Secchezza vaginale – Ne parli con il tuo partner?

Secchezza vaginale – Ne parli con il tuo partner?Uno dei disturbi menopausali che le donne scoprono intorno ai 50 anni. Far finta che non sia un problema non è la soluzione. Impariamo a parlarne, con il proprio partner e anche con il ginecologo!

A partire dai 30 anni il tono muscolare della vulva e della vagina cambia lentamente e potrebbe perdere tonicità. I cambiamenti più evidenti di queste modificazioni fisiologiche li notiamo molto di più quando entriamo in menopausa e poi quando abbiamo rapporti sessuali…

Secchezza vaginale – L’atrofia vaginale può avere delle ripercussioni negative sulla vita di coppia

Della secchezza vaginale sappiamo molto bene due cose: succede ad una donna su due e nasconderlo non serve a nulla. L’atrofia vaginale non guarisce da sola.

E allora? Ecco un paio di utili consigli:

  • Come prima cosa parlane con il tuo compagno. Comincia descrivendogli i sintomi, in modo tale che non pensi ci sia una sua colpa dietro al mancato piacere o al tuo negarti. Condividi con lui non solo i sintomi, ma anche le emozioni e gli stati d’animo. Costruisci insieme a lui uno spazio per il dialogo. Si tratta di una novità che va gestita, insieme, senza tabù e senza menzogne. In questo modo sarà tutto meno faticoso. Non fare come le 6 donne su 10 che, evitando di parlarne, evitano anche l’intimità, compromettendo così non solo la propria salute, ma anche il rapporto con l’altro
  • Non aspettare che i sintomi (secchezza, dolore, sanguinamento dovuto allo sfregamento durante il rapporto), peggiorino! Dopo averne parlato con il tuo compagno, prendi un appuntamento con il ginecologo, e porta con te tutta la sintomatologia. Oggi ci sono cure adatte per ogni tipo di disturbo menopausale.

Se vuoi avere una seconda opinione puoi contattare gli esperti segnalati dal sito Il mio piccolo segreto.

Referenze Kingsberg SA, J Sex Med. 2013 Jul;10(7):1790-9 Nappi RE, Climacteric. 2012 Feb;15(1):36-44 Nappi R, et al. Maturitas 2015; 81:183.

Occupiamoci di noi stesse!

Come detto dal professor Emmanuele Jannini (sessuologo intervenuto all’evento “Un pomeriggio per donne FavoleSex”)) “Finalmente stiamo imparando ad occuparci anche delle donne”. Oggi infatti le donne possono consultare il proprio ginecologo per discutere anche di questo aspetto, e scoprire la gamma completa delle possibili opzioni di trattamento, perché la menopausa non segna la fine di una vita intima appagante.

Oggi sappiamo che per le 50enni (ma anche per chi ha spento 60, 70 candeline, etc.), l’intimità non solo non scompare (più della metà delle donne in postmenopausa tra i 45 e i 65 anni è sessualmente attiva), ma continua ad essere una voce importante per il conseguimento di un appagante stile di vita.

Anzi, in alcuni casi la sessualità migliora in questo periodo. Il tempo libero è di più, il timore di una gravidanza indesiderata è alle spalle e il corpo lo si è imparato ad accettare, comprese le sue imperfezioni.

Secchezza vaginale – Hai dei dubbi?

Ti invitiamo a fare il test della tua salute vaginale. Poche domande che ti indirizzeranno a definire meglio il tuo problema e ad arrivare preparata alla visita ginecologica.

Fonte: Il mio piccolo segreto


Cristina Perrotti

 

> Vuoi saperne di più? Chiedi un consulto alla nostra ginecologa

 

Take Home Message
Secchezza vaginale – Ne parli con il tuo partner?  – Uno dei disturbi menopausali che le donne scoprono intorno a quest’età, è l’atrofia vulvo vaginale. Far finta che non sia un problema non è la soluzione. Consigliamo invece di confidarsi prima con il proprio compagno, per non compromettere il legame affettivo, e poi di portare il problema dal proprio ginecologo, che ha a disposizione molte opzioni di cura, per rendere la vita sessuale appagante e soddisfacente, anche dopo i 50 anni.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2019

Voto medio utenti

1 COMMENTO

  1. difficile non parlarne con il mio compagno, il problem è evidenze da più di 6 mesi, grazie per questi consigli, forse mi sono decisa a parlarne anche con la mia ginecologa!

  2. Ottima decisione Patrizia, così si fa! : ) Se vuoi tienici aggiornate. Buona giornata. … Redazione VediamociChiara