Aromaterapia – Le proprietà antidepressive e afrodisiache dell’ essenza di vaniglia

Se diffusa in casa l’ essenza di vaniglia dona un’immediata sensazione di benessere e stimola la sessualità

essenza di vaniglia

La vaniglia, dal profumo dolce e avvolgente, è conosciuta soprattutto in cucina per la preparazione di dolci, ma in realtà è molto utilizzata anche nel campo cosmetico e nell’aromaterapia per le sue innumerevoli proprietà.

La pianta della vaniglia appartiene alla famiglia delle orchidee (Vanilla Planifolia), è originaria del Messico e si trova oggi soprattutto in Madagascar e in Indonesia. L’essenza di vaniglia viene ottenuta attraverso un processo di fermentazione e lavorazione del baccello nero del fiore.

Essenza di vaniglia, un po’ di storia

Le proprietà della vaniglia vennero per la prima volta descritte sul Rerum medicarum Novae Hispaniae del 1576 di Francisco Hernandez, che aveva scoperto gli usi terapeutici della vaniglia presso gli indigeni.  Nel linguaggio azteco la vaniglia veniva chiamata “tilxochitl” ovvero “baccello nero”. Mescolata al cioccolato, era usata come afrodisiaco. Con i grandi fiori bianchi della vaniglia si usava massaggiare tutto il corpo oppure si riposava la notte con i fiori disposti vicino al capo, per risvegliarsi pieni di energia.

Fu nel Settecento, per mezzo dei  conquistadores spagnoli, che anche in Europa si diffuse la vaniglia. La vaniglia iniziò ad affermarsi come alimento eccitante e le sue proprietà terapeutiche divennero oggetto di studio. Agli inizi del Novecento, i medici iniziarono a consigliare l’essenza come rimedio per risolvere i problemi legati alla sfera sessuale. Lo psicanalista e sessuologo Havelock Ellis scoprì che i lavoratori delle piantagioni di vaniglia vivevano in uno stato di continua eccitazione sessuale per via dell’aroma diffuso nell’aria. Era uno dei sintomi della malattia professionale chiamata vanillismo.

Le  proprietà afrodisiache dell’essenza di vaniglia

Studi recenti hanno rilevato che la vanillina, molecola responsabile del tipico odore della vaniglia, è in grado di attivare i ferormoni e di conseguenza la produzione dell’Ossitocina, definita l’”ormone dell’amore”. A ciò sono dovute le proprietà afrodisiache dell’essenza di vaniglia. L’ossitocina funge da collante nei legami affettivi e ci bendispone nelle relazioni interpersonali. Nell’uomo regola il piacere sessuale e agisce positivamente sulla libido, influenzando le erezioni e la mobilità degli spermatozoi, ma genera anche un senso di attaccamento e lo sviluppo dell’istinto parentale. Nella donna l’ossitocina provoca un aumento delle contrazioni uterine e facilita quindi il raggiungimento dell’orgasmo.

Bisogna sottolineare che la vanillina è una molecola presente anche nei baccelli di vaniglia, ma molto più concentrata nell’olio essenziale di vaniglia. È capace di diffondersi nell’aria e quindi entrare nel nostro corpo attraverso la respirazione. Per questo motivo l’azione afrodisiaca dell’essenza di vaniglia viene sfruttata al meglio diffondendo il suo profumo in casa attraverso l’aromaterapia.

Le proprietà anti-depressive e rilassanti dell’essenza di vaniglia

Le ricerche scientifiche hanno evidenziato che nell’essenza di vaniglia sono presenti sostanze che apportano molti benefici al sistema nervoso centrale.  L’aroma di vaniglia suscita un’immediata sensazione di benessere ed ha proprietà anti-depressive. Svolge un’attività rilassante e calmante, ma allo stesso tempo è euforizzante e dona il buonumore. Attenua la collera e l’irritabilità, allenta le tensioni e lo stress. Lenisce l’insoddisfazione e la frustrazione procurando un senso di appagamento fisico. Per questa ragione il profumo della vaniglia aiuta anche a dominare la fame nervosa e a combattere l’ insonnia.

L’essenza di vaniglia per l’aromaterapia in casa

Per le sue proprietà l’essenza di vaniglia è adatta per profumare gli ambienti domestici dediti al relax. Diffondetela in salotto e in soggiorno: il suo profumo raggiungerà direttamente il sistema nervoso creando uno stato di profonda serenità e donandovi nuove energie per ripartire.

Vista la sua fragranza delicatissima, l’essenza di vaniglia può essere diffusa in camera da letto, dove vi aiuterà a rilassarvi e concilierà il vostro riposo. Potete diffonderla anche nella stanza dei più piccoli se sono ipereccitati e hanno problemi ad addormentarsi. I bimbi si calmeranno e il sonno diventerà più sereno.

Potete, inoltre, diffondere l’essenza di vaniglia in casa quando vorrete creare un’atmosfera romantica e sensuale per una serata speciale con il partner.

Per l’aromaterapia nella vostra casa potete scegliere l’elegante e pratico scaldaessenze Petali. Provate la cera profumata alla vaniglia nera: sarete pervasi da un aroma affascinante e soave, in cui i fiori di vaniglia del Madagascar si fondono con le note intense dei fiori di pesco seguiti da una lieve sfumatura di ambra e sandalo. Risultato garantito!

Cristina Caramma

Take Home Message
L’essenza di vaniglia, dal profumo dolce e avvolgente, se diffusa in casa dona un’immediata sensazione di benessere. Secondo i principi dell’aromaterapia l’essenza di vaniglia stimola la produzione dell’ossitocina, detto “ormone dell’amore” e, per questo,  ha proprietà afrodisiache. L’aroma di vaniglia, inoltre, ha proprietà anti-depressive e svolge un’azione calmante e rilassante. Diffondete la fragranza Petali all’essenza di vaniglia in salotto, in  soggiorno, nella vostra camera da letto e anche in quella dei bambini.

Tempo di lettura: 1’ e 15”

Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018

Voto medio utenti

Questo articolo è realizzato con il contributo di Petali

logo_Petali