lunedì, 27 Maggio 2024

Fibroma uterino: come riconoscere i sintomi?

Fibroma Uterino

Scopriamo quali sintomi possono farci pensare alla presenza di un fibroma uterino e quali sono le cure.

Si tratta di una formazione benigna piuttosto frequente nella donna in età fertile con una sintomatologia variabile. In alcune donne il fibroma uterino rimane silente, in altre provoca fastidi di diverso tipo.

Il fibroma uterino è un tumore benigno dell’apparato genitale femminile che si sviluppa nel tessuto muscolare dell’utero. Nel 95% dei casi si localizza nel corpo dell’utero, nella restante parte dei casi lo troviamo nel collo dell’utero. Può essere grande pochi mm o diversi cm. La sintomatologia che accompagna la presenza del fibroma è anch’essa variabile. In alcuni casi questa neoformazione è asintomatica e ci si accorge della sua presenza per caso, durante una visita di routine. In altri casi, possono essere presenti dei sintomi la cui intensità e impatto sulla vita quotidiana variano caso per caso.

Quali sono i sintomi del fibroma uterino?

Quando presenti, i sintomi del fibroma uterino sono:

  • Irregolarità del ciclo mestruale, i cicli possono essere ravvicinati e/o abbondanti;
  • Dismenorrea, ossia forti dolori durante il ciclo mestruale;
  • Dolore pelvico;
  • Incontinenza urinaria;
  • Sensazione di peso a livello pelvico;
  • Stitichezza;
  • Rapporti sessuali dolorosi;
  • Anemia, legata al flusso abbondante del ciclo mestruale;
  • Infertilità, poiché il fibroma può rendere difficoltoso l’impianto dell’embrione o favorirne il distacco e provocare un aborto;
  • Dolore durante la gravidanza e possibili malformazioni del feto.

Mentre alcune donne hanno una sintomatologia particolarmente intensa che riduce la qualità della loro vita, altre fortunatamente hanno dei sintomi più lievi oppure non hanno alcun sintomo.

Come si diagnostica il fibroma uterino?

Spesso la scoperta del fibroma uterino è casuale e avviene durante una visita ginecologica, proprio perché non è raro che la sua presenza sia asintomatica.

Gli esami utili per individuarlo sono:

Quest’ultima è un esame endoscopico che consiste nell’introduzione di una sonda nella cavità uterina, utile sia per visualizzare il fibroma sia per prelevare un campione di tessuto da far analizzare.

Ho scoperto di avere un fibroma uterino, cosa posso fare?

Ci sono varie opzioni di trattamento. Se ci troviamo di fronte a un fibroma asintomatico, solitamente si monitora nel tempo per controllarne l’evoluzione in termini di grandezza e di posizione. Non è raro che le dimensioni del fibroma si riducano dopo la menopausa, quando gli estrogeni, che sono ormoni necessari per la sua crescita, si riducono drasticamente. Anche l’eventuale sintomatologia associata si ridurrà proporzionalmente alla riduzione del volume del fibroma.

Se il fibroma è fastidiosamente sintomatico e/o di grandi dimensioni si può optare per la cura farmacologica a base di ormoni

Questa scelta, pur offrendo indubbi vantaggi per la riduzione dei fastidi legati al ciclo mestruale, come flusso abbondante e dolore, risulta poco efficace relativamente alla riduzione del fibroma e dei fastidi associati, se non temporaneamente. I sintomi ritornano appena si sospende la cura.

Quando la cura farmacologica non funzione, l’alternativa è rappresentata dalla chirurgia, per asportare il fibroma (chirurgia conservativa).

Esistono tecniche di chirurgia mininvasiva come la laparoscopia. Oppure si può operare in laparotomia secondo le tecniche della chirurgia tradizionale. La scelta della tecnica da seguire per operare dipende dalla dimensione del fibroma.

Le stesse tecniche possono essere applicate, invece, anche alla chirurgia demolitiva quando oltre al fibroma, si asporta anche l’utero (isterectomia).

Infine, c’è l’embolizzazione, una tecnica che individua ed occlude l’arteria che apporta sangue al fibroma, privandolo di fatto di nutrimento. Questa manovra consente la riduzione delle dimensioni nel tempo ed evita l’intervento chirurgico, ma non si può applicare a tutti i fibromi e può causare dolore e perdite ematiche.

Redazione VediamociChiara ©riproduzione riservata

Tra le fonti di questo articolo segnaliamo 

Humanitas Research Hospital

Istituto Superiore di Sanità

 

Take Home Message

Il fibroma uterino è una formazione benigna piuttosto frequente nella donna in età fertile con una sintomatologia variabile. In alcune donne il fibroma uterino rimane silente, in altre provoca fastidi di diverso tipo.

Ultimo aggiornamento: 01 febbraio 2024

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors