Ipospadia

1014

L’ipospadia (dal greco hypo “sotto” e spadon “apertura”) è una malformazione congenita dell’uretra maschile, caratterizzata dallo sbocco anomalo del meato uretrale. In caso di ipospadia, questo non si trova sulla punta del pene al vertice del glande, ma più in basso.

Si tratta del difetto congenito più comune, interessa infatti circa 2 nati su 1.000 (rarissime sono le forme di ipospadia femminile).

A seconda della gravità le conseguenze di questa malformazione vanno da problemi estetici, gravi disturbi funzionali, fino a implicazioni di tipo psicologico.

I pazienti con ipospadia grave se non trattati non possono avere una minzione ed una vita sessuale normali, per questo oggi si interviene chirurgicamente entro il secondo anno di vita.

« Back to Glossary Index