Il mal di testa vien mangiando (male)

199819

Scarica il podcast dell'articolo

Il mal di testa vien mangiando (male)

Inserita dall’OMS fra le prime 10 cause al mondo di disabilità, il mal di testa, solo in Italia, è conosciuto da circa 5 milioni di persone. E se vi dicessimo che molti casi di mal di testa potrebbero essere evitati migliorando la propria alimentazione?

Emicrania, qualche numero

L’emicrania è una cefalea primaria caratterizzata da dolore pulsante e localizzato, che si manifesta di solito insieme ad altri sintomi: nausea, vomito, fotofobia e fonofobia (ovvero intolleranza a luci e rumori) e dura da qualche ora, a tre giorni. La metà degli adulti, almeno una volta l’anno, soffre di mal di testa, o meglio, di cefalea.

Sono i dati stimati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che sottolinea come tra i 18 e i 65 anni di età la percentuale cresca fino al 75% e, tra questi, più del 30% soffre di emicrania, una delle tre forme principali di cefalee primarie.

Il mal di testa non risparmia neanche i più giovani: si stima infatti che oltre il 40% dei ragazzi sia colpito da cefalea e che 10 bambini su 100 soffrano di emicrania (una tipologia di cefalea).

Oltre a essere doloroso il mal di testa è anche molto disabilitante: gli esperti dell’OMS lo hanno identificato come il disturbo che causa maggiore disabilità nella fascia tra i 20 e i 50 anni.

Una malattia diffusa e a ben guardare di genere

L’emicrania è una patologia cronica altamente invalidante e particolarmente diffusa. Particolarmente esposta alla patologia è il sesso femminile, tanto da far parlare di malattia di genere (rapporto tra uomo e donna è di 1 a 3,5). Non solo, nella popolazione sotto ai 50 anni l’emicrania è la prima causa di disabilità. Ma come possiamo difenderci dal mal di testa?

L’alimentazione può essere nostra alleata

Tra i fattori che possono scatenare un attacco di mal di testa c’è anche il cibo: formaggi stagionati, frutta secca, cioccolato, ma anche vino e superalcolici, possono causare dolore alla testa (emicrania).

Qui di seguito riportiamo una prima lista di cibi da cui stare alla larga per evitare attacchi di emicrania:

  • Caffè
  • Alcolici e superalcolici
  • Carni rosse e insaccati (ricchi di nitriti e nitrati)
  • Cibi fritti
  • Dadi da brodo
  • Cibo orientale, che contiene glutammato
  • Frutta secca
  • Formaggi stagionati

PS Hai notato altri alimenti che scatenano il mal di testa? Riportali sul tuo diario e segnalali al tuo medico.

  

>>> Fonte notizia: Humanitas Salute

>>>Per approfondimenti

  • Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (ANIRCEF)
  • Società Italiana di Neurologia (SIN)
  • Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC)

  

Cristina Perrotti

 

 

Take Home Message – Il mal di testa vien mangiando (male)

Inserita dall’OMS fra le prime 10 cause al mondo di disabilità, il mal di testa, solo in Italia, è conosciuto da circa 5 milioni di persone. E se vi dicessimo che molti casi di mal di testa potrebbero essere evitati migliorando la propria alimentazione?

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2021

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui