Il check-up a 20-30 anni

202401

Checkup 20 30 anniScoppiate di salute, e vi si legge in faccia, ma questo non vuol dire che dobbiate bypassare analisi, check-up e visite mediche!

Forse siete ancora alla ricerca del vostro uomo ideale, ma di certo dovreste aver già trovato il/la vostro/a ginecologo/a di fiducia.
Il check-up dai 20 ai 30 anni prevede generalmente: visita ginecologica, pap-test (che è consigliato a partire dai 25 anni) e il controllo del seno. A questa età dovrebbero essere tutti appuntamenti obbligatori.
Se poi cerchi un anticoncezionale ormonale, ti verranno prescritte anche delle analisi del sangue, che in genere si ripetono con cadenza annuale.

Il check-up a 20-30 anni – Il consultorio, un alleato sotto casa

Presenti sul territorio nazionale dagli anni ‘50, i consultori  sono strutture pubbliche e private nate grazie all’AIED (Associazione Italiana per l’Educazione Demografica), Qui si effettuano visite, si prescrivono analisi e se serve anche anticoncezionali. Ad accogliervi trovate ginecologi, psicologi, ostetriche. Sono gratuite e non servono ricette mediche. Nel consultorio puoi chiedere consigli sull’igiene intima, fare la visita ginecologica, parlare di contraccezione e di malattie sessualmente trasmissibili. Ma è anche il posto dove puoi, senza essere giudicata, chiedere informazioni sull’interruzione di gravidanza.

 Primo passo è la visita ginecologica

Si inizia con l’anamnesi, un’intervista durante la quale il medico raccoglierà informazioni sulla tua salute generale e su quella della tua famiglia; avrà bisogno di sapere anche se hai già avuto rapporti sessuali (è importante ricordare che la visita è protetta da segreto professionale). Va ricordato che non è necessario aver avuto rapporti sessuali per fare una visita ginecologica.

(N.B. le analisi qui elencate sono indicative. Prima di procedere va consultato il proprio medico di fiducia).

Il check-up a 20-30 anni – Visita ginecologica

La visita ginecologica consiste in diverse fasi:
1) l’anamnesi. Si tratta di una piccola intervista, informale, ma molto accurata, grazie alla quale il medico raccoglierà le informazioni sulla tua storia clinica, sulla familiarità con alcune malattie, ma anche sul tuo stile di vita, come ad es. gli sport praticati, e sulle cattive abitudini (fumo, alimentazione, etc.);
2) la visita vera e propria. Se si tratta della prima volta proteste avvertire un po’ di disagio. Seguite le indicazioni del medico, spogliatevi, distendetevi sul lettino, respirate profondamente. Al resto penserà il medico.
3) il pap test 
4) la visita senologica. Se si tratta della vostra prima visita, fatevi insegnare la tecnica per l’Autopalpazione, che potete fare a casa, in tutta tranquillità.

Il Pap test, un esame importantissimo per le donne, soprattutto se si hanno più partner. Serve a scongiurare la comparsa del tumore al collo dell’utero. Fa parte della procedura standard della visita ginecologica, una routine indolore, forse un po’ fastidiosa considerato che per prelevare le cellule nell’utero entra in scena lo speculum, uno strumento non sempre amato dalle donne. Durante la visita viene presa la pressione arteriosa ed il vostro peso corporeo.

Il check-up a 20-30 anni – Le analisi del sangue

Nel check-up generalmente si prevedono anche alcune analisi standard (esami ematochimici), necessarie alla prescrizione di un anticoncezionale ormonale. Non lasciarti spaventare dalla lunghezza della lista, per tutte sarà più che sufficiente un semplice prelievo di sangue.

  • Glicemia: indica il valore di concentrazione di glucosio nel sangue. L’esame si effettua a digiuno;
  • Azotemia, creatininemia per la funzionalità renale;
  • Emocromo: è la conta di diversi parametri del sangue, come globuli rossi, bianchi piastrine, ematocrito, emoglobina, etc.;
  • Protidogramma: per misurare alcune frazioni proteiche del sangue;
  • Trigliceridi: sono un tipo di grassi del sangue;
  • Colesterolo: per conoscere i valori di entrambi i tipi, quello “buono”, l’HDL e quello “cattivo”, il Colesterolo LDL;
  • Transaminasi per controllare la funzionalità epatica ed eventuali danni a carico del fegato;
  • GammaGT: un altro esame utile per valutare la funzionalità epatica;
  • Bilirubina: i cui valori servono per monitorare l’attività del fegato;
  • Antitrombina Terza (III),PT,PTT, Omocisteina, proteina s, proteina C anticoagulativa, fibrinogeno ed eventuali esami genetici quali fattore II e fattore V di Leiden sono esami con i quali si valuta la coagulazione del sangue.

 

Cristina Perrotti e Massimo Danti

Leggi anche…“Check-up – introduzione

Take Home Message
Checkup 20 30 anni – Anche se questa è l’età in cui si scoppia letteralmente di salute, ci sono degli appuntamenti con il medico ai quali non puoi dire di no, soprattutto se hai scelto di usare una contraccezione ormonale (ad es. la pillola o il cerotto). Una visita ginecologica e degli esami del sangue sono obbligatori in questo caso.

Tempo di lettura: 1′ e 20”

Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui