venerdì, 24 Maggio 2024

Come è Fatto l’Apparato Genitale Maschile?

apparato genitale maschile

Apparato genitale maschile: com’è composto?

Meato urinario, gonade maschile, spermina, fimosi…E’ importante sapere come è fatto e come funziona l’apparato genitale maschile

Il testicolo – organo pari, rappresenta la gonade maschile

Misura dai 3 ai 6 cm e pesa circa 30 g. Verso il 6° mese di vita intrauterina scende verso il basso attraverso il canale inguinale e si colloca nella sacca scrotale dove si trova alla nascita. I testicoli sono di piccole dimensioni nel feto e nel bambino, ma crescono rapidamente di volume alle soglie della pubertà; la contrazione del muscolo cremastere che li avvolge può sollevarli fino all’anello inguinale esterno. Questa operazione molto importante garantisce la giusta temperatura ai testicoli, rilasciandoli quando fa caldo e contraendoli con il freddo. I testicoli infatti, a differenza delle ovaie (vedi voce di glossario Ovaio), sono posti all’esterno del corpo proprio perché devono espletare la loro funzione, particolarmente la produzione di Spermatozoi, ad una temperatura più bassa di quella corporea.

La struttura interna del testicolo è composta da una serie di tubuli, contorti e ripiegati su loro stessi, detti tubuli seminiferi

Dove vengono prodotti gli spermatozoi. Negli spazi tra i tubuli seminiferi sono situate le cellule interstiziali di Leydig, deputate alla produzione del Testosterone, il principale ormone sessuale maschile. I tubuli seminiferi si continuano nell’epididimo, una struttura situata sul margine superiore e sul dorso del testicolo, in cui si distinguono una testa, un corpo e una coda, che poi dà luogo al condotto dell’epididimo e successivamente al dotto deferente. Quest’ultimo, attraverso il canale inguinale, raggiunge la superficie laterale della prostata; da qui si allarga per formare l’ampolla deferenziale e da questa poi la vescicola seminale, che si unisce al deferente formando il dotto eiaculatore, che viene convogliato nell’uretra per condurre all’esterno il liquido seminale durante l’eiaculazione.

Le vescicole seminali secernono una sostanza fluida e vischiosa che si mescola con la secrezione prostatica per formare la parte liquida del seme

Questa secrezione contiene numerose sostanze tra cui uno zucchero, il fruttosio, grassi, vitamine, proteine e sali minerali, la cui funzione è quella di nutrire gli spermatozoi.

Il pene o verga

Rappresenta l’organo copulatore maschile. E’ un organo erettile capace di modificare volume, lunghezza e consistenza in virtù della maggiore o minore quantità di sangue che affluisce ai tessuti spugnosi ( i corpi cavernosi) da cui è composto; ha una parte situata nel perineo che non appare in superficie, dove sono situate le radici dei corpi cavernosi, ed una parte libera. La lunghezza media del pene in stato di riposo è di 8 cm e di 16 cm in stato di erezione, quando aumenta notevolmente la consistenza dei corpi cavernosi mentre il corpo cavernoso dell’uretra e il glande non raggiungono la stessa durezza.

Distinguiamo le radici del pene, situate a livello delle branche ischio-pubiche; il corpo, formato dai due corpi cavernosi che si uniscono sotto l’arcata del pube alla quale sono ancorati dal legamento sospensore ( responsabile dell’angolatura del pene in erezione); nella parte superiore è situato il glande, tagliato verticalmente sull’apice dal meato urinario; nella faccia inferiore del glande è situato un solco dove è situato il frenulo. Il prepuzio è formato da una ripiegatura della cute che incappuccia il glande; se questa cute è stretta, non permette al glande di sguainarsi durante l’erezione, dando luogo a quella condizione patologica chiamata fimosi.

Abbiamo detto dei corpi cavernosi, che rappresentano le strutture erettili del pene

Questi sono formati da un tessuto spugnoso formato da capillari sanguigni, arteriosi e venosi, notevolmente dilatati (seni cavernosi) e circondati da tessutoApparato genitale maschile elastico; ogni corpo cavernoso è circondato da una lamina fibrosa distendibile chiamata tunica albuginea che nella porzione centrale divide i corpi cavernosi (setto intercavernoso). Posteriormente ai corpi cavernosi si trova il corpo cavernoso uretrale che si continua apparentemente con il glande nella parte superiore del pene.

La prostata è una ghiandola situata al davanti del retto e sotto la vescica

Dietro la sinfisi pubica; al suo interno passa una porzione dell’uretra. Ha la forma di una castagna con base in alto che sorregge la vescica ed apice in basso verso il retto; misura circa 4 cm di diametro trasverso e pesa circa 20 grammi.

Il tessuto ghiandolare della prostata è costituito da piccole ghiandole tubulo-alveolari ramificate

Ciascuna ghiandola è formata da acini provvisti di papille che riversano il loro secreto in piccoli condotti che raggiungono separatamente l’uretra prostatica.

La secrezione prostatica rappresenta la parte liquida del seme maschile, ha reazione lievemente acida

Tra i suoi componenti troviamo alcune proteine tra cui la spermina che conferisce il caratteristico odore allo sperma. Poi c’è anche la fosfatasi acida, SodioPotassioCalcio Zinco, tutti costituenti atti a “nutrire” gli spermatozoi, insieme con la secrezione delle vescicole seminali.

Fonti: Anatomia umana G.Lambertini Piccin Editore 1978

Dott. Massimo Danti per Redazione VediamociChiara
© riproduzione riservata

Take Home Message
Come è fatto l’apparato genitale maschile? Meato urinario, gonade maschile, spermina, fimosi… E’ importante sapere come è fatto e come funziona l’apparato genitale maschile. Un apparato composto da tre elementi: i testicoli, il pene e la prostata, ciascuno dei quali svolge la sua specifica funzione. Scopriamo di più sull’organo genitale maschile.

Tempo di lettura: 1 minuto e 20 secondi

Ultimo aggiornamento: 07 gennaio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors