giovedì, 23 Maggio 2024

Diagnosi precoce del tumore al seno

diagnosi precoceGrazie alla prevenzione e alla diagnosi precoce, oggi molti tumori del seno vengono diagnosticati in una fase iniziale, con possibilità di guarigione superiori al 90% attraverso cure semplici e poco invasive

È fondamentale quindi che ogni donna adotti quei provvedimenti utili a ridurre il rischio di sviluppare un tumore del seno o a facilitare una diagnosi precoce: tra i 20 ed i 40 anni è indicato effettuare una visita clinica del seno almeno una volta ogni tre anni; dai 40 anni in poi, invece, è necessario abbinare alla visita clinica una mammografia, l’esame più importante per la diagnosi precoce.

Inoltre, è indispensabile porre attenzione ai messaggi che il corpo ci invia e che possono rappresentare dei campanelli d’allarme, come:

  • Nodulo duro o che tende ad indurirsi;
  • Gonfiore, sensazione di calore, rossore o colorazione scura della pelle;
  • Cambio di forma o dimensioni del seno;
  • Lievi depressioni, retrazioni sulla pelle del seno;
  • Lesioni, aree pruriginose o desquamate, irritazioni o retrazioni del capezzolo;
  • Secrezioni mai notate prima dal capezzolo;
  • Dolore localizzato e persistente.

 

In caso di comparsa di uno qualsiasi di questi sintomi, è consigliato rivolgersi subito al proprio medico. Anche se nella maggior parte dei casi questi cambiamenti si rivelano associati ad affezioni benigne del seno, l’unico modo per esserne certi è sottoporli ad una valutazione da parte del medico.

Ad esempio, il dolore al seno è più frequentemente associato a condizioni benigne della mammella, piuttosto che ad alterazioni dovute ad un tumore.

Per trattare in modo efficace un tumore del seno attualmente è utilizzato un ventaglio di opzioni terapeutiche complementari e variamente integrate tra di loro: la chirurgia, la radioterapia, la chemioterapia, le terapie ormonali.

A seguito di una diagnosi di tumore del seno un team integrato di medici specialistici, composto da radiologo, chirurgo senologo, anatomopatologo, oncologo, radioterapista e chirurgo plastico, pianificherà al meglio tutte le prestazioni per la diagnosi e la terapia, e valuterà la strategia più efficace da seguire in termini di guarigione e di migliore qualità di vita.

La prevenzione salva la vita!

-> Vai al sito di Komen Italia ONLUS



Take Home Message
La prevenzione salva la vita. Anche nel caso di tumore al seno. I dati ci dicono che se i tumori vengono diagnosticati in una fase iniziale hanno una possibilità di guarigione superiore al 90%. Oggi si fa ricorso ad esami specifici, tra questi sicuramente il più efficace è la mammografia. Consigliata a tutte le donne oltre i 40 anni, anche in assenza di sintomi (ad es. nodulo o cambio di forma o dimensioni del seno).

Tempo di lettura: 50 secondi

Ultimo aggiornamento: 01 febbraio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

3 risposte

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors