sabato, 13 Aprile 2024

Cosa mangiare (e bere) con l’influenza?

Cosa mangiare (e bere) con l'influenza?

Dal brodo di gallina, rimedio dei nostri nonni, al tè verde, ricco di antiossidanti. Ecco cosa raccomandano e/o sconsigliano i nutrizionisti in caso di influenza

In caso di influenza abbiamo capito che non servono gli antibiotici (perché a scatenarla è un virus e gli antibiotici invece combattono i batteri!). Quello che davvero serve è un po’ di sano riposo (è una chiamata del nostro corpo alla quale davvero non possiamo tirarci indietro) e tempo. Tempo per recuperare le forze e per coccolarci un po’.

Ma cosa è consigliato mangiare e bere quando si è a letto con l’influenza?

Bere è sempre importante, ma anche mangiare cibi ricchi di nutrienti, questo per aiutare il sistema immunitario a combattere i sintomi in modo efficace.

Il problema potrebbe essere il poco appetito. Alcuni nutrizionisti raccomandano l’assunzione di cibi e bevande che racchiudono i maggiori benefici, aumentando l’immunità e alleviando i sintomi.

Eccoli.

  • Cosa mangiare (e bere) con l’influenza? – Acqua e bevande elettrolitiche

Mantenere il corpo idratato quando si ha l’influenza è molto importante, soprattutto se la febbre è alta e la sudorazione è eccessiva. È inutile dire che il liquido per eccellenza in grado di fare questo è l’acqua, ma l’aggiunta di bevande di natura sportiva ricche di elettroliti oppure acqua di cocco aiutano a reintegrare sodio e potassio.

Spesso, una bevanda aromatizzata è molto più appetibile dell’acqua naturale e potrebbe incoraggiare a bere maggiormente.

  • Cosa mangiare (e bere) con l’influenza? – Tè verde

Una tazza di tè caldo è un toccasana per il corpo, e visto che l’influenza compromette le vie respiratorie superiori, bere liquidi caldi può aiutare ad aprirle.

Molti nutrizionisti raccomandano di bere tè verde poiché è la tipologia che contiene il più alto numero di antiossidanti. L’aggiunta di un po’ di miele può aiutare a lenire il mal di gola e alleviare anche la tosse.

  • Cosa mangiare (e bere) con l’influenza? – Brodo di gallina

Fin dall’antichità, il brodo di gallina veniva utilizzato per combattere i sintomi dell’influenza o del raffreddore. Il brodo salato che deriva dalla cottura della carne di gallina può aiutare a idratare e sostituire il sodio perduto. L’aggiunta di verdure all’interno fornisce vitamine e minerali. La stessa gallina è fonte di proteine, le quali sono molto importante per la guarigione e per recuperare le forze quando si è malati.

Alcuni scienziati suggeriscono persino che le proprietà aromatiche del brodo di gallina possono sciogliere il muco e liberare i seni nasali.

Fonte notizia – Salute 33 

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

Take Home Message
Dal brodo di gallina, rimedio dei nostri nonni, al tè verde, ricco di antiossidanti. Ecco cosa raccomandano (e sconsigliano) i nutrizionisti in caso di influenza.

Tempo di lettura: 1 minuto

Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2023

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors