Cosmetici a Natale. Attenzione alla pelle!

cosmetici a Natale I “trucchi” per scegliere i cosmetici più salutari, anche a Natale.

Qualche tempo fa il noto stilista americano Calvin Klein pronunciò una celebre ed ironica frase: “La cosa migliore è sembrare naturali. Ma ci vuole un sacco di trucco per sembrare naturali.”

Che siate d’accordo o meno con questa affermazione, un fatto è certo: a Natale, e durante le feste, uno dei regali più graditi e diffusi nell’universo femminile sono proprio i prodotti cosmetici.

Cosa sono i prodotti cosmetici

Sono prodotti che applichiamo direttamente sul nostro corpo, sulla nostra pelle, per questo è indispensabile sapere di cosa sono fatti, un po’ come accade quando compriamo degli alimenti, per tutelare la nostra salute o evitare reazioni allergiche.

È importante sapere che per prodotto cosmetico non si intendono solo creme antirughe, creme anticellulite, rossetti o mascara. Nella categoria cosmetici rientrano anche bagnoschiuma, saponi, creme idratanti, ecc.

Ma quante di voi prima di acquistare o regalare un cosmetico sanno come leggere in maniera appropriata la sua etichetta e distinguere la qualità di un prodotto?

Ecco dunque una pratica guida per comprendere meglio il mondo dei prodotti cosmetici.

Ingredienti da evitare: la regola delle tre “P”

Uno dei “trucchi” migliori per scegliere il cosmetico giusto è quello della regola delle tre “P”.
Aiuta ad individuare quegli ingredienti da cui, voi e la vostra pelle, dovete stare lontane:

  • Petrolati: si tratta di ingredienti, come ci suggerisce la parola, derivati dal petrolio, li troviamo in molte creme idratanti, olii e altri prodotti per l’idratazione della pelle. Spesso sono scelti per l’effetto “seta” che donano alla pelle. In verità questa sensazione è solo un’illusione, che si crea perché i petrolati formano come una barriera sulla pelle che limita la traspirazione, imprigionando batteri e favorendo l’insorgere di infezioni ed acne. In etichetta li troviamo sotto i nomi: Paraffinum liquidum, Petrolatum, Vaselina, Cera Microcristallin, etc.;
  • Parabenisi tratta di prodotti di origine organica usati come conservanti anche nell’industria alimentare. La loro azione battericida è oggetto di numerose controversie: alcuni studi hanno messo in evidenza come i parabeni alterino l’azione degli estrogeni tanto da poter risultare molto dannosi. Anche i parabeni limitano la naturale traspirazione della pelle. In etichetta si chiamano: Methylparaben, Ethylparaben, Butylparaben, Benzylparaben, etc.;
  • PEG: sono anch’essi prodotti derivati dal petrolio. Vengono utilizzati come emulsionanti (cioè per mescolare olii con acqua) e come detergenti. I prodotti contenenti PEG hanno alcuni residui del processo produttivo (ossido e diossido di etilene) che possono essere potenzialmente cancerogeni, favorire aborti spontanei e l’insorgere di cataratte. In etichetta sono segnalati con il termine “peg” seguito da un numero. Più è alto il numero più il PEG è potenzialmente dannoso.


Leggere bene le etichette

Leggere le etichette, in particolare quelle dei prodotti cosmetici, può essere molto importante. Gli ingredienti dei prodotti cosmetici sono scritti seguendo un preciso ordine stabilito dall’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients). Non tutti sanno, ad esempio, che quando un ingrediente viene inserito in forma “naturale” (cioè senza subire trasformazioni chimiche), questo viene indicato con il suo nome latino.

I prodotti scritti in lingua inglese, invece, sono prodotti che derivano da processi chimici. Tra questi vanno tenuti a mente, e possibilmente evitati, il Sodium laureth sulfate, il Sodium lauryl sulfate e l’Ammonium lauryl sulfate, dei tensioattivi di origine petrolchimica, che oggi vengono sempre più spesso sostituiti da tensioattivi di origine naturale.

A Natale regalate – o fatevi regalare – pure dei cosmetici. Ma se volete fare o ricevere un regalo veramente gradito, tenete a mente questa raccomandazione: occhio alle etichette!


Luana Longo

Farmacista

Take Home Message
Non solo negli alimenti, ma anche nei cosmetici possono nascondersi sostanze nemiche della nostra salute, anche quella della nostra pelle. Se desiderate regalare o farvi regalare un cosmetico, leggete prima l’etichetta. Una regola chiave è quella di evitare prodotti con petrolati, parabeni e PEG tra gli ingredienti. Si tratta di derivati dal petrolio e sostanze usate come conservanti. Di cui la nostra pelle non ha di certo bisogno.

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui