mercoledì, 24 Aprile 2024

Il Mal di Testa a Grappolo – Ora anche le Donne ne Soffrono

Il mal di testa a grappolo. Anche le donne ne soffrono - VediamociChiara

Agli uomini non abbiamo preso solo le poltrone nei Consigli di Amministrazione. Anche i malanni. Tra questi, anche quelli particolarmente dolorosi, come la cefalea a grappolo

Questo tipo dolorosissimo di mal di testa (chiamato anche “da suicidio”, per la sua violenza) una volta colpiva solo il genere maschile. C’è quindi chi non fa fatica ad associarlo allo stile di vita maschile e alle cattive abitudini che derivano da una vita sempre più piena e stressante: jet lag, dieta e sonno irregolari, etc. Tutto questo porta ad un sovraccarico di stress, l’anticamera perfetto per mal di testa di questo tipo.

Il mal di testa a grappolo o Cefalea a grappolo

Chiamata anche “cefalea da suicidio” si riconosce dal dolore intenso, di tipo trafittivo, violento e monolaterale: si caratterizza per fitte lancinanti intorno all’occhio (talmente forti che l’occhio può addirittura gonfiarsi) e verso la zona temporo-mandibolare. Il dolore è così forte che i pazienti arrivano a pensare che ci sia un coltello conficcato in testa!

Gli attacchi, spesso sono regolari ed hanno cadenze precise. Si verificano con più frequenza nei cambi di stagione e nell’arco temporale che va dalle nove di sera alle dieci del mattino seguente. Ma è in particolare durante la fase REM (Rapid Eyes Movement), la fase in cui sogniamo che sono più frequenti.

Cosa scatena la cefalea a grappolo?

Il meccanismo ancora non è del tutto chiaro. Si sa che è coinvolto l’ipotalamo, organo del sistema nervoso centrale, ed un suo malfunzionamento. Ma si parla anche di un’anomala produzione di melatonina, l’ormone che produciamo di notte, al buio, per facilitare il sonno.

Quanto è importante lo stile di vita?

Molto! Visto che le donne che da decenni “ricalcano” lo stile di vita maschile (aggiungendo a questo le incombenze legate agli impegni famigliari), iniziano a manifestarlo sempre più spesso. Ritmi di vita stressanti, pressione psicofisica, in questo modo si compromettono i ritmi circadiani, quelli che regolano le attività giorno-notte, quindi sonno-veglia) che pare abbiano una grande attinenza con questo tipo di cefalea.

Come prevenire le crisi?

Ci sono dei piccoli accorgimenti quotidiani che possono limitare il manifestarsi degli episodi, e quantomeno arrivare prima a capirne le cause scatenanti:

  • Ascoltarsi ed osservarsi. Per questo è sempre utile tenere un diario degli episodi, il diario del mal di testa
  • Evitare lo stress
  • Non fumare e non bere alcolici
  • Rispettare il ciclo del sonno, andando a dormire alla stessa ora e svegliandosi alla stessa ora

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

(Credits immagine) 

Take Home Message
Sempre più donne soffrono di un tipo di cefalee, il mal di testa a grappolo, che una volta colpiva soprattutto gli uomini. Stile di vita e stress innescano meccanismi che ne facilitano la diffusione. Scopriamo le cause e le possibili cure, intervenendo sul cambio di stile di vita.

Tempo di lettura: 3 minuti

Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2023

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors