulo per Redazione VediamociChiara
© riproduzione riservata

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui