giovedì, 23 Maggio 2024

Orticaria

orticaria

Una malattia, un fastidioso disturbo, che si manifesta con una eruzione cutanea caratterizzata da pomfi associata ad un intenso prurito. Ma cosa la scatena?

L’orticaria può comparire all’improvviso e altrettanto velocemente, in due ore o qualche giorno, scomparire senza lasciare traccia. Può ripresentarsi a distanza di tempo o durare più a lungo, anche settimane o talvolta anni.

L’orticaria più che una malattia, è un fastidioso disturbo che si manifesta con una eruzione cutanea caratterizzata da pomfi associata ad un intenso prurito e talvolta anche ad una sensazione di dolore.

Si distingue l’orticaria acuta se la manifestazione cutanea si esaurisce nel giro di pochi giorni o qualche settimana e orticaria cronica se la durata supera le sei settimane e si ripresenta ad intervalli variabili.

Ma cosa scatena l’orticaria?

Le cause possono essere varie. Di natura allergica quali:

  • contatto con sostanze vegetali o animali, tramite i loro liquidi, foglie, veleni (ortica, gerani, alcuni ragni, meduse,…)
  • ingestione di sostanze alimentari (fragole, latte, cioccolata, crostacei,…). In generale qualsiasi sostanza può scatenare una orticaria.
  • farmaci

O di altra natura come ad esempio:

  • l’esposizione ad agenti fisici come freddo o caldo intensi,
  • stress psicofisico
  • cause legate ad altre malattie

La reazione allergica è dovuta nella maggior parte dei casi, ad una ipersensibilità dell’organismo nei confronti di alcune sostanze.

Quali sono i sintomi dell’orticaria?

Sintomi caratteristici dell’orticaria sono i pomfi, ovvero formazioni epidermiche a rilievo di varia grandezza, di color rosso o rosa con un centro bianco e il prurito talvolta particolarmente insistente e fastidioso. Ciò che determina la formazione dei pomfi è l’istamina, una sostanza rilasciata da particolari cellule ed è la stessa sostanza che viene rilasciata dalla peluria delle foglie d’ortica quando la si sfiora.

In generale ed in particolare se il sintomo tende a non esaurirsi in breve tempo, è bene rivolgersi ad un medico che effettuerà la diagnosi, stabilendo di che tipo di orticaria si tratta e se sono necessari altri esami chiarificatori.

La terapia che normalmente prevede l’assunzione di antistaminici risulta in genere efficace nel ridurre il prurito, ma potrebbero rendersi necessari altri tipi di terapia, ad esempio con farmaci corticosteroidi (cortisone).

Che forme di prevenzione si possono adottare?

In realtà l’unica possibile azione preventiva che si può adottare, è evitare la causa che almeno una volta abbia provocato la reazione allergica; pertanto se si capisce che “il colpevole” è uno specifico alimento, o un determinato farmaco, lo si elimina.

Fonti:
 – www.humanitas.it
 – www.federasmaeallergie.org

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

Take home message
L’orticaria è un fastidioso disturbo che si manifesta sulla cute con pomfi rossi e un forte prurito. Può essere di veloce risoluzione o durare e ripresentarsi nel tempo, anche per lunghi periodi. Può insorgere in seguito ad una reazione allergica, per contatto, per ingestione di determinati alimenti o farmaci, o anche per stress o come conseguenza di altre malattie. Individuare l’agente scatenante la reazione aiuta a prevenire il fenomeno allergico. È importante comunque rivolgersi ad un medico per la diagnosi e terapia.

Tempo di lettura: 1 minuto

Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors