Tiroide e metabolismo – L’importanza della nostra sentinella dei consumi

Tiroide e metabolismo

I sintomi di disfunzioni, ipotiroidismo o l’ipertiroidismo, sono poco chiari ed evidenti e quindi non vengono diagnosticate tempestivamente

Molte le donne che convivono con una di queste patologie o hanno familiari, parenti o amiche con disturbi della tiroide. In Italia oltre 6 milioni di persone, per la maggior parte donne, hanno una patologia tiroidea. Ma queste patologie hanno sintomi poco chiari ed evidenti e quindi non vengono diagnosticate tempestivamente. Per questo abbiamo deciso di dedicare qualche riga all’argomento.

La tiroide è una ghiandola endocrina

Ha la forma di uno “scudo” (secondo i greci) o di “H” o di “farfalla”, posizionata nella parte anteriore del collo. La sua funzione è fondamentale per l’organismo umano, in quanto, è l’organo che presiede al mantenimento dell’equilibrio del metabolismo.
La tiroide si sviluppa soprattutto nell’infanzia e nell’adolescenza, fasi in cui l’organo aumenta di dimensioni e, in particolare durante la pubertà, mostra un importante incremento di volume.

Nell’età adulta forma, dimensioni e peso della ghiandola possono variare da un individuo all’altro, anche in condizioni normali, ma stimoli provenienti dall’ambiente possono influire sulle dimensioni, pur in assenza di malattie. Alcune patologie, invece, ne alterano profondamente volume e forma.

Ormoni tiroidei

Degli ormoni prodotti dalla tiroide, i due principali sono Tiroxina (o T4) , e Triiodotironina (o T3). La funzione della tiroide è regolata “direttamente” dal Sistema endocrino e “indirettamente” dal sistema nervoso. Infatti, l’Ipotalamo secerne il TRH che stimola l’ipofisi a produrre TSH che a sua volta stimola produzione di T3 e T4. Le molecole degli ormoni prodotti dalla tiroide hanno la caratteristica di contenere Iodio, che viene assunto con gli alimenti e con l’acqua.

A cosa serve la tiroide

Le funzioni svolte da T3 e T4 sono diverse, a cominciare da quelle presenti fin dai primi anni di vita, quando si osservano influenze anche sullo sviluppo del sistema nervoso centrale. Come principale, abbiamo già citato il mantenimento dell’equilibrio (o omeostasi) del metabolismo. Tiroide e metabolismo, binomio che spiega l’importanza che ha la ghiandola nella regolazione dei processi che forniscono all’organismo l’energia necessaria per svolgere le sue funzioni. Ciò vuol dire che la tiroide e i suoi ormoni sono coinvolti nelle attività metaboliche di base e quindi influenzano il consumo di energia anche a riposo e, di conseguenza, hanno effetti sul peso.

Tiroide e metabolismo

Il maggiore o minore bisogno di energia da parte dell’organismo, produce una serie di conseguenze: infatti, un maggiore bisogno di energia si traduce, da un lato, nel maggiore bisogno di ossigeno e, quindi, in un aumento della frequenza del respiro e, dall’altro nel maggior flusso sanguigno, e quindi, in un aumento della frequenza e ampiezza del battito cardiaco e viceversa.

In poche parole, la tiroide è l’organo che in qualche modo determina se, almeno per ciò che riguarda il nostro fabbisogno energetico, siamo una macchina normale, una a metano o una Formula1 :-)!
La tiroide e i suoi ormoni sono coinvolti anche nella contrazione delle pareti dell’intestino. Il risultato di questo meccanismo può essere un’aumentata frequenza dell’evacuazioni delle feci, fino a una vera e propria diarrea.

Infine la tiroide e i suoi ormoni influiscono su sviluppo e funzioni del sistema nervoso centrale, sia in fase di crescita, che nell’adulto e la forza di contrazione dei muscoli risente dei loro effetti.

Scorrendo queste funzioni primarie, risulta evidente quanto siano importanti gli ormoni tiroidei per il funzionamento dell’organismo e si può immaginare come una loro mancanza tenda a rallentare molte funzioni e, al contrario, un eccesso della loro produzione, le possa accelerare.

Cos’è l’ipertiroidismo

L’ipertiroidismo è una condizione nella quale nel sangue sono presenti concentrazioni di ormoni della tiroide superiori alla norma. Questo si verifica per una produzione eccessiva, in particolare di tiroxina. In parole povere, generalmente, l’ipertiroidismo si traduce in un aumento dei “consumi” dell’organismo.

Cos’è l’ipotiroidismo

L’ ipotiroidismo è una condizione nella quale sono presenti in circolo concentrazioni di ormoni della tiroide inferiori alla norma. Si tratta della più frequente alterazione della funzione tiroidea. In parole povere, generalmente, l’ipotiroidismo si traduce in una riduzione dei “consumi” dell’organismo.

Le terapie

È bene sapere che oggi esistono farmaci che consentono di supportare la produzione degli ormoni tiroidei, o, addirittura, di sostituire la tiroide in caso di rimozione chirurgica. Farmaci intelligenti che attraverso i vari dosaggi rispondono nel modo più completo ed efficace alle varie esigenze dell’individuo.

Tiroide e metabolismo – Come di effettua una diagnosi

Il passaggio chiave, della visita di una persona nella quale si sospetta la presenza di una malattia della tiroide, è la palpazione dell’organo. Ma sarebbe opportuno farla precedere da una visita allargata ad altri apparati. Completata dalla misurazione di segni vitali come la pressione del sangue e la frequenza dei battiti del cuore. Questo perché le variazioni della funzione tiroidea influiscono su quelle del cuore e dei vasi.
Da qui in poi, a discrezione del medico, possono seguire eventuali analisi del sangue destinate a rilevare i dosaggi degli ormoni tiroidei e altri accertamenti come dosaggi di anticorpi specifici, ecografie, agoaspirato etc

Maria Luisa Barbarulo

>>>Se hai un dubbio puoi compilare un semplice questionario su Fondazione Serono, cliccando qui

>>>Fonte FondazioneSerono.org

 

Take Home Message
Tiroide e metabolismo – In Italia sono oltre 6 milioni di persone, per la maggior parte donne, che hanno una patologia tiroidea. Molte le donne che convivono con una di queste patologie o hanno familiari, parenti o amiche con disturbi della tiroide. Fondamentale per il nostro metabolismo, ovvero la regolazione dei processi che forniscono all’organismo l’energia necessaria per svolgere le sue funzioni. I sintomi di disfunzioni, ipotiroidismo o l’ipertiroidismo, sono poco chiari ed evidenti e quindi non vengono diagnosticate tempestivamente. Oggi non mancano terapie e farmaci per la sua cura.

Tempo di lettura: 1′ e 20”

Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here