Il desiderio sessuale in perimenopausa

desiderio sessuale in perimenopausaCause e strategie per superare le eventuali “amnesie” del desiderio sessuale in menopausa

Desiderio sessuale in perimenopausa – Care amiche donne, la vostra presenza numerosa è indice di quanto sia importante il tema del desiderio sessuale per le giovanissime 20enni con gli anni moltiplicati x 2!

Il desiderio sessuale o libido secondo la terminologia usata da Sigmund Freud nella psicoanalisi, fa riferimento alla pulsione sessuale o energia psicofisica. Questa si può quantificare ma non misurare.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la salubrità sessuale è uno stato di benessere fisico, emozionale e sociale. E’ per questa ragione che la moderna medicina riconosce l’importanza della libido come uno degli indicatori chiave di salubrità generale e di qualità di vita.

E’ importante sottolineare che per desiderio sessuale intendiamo “l’interesse sessuale” nel senso più vasto. Comprendente anche le fantasie, i temi erotici presenti nell’attività onirica e l’immaginario erotico.

Il desiderio sessuale è una funzione multidimensionale a cui partecipano componenti biologiche, psicologiche e relazionali

Per quanto riguarda il primo, il sistema ormonale con la sua carenza estrogenica tipica di questa fase della vita, costituisce l’avvio di molti altri cambiamenti che influenzano la risposta sessuale, dando vita ad alcuni disturbi della menopausa (minore desiderio, secchezza vaginale, involuzione dei genitali, dolori durante i rapporti, difficoltà a raggiungere l’orgasmo) e provocano sul piano comportamentale l’evitare dei rapporti sessuali e degli incontri intimi. Questi ultimi diventando meno frequenti, incidono sul desiderio sessuale abbassandolo.

Gli Estrogeni sono inoltre fattori che favoriscono sua maestà il “VIP” Peptide Intestinale Vasoattivo (R. J.Levine, 2002) che rappresenta il neurotrasmettitore più importante nel tradurre il desiderio in eccitazione genitale, soprattutto a livello vaginale. Inoltre l’ipoestrogenismo può determinare alterazioni di tatto, olfatto, gusto e secrezione salivare. Che giocano la loro partita nella sensualità e nella risposta sessuale femminile. Tutto ciò modifica, secondo il modello circolare della risposta sessuale femminile (Basson 2005), il desiderio e l’eccitazione che tendono a influenzarsi reciprocamente.

Ma l’impulso sessuale umano (al di là dell’innegabile base ormonale) è molto mentale, psichico, emotivo e risente degli aspetti culturali, affettivi e relazionali.

Desiderio sessuale in perimenopausa – Che succede nelle donne che si trovano all’ultima fermata della fertilità?

Soprattutto per chi non ha ricevuto la visita della cicogna, la sessualità e il piacere non può essere scisso dalla riproduzione e così il desiderio sessuale viene inconsciamente inibito (a ciò possono associarsi anche vissuti depressivi). I cambiamenti insiti in quel “profumo di donna” che si affievolisce, accanto ai cambiamenti della pelle, modifica l’immagine corporea e con essa quel coefficiente di seduttività così caro al narcisismo femminile.

Altre donne vivono l’anticipazione della menopausa come una felice attesa.

Si sentono più libere di perseguire obiettivi personali, di esplorare nuovi piaceri, avere nuovi interessi e per ravvivare la vita sessuale o con il partner abituale o con un nuovo partner con il quale si può progettare anche una gravidanza prima che non sia troppo tardi.

Desiderio sessuale in perimenopausa – In queste donne la sessualità subisce una rinascita

Gli incontri intimi non rimpiangono nulla della giovinezza. Perché il tempo e l’età più adulta consentono una maggiore consapevolezza di se stesse e dei propri bisogni. E’ bene sottolineare che chi disponeva di un buon desiderio sessuale prima della perimenopausa continua ad averlo anche dopo e comunque le oscillazioni del desiderio sono meno evidenti, rispetto a quel gruppo di donne che “usa” questa fase della vita per sottrarsi dalla intimità e congedarsi dalle “richieste” del partner.

Il fattore relazionale influenza la salute sessuale della donna ad ogni età e particolarmente in questa stagione della vita.

La vicinanza del compagno, l’età e la salute propria e del partner. La qualità della relazione affettiva, oltre ai fattori di tipo sociale, culturale e economico. Tutto questo finisce per influenzare la libido della donna. Incomprensioni, separazioni, divorzi, licenziamenti, problemi con i figli. Sono tutti fattori che possono notevolmente raffreddare il desiderio sessuale.

Alcuni partner possono interpretare i cambiamenti delle loro compagne come una mancanza di interesse nei loro confronti

I disagi fisici della atrofia dei genitali femminili con la ridotta lubrificazione, sono vissuti dall’uomo come la prova evidente della incapacità di eccitare la propria donna. Consideriamo anche i possibili cambiamenti presenti nell’uomo over 50 in questa fase della sua vita (ad esempio un’erezione più lenta ad essere raggiunta) e che può modificare le proprie performance erotiche. Ma questo sarebbe un altro tema da trattare. Tutto ciò si ripercuote sul grado di soddisfazione della vita intima di entrambi i membri della coppia. Appare chiaro quanto opportuno potrebbe essere aprire la partecipazione anche al partner  in una consulenza ginecologica e psicosessuologica.

La capacità di una donna di esprimere le sue emozioni sessuali è fondamentale per il benessere della coppia.

Per la sua armonia e la sua complicità. Anche alcuni uomini recentemente manifestano il desiderio di conoscere e di essere informati circa ciò che accade alle loro compagne di vita e le donne sempre più sentono il bisogno di rompere il silenzio e di poter parlare con i loro partner liberamente di ciò che stanno vivendo.

E’ sempre importante capire, per i cambiamenti del mondo intimo, che cosa sta accadendo nelle altre aree della vita

Ci sono donne la cui personalità e temperamento, grazie anche alla possibilità di ricevere una informazione corretta, che scelgono di vivere questa fase della vita come la stagione più lunga e piacevole. Sia nella vita personale che in quella di coppia.

Il vero carburante del desiderio sessuale risiede in un soddisfacente rapporto con se stessi

Con il proprio corpo: il primo passo è piacersi, accettarsi, stimarsi, coltivare i propri interessi. Evitare di controllarsi le rughe e ripiegarsi su se stesse. Dal punto di vista fisico: dieta sana e stile di vita equilibrato (dormire il giusto, attività sportiva). A tutto questo aggiungere una soddisfacente relazione sessuale/affettiva.

Questo momento di transizione può aprire la campagna elettorale della donna verso il suo futuro PSICOFISICO e lo slogan potrebbe essere I CAN, WE CAN!

 

Dott.ssa Patrizia Pezzella
Psicologa, psicoterapeuta, perfezionata in Sessuologia clinica

Puoi contattare direttamente la dott.ssa Patrizia Pezzella
www.terapiasedutaunica.it
www.vaginismoroma.it

 

Take Home Message
Desiderio sessuale in perimenopausa – Gli incontri intimi non rimpiangono nulla della giovinezza. Perché il tempo e l’età più adulta consentono una maggiore consapevolezza di se stesse e dei propri bisogni. Il vero carburante del desiderio sessuale risiede in un soddisfacente rapporto con se stessi. Con il proprio corpo. Il primo passo è piacersi, accettarsi, stimarsi e coltivare i propri interessi.

Tempo di lettura: 1′ 30”

Ultimo aggiornamento: 22 novembre 2019

Voto medio utenti

1 commento