Dividere le compresse: le regole da seguire per farlo correttamente

200091

Si possono dividere le compresse per mandarle giù in modo più agevole o per dimezzare la dose? Ecco le regole del Ministero della Salute per farlo in maniera corretta.

Ti sarai trovata sicuramente davanti alla necessità di dover dividere le compresse o di frantumarle, al fine di rendere la deglutizione più semplice. Pensiamo al caso in cui tu debba somministrare una compressa a un bambino o un anziano, oppure a un familiare che difficoltà di deglutizione.

Devi sapere, però, che occorre fare molta attenzione.

La manipolazione dei farmaci con assunzione per via orale, se non viene gestita nel modo corretto, può rendere inefficace la terapia o provocare effetti irritanti.

Al fine di migliorare la sicurezza dei pazienti, il Ministero della Salute ha recentemente emanato la Raccomandazione n.19 che fornisce le indicazioni per una corretta gestione della terapia farmacologica orale, riferendosi anche alla corretta manipolazione delle compresse.

Cosa si intende per manipolazione?

Con il termine manipolazione si intende: la divisione delle compresse; la triturazione, frantumazione, polverizzazione delle compresse; l’apertura delle capsule.

Dividere le compresse- Le regole da seguire

Per dividere le compresse senza rischi e senza compromettere l’efficacia della terapia, è necessario seguire 6 importanti regole:

  1. fallo subito prima della somministrazione di ogni singola dose;
  2. presta attenzione all’igiene delle mani durante l’operazione, nonché all’igienizzazione dell’ambiente in cui viene fatta e degli strumenti utilizzati;
  3. spezzale lungo la linea di divisione (dove presente) e presta attenzione nei casi di compresse senza linea di divisione, in quanto il taglio può determinare angoli vivi o facce ruvide;
  4. controlla visivamente che le porzioni siano delle stesse dimensioni;
  5. non dividere le compresse in meno di un quarto, se non specificato dal produttore;
  6. presta estrema attenzione alle polveri sprigionate dalla frantumazione delle compresse: i principi attivi contenuti in esse, infatti, potrebbero venire accidentalmente inalati causando gravi problemi.

Dividere le compresse- Quando non farlo.

Non si possono dividere o frantumare:

  • capsule molli, poiché non è possibile un prelievo accurato e completo della dose;
  • compresse/capsule con rivestimento gastroresistente , perché il principio attivo viene inattivato dall’acidità gastrica e non è più efficace;
  • compresse e capsule a rilascio prolungato/modificato, poiché il principio attivo non viene rilasciato gradualmente, per assicurare un effetto terapeutico costante nel tempo, ma viene rilasciato tutto immediatamente con potenziale comparsa di effetti tossici per sovradosaggio;
  • in ogni altro caso in cui sia specificatamente vietato nel riassunto delle caratteristiche del prodotto (RCP).

Per un approfondimento:

Raccomandazione n. 19 – Ministero della Salute

Cristina Caramma

 

Take Home Message
Quando, per una serie di motivi, siamo di fronte alla necessità di dividere le compresse, dobbiamo prestare attenzione a una serie di regole per non correre rischi. Secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute, occorre: farlo subito prima  della somministrazione di ogni singola dose; spezzare la compressa lungo la linea di divisione (dove presente); controllare visivamente  che le porzioni siano delle stesse dimensioni; garantire l’igiene durante la procedura.

Tempo di lettura: 1’ e 10”

Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2020

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui