Come si fa a preservare la salute della cataratta?

La salute della catarattaL’esperto dice “uno stile di vita sano” e aggiunge: evitare il fumo, uno dei fattori di rischio principali che compromette la salute della cataratta, a causa del suo effetto sul cristallino dell’occhio (i fumatori abituali hanno il 60% in più di probabilità di contrarre la cataratta)

A conoscere da vicino il problema è il 10% della popolazione italiana (dati ISTAT), tra i 70 e gli 80 anni. Un problema che però ancora si conosce poco e intorno al quale girano informazioni inesatte, come quella che la vuole curabile attraverso i farmaci, oppure che prima di intervenire il problema deve essere arrivato ad uno stadio avanzato…

Ma che cos’è il “disturbo della cataratta”?

Si verifica quando il cristallino si opacizza in seguito all’accumulo di proteine al suo interno. L’intervento risolve questo problema, perché si procede con una incisione della cornea, raggiungendo la membrana che avvolge il cristallino (sacco capsulare) e lo frammenta tramite ultrasuoni. Quindi si asporta sia la capsula che i residui del vecchio cristallino e si posiziona una nuova lente artificiale che ristabilisce la vista.

Come si fa a preservare la salute della cataratta? – Il laser al posto del bisturi

Oggi l’intervento si fa con il laser (una volta si usava il bisturi). Grazie a questa tecnica è il computer che calibra l’estensione e la profondità del taglio corneale. Questa nuova tecnica migliora di certo l’operazione, riducendo rischi e durata delle fasi. Ricordiamo che l’intervento alla cataratta è tra i livelli assistenziali minimo che lo Stato deve garantire.

Come si fa a preservare la salute della cataratta? – Ma quando bisognerebbe fare l’intervento?

Il quando è deciso in base alla qualità di vita del paziente. Quando la vista è compromessa e rende difficile la vita quotidiana (leggere, guidare, etc.) è il momento di intervenire. Per questa ragione oggi l’età media in cui si ricorre all’operazione è intorno ai 50 anni.

Come si fa a preservare la salute della cataratta? – I costi dell’intervento per la salute della cataratta

Se si sceglie di fare l’operazione negli ospedali pubblici, non si va incontro a nessun costo, oltre a quello del ticket (per chi non gode dell’esonero), parliamo di una cifra indicativa di 45€. Un un centro privato invece il costo si aggira dai 2.000 ai 4.000€.

Cristina Perrotti

>>> Per un approfondimento si rimanda all’opuscolo di IAPB Italia ONLUS (Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) sul sito del Ministero della Salute

Fonte: Starbene Salute

Credits foto: Pixabay

Take Home Message
La salute della cataratta – Visto che a conoscere da vicino il problema è il 10% della popolazione italiana (dati ISTAT), tra i 70 e gli 80 anni, come si fa per preservare la salute della cataratta? L’esperto dice “uno stile di vita sano”. Ed aggiunge: evitare il fumo, uno dei fattori di rischio principali, a causa del suo effetto sul cristallino dell’occhio (i fumatori abituali hanno il 60% in più di probabilità di contrarre la cataratta). Oggi l’intervento si fa con il laser, che diminuisce tempi e rischi.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here